Il programma dei concerti della settimana a ‘Na Cosetta


‘NA COSETTA LIVE
Concerti 2 – 8 novembre

Via Ettore Giovenale, 54
Roma – Pigneto

Inizio concerti ore 22:00

PRENOTAZIONE CONSIGLIATA AL NUMERO 06.45598326

www.nacosetta.com
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/nacosetta

– INGRESSO GRATUITO –

Lunedì 2 novembre
OPEN SWING LAB

Martedì 3 novembre
I suoni del folk lettone con le SUS DUNGO

Mercoledì 4 novembre
‘NA COSETTA JAZZ
Special guest: Tiziano Ruggeri, Emmanuel Losio e Andrea Nunzi

Giovedì 5 novembre
VEEBLEFETZER

Venerdì 6 novembre
LEITMOTIV

Sabato 7 novembre
PIJI ELECTROSWING QUINTET

Domenica 8 novembre
COLANZO DELLA DOMENICA ore 12:00
Dal Texas: JAMES & BLACK, GUERRILLA SOUL
SERATA ore 22:00
VEIVECURA

‘Na cosetta è un bistrot all’italiana che sperimenta nuovi abbinamenti tra socialità, ricercatezza enogastronomica e live show ispirandosi ai club newyorchesi.

Chiara, Angelo, Luca e Stefano sono i padroni di casa: due pubblicitari, uno chef e un barman al lavoro per ricreare un’atmosfera familiare tra libri per il bookcrossing, divani accoglienti, wi-fi free per il coworking, un tavolo da ping pong per i più sportivi e un palco per ospitare musicisti nazionali e internazionali.

Il locale, aperto a dicembre 2014, si trova a Roma est, nel cuore del Pigneto off, quartiere popolare della capitale raccontato da Pasolini e oggi conosciuto e frequentato per le opere a cielo aperto di street art, i vintage shop, le piccole librerie e i numerosi club che animano la vita notturna.

‘Na cosetta è aperto sette giorni su sette, dalla mattina fino a tarda notte.

Tutte le sere, i piatti sono serviti con musica live. La programmazione è particolarmente orientata verso proposte legate a etichette indipendenti, i generi spaziano dal cantautorato al rock, dall’elettronica al jazz fino ad arrivare al manouche e a rassegne dedicate a racconti inediti di volti noti del panorama musicale.

Lunedì 2 novembre
OPEN SWING LAB

‘Na cosetta tutti i lunedì sera diventa OPEN SWING LAB, l’unico originale “gruppo di studio” degli stili del jazz classico e dello swing.

Un appuntamento fisso dedicato ai musicisti di qualsiasi estrazione e ai ballerini di lindy hop. Il salotto del bistrot, animato da musicisti e lindy hoppers, si trasforma in un grande laboratorio dove il jazz – suonato e raccontato – riscopre una delle sue declinazionazioni più antiche: la danza. Open Swing Lab è infatti più di una jam session, si tratta di una vera e propria scuola di musica a palco aperto. Direttore dei lavori, il sassofonista Giorgio Cùscito, consacrato durante l’ultima edizione del Roma Jazz Festival “Ambasciatore dello swing a Roma”, con lui sul palco Gino Cardamone alla chitarra e Giuseppe Talone al contrabbasso. Dopo il primo set, il trio diventa open swing lab e partecipano alla musica nomi noti del panorama jazzistico e ballerini di lindy hop, pronti a cimentarsi nella scoperta di un nuovo linguaggio.

Primo set
Giorgio Cùscito – sax tenore
Gino Cardamone – chitarra
Giuseppe Talone – contrabbasso

Secondo set: OPEN SWING LAB
Lindy hop Area!

Martedì 3 novembre
I suoni del folk lettone con le SUS DUNGO

I suoni del folk lettone arrivano nel club del Pigneto con le Sus Dungo, soprannominate “le fate dell’indie-pop lettone”. Sette ragazze formano la piccola orchestra popolare che porta con sé una selezione antica di strumenti acustici, tra cui una fisarmonica, flauto, arpa, violino, contaminata poi da basso, chitarra, synth e percussioni. Grazie ai loro strumenti così diversi, le Sus Dungo fondono melodie coinvolgenti e armonia popolare, il risultato è un genere folk dalle sonorità incantevoli. Con all’attivo un EP ed un mini-album, i cui temi spaziano dal rurale al romanticismo, le fate dell’indie-pop lettone ritornano in Italia per presentare il nuovo album “Down The River”, un disco pieno di pace e grazia, di gioia melodica e di un immancabile gran senso del gusto folk. Il tour le vedrà calcare i palchi di tutta Italia tra ottobre e novembre 2015.

