Le Mura: i concerti della settimana


LE MURA MUSIC BAR
GLI EVENTI DELLA SETTIMANA
9 NOVEMBRE – 15 NOVEMBRE
www.lemuramusicbar.com/

Lunedi 9 Novembre
Apertura Porte Ore 20:30 – Inizio Concerto Ore 22.30 – Ingresso 5eu
BRONSON in concerto

BRONSON
Brönsøn nasce da una festa di compleanno violenta. Lara Martelli (vox), Pierfrancesco Aliotta (bass) e Vieri Baiocchi (drums), si ritrovano dopo anni dall’uscita di Orchidea Porpora, disco sul quale avevano precedentemente suonato assieme. Vieri reduce da un tour con Operaja Criminale e Marina Rei conosce Giorgio Maria Condemi, diventano amici ed è esattamente il musicista che mancava per poter tornare a suonare insieme. A novembre 2013 la prima session in sala prove e dopo appena 20 ore sono pronti i primi 8 brani di “Qui nel baratro tutto bene“. Il sound che ne deriva è la somma delle diverse esperienze e gusti musicali dei singoli componenti, scevro dell’uso di strumenti digitali e caro alla formula irruente del power-trio, un mix di 70’s e incursioni soniche, legate assieme dalla splendida e graffiante voce di Lara, che con le sue melodie gli dona un velo di pop. Il 4 maggio 2015 esce ”Qui nel baratro tutto bene“ anticipato dall‘uscita del secondo singolo ”Rec&Play“ (quando Battisti incontra Jack White e i Queens of the Stone Age) è un album che va ascoltato e ri-ascoltato, che va visto suonato dal vivo e va assimilato. E‘ un album rock‘n‘roll senza eccezioni e senza fronzoli.

https://www.facebook.com/bronsonmusica

Mercoledi 11 Novembre
Apertura Porte Ore 20:30 – Inizio Concerto Ore 22.30 – Ingresso 4eu
PLAN DE FUGA in concerto

PLAN DE FUGA
I Plan de fuga si formano nel 2005. Dopo un lungo periodo di sala prove il gruppo comincia ad esibirsi dal vivo e vince poco tempo dopo il premio per i migliori pezzi originali ad un concorso internazionale, che li porta a suonare sul palco del Rolling Stone di Milano. Nel 2006 i Plan de fuga auto producono un demo di sei pezzi che viene distribuito e venduto ai concerti per più di 700 copie. Il Cd permette alla band di suonare in Lombardia e in giro per l’Italia per un totale di circa un centinaio di date. Nel 2006 e nel 2007 organizzano due tour in Repubblica Ceca e sperimentano con ottimi risultati l’impatto della loro musica e del loro live all’estero, dove ritorneranno nel novembre 2009. Tutto il 2008 è dedicato all’arrangiamento, produzione e registrazione del primo disco, in collaborazione tecnica e artistica col cantautore bresciano Gianmarco Martelloni. Nel 2009 firmano il loro primo contratto discografico con l’etichetta indipendente About Blank, con la quale nel Gennaio del 2010 pubblicano l’album d’esordio dal titolo “In a minute”. Il primo singolo estratto dall’album, Twice, riscuote un ottimo successo tanto che fin dalle prime settimane dalla pubblicazione digitale scala le classifiche di vendita posizionandosi alla n°31. La stampa reagisce positivamente all’esordio dei Plan De Fuga, così le radio e le principali tv musicali che accolgono da subito in rotazione il primo video della band. Questi ottimi riscontri permettono al gruppo di iniziare a diffondere il “verbo” Plan de fuga nei locali dislocati sul territorio. A Marzo 2010 a soli tre mesi dalla pubblicazione dell’album vengono inseriti nel cast dell’Heineken Jammin’ Festival, il 3 Luglio si esibiranno sul prestigioso palco del parco San Giuliano a Venezia, in quella giornata artisti di fama internazionale Aerosmith, The Cranberries, Stereophonics. Inoltre vengono scelti come gruppo di apertura per l’unica data italiana del tour europeo dei OneRepublic, il 30 Aprile 2010 ai Magazzini Generali a Milano. La musica dei Plan de fuga è un rock contaminato da influenze pop, funk e dark. L’intenzione è di mischiare diversi stili e le diverse influenze musicali dei componenti mantenendo una continuità nelle atmosfere e nei suoni. Varietà stilistica ed ampi spazi a passaggi strumentali sono tra le peculiarità compositive della formazione. Il nome, piano di fuga in lingua spagnola, rispecchia il desiderio della band di comunicare il proprio messaggio musicale e misurarsi anche con la scena musicale internazionale, motivo per cui i testi sono in lingua inglese.