DIANA SUS, vocal, songs, acoustic guitar, banjo / Humming under the water
ANNELI ARRO, drums, percussions, vocal / True dancing and ice-cream
MARIKA ARRO, bass guitar, vocal / The sweet dreamer
MARTA TROFIMOVA, electric guitar, ukulele, vocal, songs/ Rock’n’soul
ELIZABETE BALČUS, flute, metalophone, vocal / Fairy tales and flowers
LIENE DRAVNIECE, accordion, piano, vocal, songs / All the bright things and butterflies

WEB: http://susdungo.lv/

FB: https://www.facebook.com/susdungo

Mercoledì 4 novembre
‘NA COSETTA JAZZ

Il bistrot del Pigneto diventa, come ogni mercoledì sera, un vero e proprio jazz club con luci soffuse e cocktail ispirati alle atmosfere newyorchesi della “cinquantaduesima strada”. Alessandro D’Anna alla batteria e Leonardo De Rose al contrabbasso sono i padroni di casa e, sulle note degli standard della storia del jazz, coinvolgono numerosi musicisti della capitale e non solo in una jam session. Ogni appuntamento ha uno o più ospiti speciali con cui D’Anna e De Rose, durante il primo set, suonano repertori sempre diversi ispirati alle epoche e ai protagonisti della grande musica americana del XX secolo. Nel secondo set si apre la jam e inizia il momento dedicato all’incontro, alle aperture, alle sperimentazioni e alle contaminazioni. Special guest di questa settimana: Tiziano Ruggeri alla tromba, Emmanuel Losio alla chitarra e il batterista Andrea Nunzi.

Leonardo De Rose, contrabbasso
Alessandro D’Anna, batteria
Tiziano Ruggeri, tromba
Emmanuel Losio, chitarra
Andrea Nunzi, batteria

Giovedì 5
VEEBLEFETZER

Calcano il palco di ‘na cosetta i Veeblefetzer, band che fonde le atmosfere del blues alle sonorità balcaniche e sud americane con una musica circense e piratesca. La voce graffiante e sporca del cantante Andrea “Mondo Cane” Cota, il ritmo e la sperimentazione, le contaminazioni tra più generi e la capacità di portare avanti un’idea originale sono gli ingredienti che rendono la performance live unica. Non c’è dubbio che i Veeblefetzer siano una band fuori dagli schemi che unisce echi di dub tra le baracche di Kingston e sprazzi di puro rock’n’roll, un funerale a New Orleans e un matrimonio gipsy nelle campagne di Sarajevo. Le chitarre in bilico tra reggae e manouche si mescolano al calore dei fiati su un marchingegno ritmico fatto di tamburi e macchina da scrivere. Le basse frequenze sono tutte affidate all’andamento gradasso e rubicondo del sousafono, un basso tuba da parata. La strumentazione, degna di un’orchestrina protopunk, rende il timbro dei brani decisamente riconoscibile e originale. Dopo l’esordio con l’EP ‘The Truth Is Overrated’, è uscito lo scorso 8 maggio il primo lavoro discografico del quartetto romano: “No Magic No Bullet” (Goodfellas / Fleisch) anticipato dal videoclip di “Money Comes Money Goes”. Il disco regala atmosfere e sonorità in un continuo dondolare tra magia e verità, fiati anticonvenzionali e ritmi rocamboleschi. Il frontman Andrea ‘Mondo Cane’ Cota, irrefrenabile musicista nonché dj e conduttore radiofonico, ha riunito intorno a se dei musicisti che hanno la grande capacità di arrivare al pubblico in un modo straordinario. Nel disco spunta il reggae, ma con approccio gitano e folk fino ai confini del punk. Un viaggio goliardico e piratesco fuori dalle traiettorie della musica mainstream, all’arrembaggio degli stereotipi musicali e in continua ricerca dell’isola dell’originalità.




Andrea “Mondo Cane” Cota, voice, strings, keys and pots
Giancarlo Romani, trumpet, flugelhorn, cornet and firebird trumpet
Luca Corrado, sousaphone and synthaphone sounds
Gabriele Petrella, drums, toys, typewriter and backing vocals

WEB: www.veeblefetzer.it

http://beta.goodfellas.com

FB: www.facebook.com/veeblefetzer

Venerdì 6
LEITMOTIV

I LEITMOTIV vengono dalla Puglia e ne conservano il calore e la poesia, ma potrebbero avere cittadinanza europea per la straordinaria naturalezza con cui intrecciano stili e culture diverse che convergono in un eccentrico mix musicale. Inglese, francese, italiano, rock, folk, pop. Canzoni teatrali, schizofreniche e imprevedibili. Il 16 Gennaio 2015 è uscito il loro quarto album “I Vagabondi”, (La Fabbrica) un disco ricco di sorprese che il gruppo suonerà sul palco di ‘na cosetta. Premiati già dai primi anni di attività in diversi concorsi su scala nazionale (Festival Castel Dei Mondi, Aritmia Mediterranea, Premio Pavanello), dopo aver diviso il palco con nomi importanti della scena musicale italiana ottengono, nel 2007, la vittoria ad Arezzo Wave (ex Italia Wave). L’esordio discografico risale al 2008 con l’album “L’Audace Bianco Sporca il Resto” (La Fabbrica/Cni) che si avvale della produzione artistica di Amerigo Verardi (già Baustelle e Virginiana Miller). Il lavoro, apprezzato per la sua complessità e carica innovativa, è disco della settimana su Caterpillar (RadioRai2) e viene presentato con un tour di 100 date che registra numeri straordinari. Nel 2009 il gruppo varca i confini nazionali con la partecipazione alla Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo di Skopje ed al Monkey Week Festival di Siviglia in qualità di rappresentanti della musica italiana.

Nel 2010 esce “Psychobabele” (PelagoniaDischi/Trovarobato/ABS/Audioglobe), anche in questo caso prodotto da Amerigo Verardi, ancora una volta, accolto molto bene dalla critica. Seguirà un lungo tour in cui spicca la tappa del Tirana ArèRock Festival. Il videoclip della title track è premiato come miglior opera al Salento Finibus Terrae Festival. Nel 2011, con una line up rinnovata, i Leitmotiv partecipano come ospiti alla prima edizione del MEDIMEX a Bari. Il 2012 è l’anno della pubblicazione di “A Tremulaterra” (Pelagonia/Believe dig.): successo di critica e pubblico, copie esaurite, il tour supera le cento date. Il brano “Silent Night” viene incluso nella compilation Puglia Sounds allegata al numero di Novembre 2013 della rivista XL. Il nuovo lavoro sta incontrando i favori di pubblico e critica e con centinaia di live alle spalle, i Leitmotiv si confermano una delle realtà più interessanti nel panorama della musica indipendente nazionale.