http://www.plandefuga.net/

Giovedi 12 Novembre
Apertura Porte Ore 20:00 – Inizio Concerto Ore 22.30 – Ingresso 3eu
MACISTE NIGHT
ZMAN in Concerto

ZMAN
Zmàn è un artista rock alternativo della scena underground che propone un sound caratterizzato da contaminazioni di vario genere e influenze, con sottolineature psichedeliche. 1/4 di Beatles, 1/4 di David Bowie, 1/4 dei Pink Floyd, 1/4 di Jesus Christ Superstar scecherati con cura insieme ad una buona dose di sperimentazione ed ecco Zmàn: atmosfere oniriche allo stato puro.

https://www.facebook.com/zmanmusicproject

Venerdi 13 Novembre
Apertura Porte Ore 20:30 – Inizio Concerto Ore 22.30 – Ingresso 5eu
FRANC CINELLI in concerto

FRANC CINELLI
Songwriter italo-inglese, Franc Cinelli ha appena pubblicato il suo terzo album “The Marvel Age” Un rock di stampo angloamericano (influenze: Springsteen, Dylan, ma anche i monumentali bluesmen del Delta) ma dal cuore italiano per questo sorprendente artista la cui musica è stata descritta dalla stampa inglese come “piena di speranze e di promesse, è come il sole che tramonta sul deserto, ed è ricca di candore fanciullesco”

http://www.franccinelli.com

Sabato 14 Novembre
Apertura Porte Ore 20:30 – Inizio Concerto Ore 22.30 – 4eu
SKELTERS in concerto

SKELTERS
Gli Skelters sono una band Pop/Rock di Catanzaro ma di stanza a Milano oramai da anni.
Lo scorso 5 novembre hanno pubblicato nuovo singolo “Siamo” prodotto da Luca Mattioni a cui è seguito anche un video che Repubblica ha definito il primo “video selfie”. L’uscta del nuovo atteso album è prevista entro la prima metà del 2015. Gli Skelters hanno all’ attivo due Ep e un disco in inglese dal titolo “Lux Mundi”. La lora grande attitudine live è testimoniata da ben due tour in UK e oltre 150 date in Italia.

http://www.skelters.it/

Domenica 15 Novembre
Apertura Porte Ore 20:30 – Inizio Concerto Ore 22.30 – Ingresso 4eu
DELIRIO A BALTIMORA in concerto

DELIRIO A BALTIMORA
I Delirio a Baltimora (D.A.B.) nascono a novembre 2012 dallo scioglimento dei Rigenera, band romana attiva dal 2006. I Rigenera si sciolgono poco dopo aver terminato il terzo LP, “C’è sempre peggio”, a causa di un cambiamento di vita del chitarrista storico della band, Rossano. I membri del gruppo, per l’intensa amicizia che li lega e al ruolo fondamentale di Rossano in quanto arrangiatore della band decidono di abbandonare il progetto, cambiando nome e ricercando soluzioni stilistiche nuove. Il nome “Delirio a Baltimora”, fa riferimento allo stato fisico e mentale nel quale fu trovato Edgar Allan Poe nel 1849 per le strade di Baltimora, 4 giorni prima della propria morte, la band lo ha scelto come riferimento alla vita del grande poeta e scrittore del mistero, deceduto egli stesso in un mistero, come fosse protagonista dellla propria fantasia e vittima di quella acuta sensibilità. La scelta è anche dovuta alla volontà di legare la composizione all’inventiva raziocinante dei personaggi di Poe, sciogliendo i misteri della musica con il ragionamento e l’humor di Auguste Dupin, in un perfetto intreccio di emotività e razionalità.

http://delirioabaltimora.wix.com/delirioabaltimora