WEB: http://www.leitmotivonline.net/

YouTube: https://www.youtube.com/user/leitmotivonline

FB: https://www.facebook.com/leitmotivonline


Twitter: https://twitter.com/leitmotivonline

Sabato 7
PIJI ELECTRO SWING QUINTET

Il cantautore romano Piji calca il palco del club con l’Electroswing Quintet. Una serata all’insegna del pop e del jazz con brani inediti che mescolano manouche, swing ed elettronica. Piji insieme a Simona Molinari, con cui vanta importanti collaborazioni, è uno degli iniziatori del genere electroswing in Italia, solo negli ultimi anni infatti (dal 2009), il bel paese si è aperto a queste sonorità molto conosciute invece in paesi europei come Inghilterra, Francia ed in gran parte del Nord Europa. Questo genere inizialmente legato più che altro al mondo dei dj, si contamina raramente con il mondo della canzone e dei cantautori, ma è proprio questo che Piji e i suoi sodali fanno da qualche tempo: vivere nel terreno della canzone d’autore italiana, del pop/jazz, ma vestire ogni brano di elettronica e di swing, mantenendo al centro le canzoni dai testi ironici, impegnati o poetici e dalle melodie swing, con un approccio live che concede ampi spazi all’improvvisazione e alla teatralità. Nell’Electroswing Quintet di Piji, il fraseggio d’antan del bravissimo clarinettista e polistrumentista Gian Piero Lo Piccolo, si unisce all’ormai imprescindibile linguaggio “manouche” di Augusto Creni, alla sapienza ed esperienza elettronica e contemporanea del producer Ominostanco e alla solidità funambolica del bassista e contrabbassista Saverio Capo che da tempo seguono Piji in ogni suo live. Non sono esclusi ospita a sorpresa che spesso duettano sul palco con il cantautore, già si sono esibiti con Piji: Gianmaria Testa, Giorgio Tirabassi, Michele Ascolese, David Riondino, Ada Montellanico, Nando Citarella. Il terzo singolo di Piji, “Cervello in fuga”, l’’inno/tormentone swing dei cervelli in fuga, che racconta con una punta di amarezza il degrado culturale italiano, è stato presentato nella prestigiosa rassegna Roma Jazz Festival 2015. Dell’estate 2013 è invece il secondo singolo, C’è chi dice no, (Carosello records/Isola degli artisti), versione electro-swing del classico rock di Vasco, apprezzata e postata da Vasco Rossi in persona sulla propria pagina facebook, pubblicata da Repubblica.it sulla homepage (con un clamoroso numero di visualizzazioni) e consigliata da Vincenzo Mollica nella rubrica “Do Re Ciak Gulp” del Tg1. Così come il suo primo singolo ufficiale Welcome to Italy, C’è chi dice no, Cervello in fuga e le canzoni inedite del cantautore romano sono state ultimamente ospitate varie volte da Fiorello a Edicola Fiore e a Webnotte con Gino Castaldo ed Ernesto Assante.

Piji, chitarra e voce
Gian Piero Lo piccolo, clarinetto e fiati
Augusto Creni, chitarra
Saverio Capo, contrabbasso
Ominostanco, elettronica

WEB: www.piji.it

Domenica 8 novembre

– COLANZO – (dalle ore 12:00)

GUERRILLA SOUL Dal texas JAMES & BLACK

Un grande ritorno a Roma quello di Bruce James e Bella Black. Il duo texano, di Austin, già ospite del club la scorsa stagione, torna in Italia. La coppia, in tour per presentare l’album “LIVE AT THE N9”, è capace di scatenare una vera e propria guerriglia soul. Bruce James – pianista e vocalist – ha collaborato con i grandi della musica jazz e pop americana (fra cui Black Eyed Peas, Jimmy Smith e Bernie Worrell dei Funkadelic). Bella Black è una cantautrice americana nota per la sua potente voce profonda da contralto e il suo eclettico mix di generi musicali tra cui R & B, soul, rock e jazz.

IL COLANZO della domenica è la colazione/pranzo dolce e salata con musica live. (Buffet open 12 € con bevanda analcolica e 14 € con consumazione alcolica)

Dalle ore 12:00 alle 16:00

Domenica 8 novembre

VEIVECURA (ore 22:00)

Il siciliano Davide Iacono crea i VeiveCura nel 2008. In poco tempo arriva ad aprire i concerti di alcuni tra i più rilevanti artisti della scena indipendente italiana (Moltheni, Amor Fou, Appino degli Zen Circus, Cesare Basile) e condivide il palco con i Maestri Manlio Sgalambro e Franco Battiato.

La musica del gruppo dalle atmosfere esterofile viene spesso accostata a quella di Sigur Ros, Sufjan Stevens, Beirut, Efterklang, Yann Tiersen.

VeiveCura è stato premiato nel 2013 dal circuito KeepOn tra i migliori live dell’anno, ed è stato segnalato dagli stessi fra i “best live” del 2014. Il gruppo, sul palco di ‘na cosetta, suonerà i brani dell’album, “Good Morning Utopia”.

Davide Icono, voce, batteria, piano, synth
Salvo Puma, chitarra elettrica, pedal bass

‘Na Cosetta
Via Ettore Giovenale, 54 Roma (Pigneto)

Ingresso gratuito
Aperti tutti i giorni dalle 10:00 fino a tarda notte
Colazione, co-working, pranzo, cena

Inizio concerti dalle ore 22:00

PRENOTAZIONE CONSIGLIATA AL NUMERO 06.45598326

www.nacosetta.com
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/nacosetta