‘Na Cosetta Live: i concerti in programma dal 18 al 24 aprile


‘NA COSETTA LIVE
Concerti 18 – 24 aprile
Via Ettore Giovenale, 54
Roma – Pigneto
Inizio concerti ore 22:00
PRENOTAZIONE CONSIGLIATA AL NUMERO 06.45598326
www.nacosetta.com
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/nacosetta
– INGRESSO GRATUITO –

Lunedì 18 aprile
OPEN SWING LAB

Martedì 19 aprile
Dalla Svezia: CRYING DAY CARE CHOIR

Mercoledì 20 aprile
GIANLUCA DE RUBERTIS

Giovedì 21 aprile
VICK FRIDA
OPEN ACT
Øen – Zero Estensioni Neuronali

Venerdì 22 aprile
DANIELE MAGGIOLI “Fino all’ultimo respiro”
(PRESENTAZIONE ALBUM)

Sabato 23 aprile
PIJI ET BATEAUMANOUCHE
con
Stefano Disegni e Fernando Fera

Domenica 24 aprile
FILIPPO GATTI

Lunedì 18 aprile
OPEN SWING LAB
L’appuntamento settimanale con il laboratorio sperimentale di swing tra jam session e lindy hop a cura di Giorgio Cùscito

‘Na cosetta tutti i lunedì sera diventa OPEN SWING LAB, l’unico originale “gruppo di studio” degli stili del jazz classico e dello swing.
Un appuntamento fisso dedicato ai musicisti di qualsiasi estrazione e ai ballerini di lindy hop. Il salotto del bistrot, animato da musicisti e lindy hoppers, si trasforma in un grande laboratorio dove il jazz – suonato e raccontato – riscopre una delle sue declinazioni più antiche: la danza. Open Swing Lab è infatti più di una jam session, si tratta di una vera e propria scuola di musica a palco aperto. Direttore dei lavori, il sassofonista Giorgio Cùscito, consacrato durante il Roma Jazz Festival 2014 “Ambasciatore dello swing a Roma”, con lui sul palco Gino Cardamone alla chitarra e Giuseppe Talone al contrabbasso. Dopo il primo set, il trio diventa open swing lab e partecipano alla musica nomi noti del panorama jazzistico e ballerini di lindy hop, pronti a cimentarsi nella scoperta di un nuovo linguaggio.

Primo set
Giorgio Cùscito – sax tenore
Gino Cardamone – chitarra
Giuseppe Talone – contrabbasso

Secondo set: OPEN SWING LAB

Martedì 19 aprile
Dalla Svezia: CRYING DAY CARE CHOIR

Quattro svedesi sorridenti alla ricerca della felicità e della bellezza. I Crying Day Care Choir suonano un folk corale che è un inno alla felicità e alla spensieratezza, tra echi poetici che invitano a cantare in simultanea la bellezza della vita. Nelle loro canzoni si ritrovano le sonorità di Devendra Banhart, Mumford & Sons, Edward Sharpe & The Magnetic Zeros e Fleet Foxes, ma è nella loro intima unione che il progetto acquista forza e identità. Il loro primo tour italiano, nell’autunno 2014, ha raccolto consensi ed apprezzamenti in ogni luogo in cui si sono esibiti.
I componenti del gruppo sono tutti di famiglia: mariti, mogli e fratelli che con grande fermezza hanno deciso di dare musica alla felicità. Il nome di questa band folk si ispira infatti al coro eccezionale che si crea quando tanti bambini cominciano a piangere uno dopo l’altro in un inconsapevole perfezione corale.

“The Wonderlust” (ottobre 2015) è il loro EP scritto e prodotto nel loro studio che in poco tempo ha superato la barriera di oltre 200.000 ascolti su Spotify.

The Wonderlust – Official video: https://youtu.be/Q00MW2sJyYE

Mercoledì 20 aprile
GIANLUCA DE RUBERTIS

“Il Genio” di “Pop Porno” arriva con il suo “Universo Elegante”, secondo album da solista in cui abbraccia un cantautorato sapiente e colto impreziosito dalla collaborazione con Amanda Lear.
Gianluca De Rubertis nasce a Lecce nel 1976.
Il suono, lo stile e i riferimenti delle sue prime band si fanno notare fin da subito (vincitori Arezzo Wave festival 2002) ma è nel 2006 che De Rubertis si trasferisce a Milano e decide di collaborare con Alessandra Contini, con la quale fonda la band Il Genio. La scalata alla ribalta per questa nuova formazione è rapidissima. Il primo album omonimo esce nel marzo del 2008. Contemporaneamente, grazie all’immagine ricercata del duo e all’enorme curiosità destata dal singolo “Pop porno”, Il Genio si affaccia prepotentemente anche nel mondo delle riviste di costume e di moda. A Settembre Il Genio vince il premio Indie Music Like 2008 e la Universal Music Italia acquisisce l’album in licenza, preparando una nuova ristampa del disco, che esce a Novembre.
La conferma de Il Genio come gruppo rivelazione degli ultimi anni arriva anche con il nuovo album “Vivere negli anni ‘X” che esce nel Giugno 2010 e le hit “Cosa dubiti”, “Tahiti Tahiti”, “Amore chiama terra”.

Nel frattempo Gianluca intraprende anche la carriera da solista con il primo album “Autoritratti con oggetti” (2012). In solo De Rubertis mostra al pubblico il lato più personale e cantautoriale di sé, con dodici tracce intense e densamente arrangiate. All’album collaborano tra gli altri Dellera, Rodrigo D’Erasmo ed Enrico Gabrielli. Il secondo album “Universo Elegante” vede invece spiccare tra le sue collaborazioni Amanda Lear nel singolo “Mai più”.

http://www.gianlucaderubertis.it/
https://www.facebook.com/gianluca.derubertis/?fref=ts

Giovedì 21 aprile
VICK FRIDA

Capacità di scrittura, cantautorato ed elettronica sono gli ingredienti dei Vick Frida, band pisana che fa musica da 16 anni tra l’Italia e il resto d’Europa. In un concerto intimo il gruppo suona i brani del loro ultimo disco “Thisastro”, in cui fonde perfettamente testi filosofici e sonorità elettroniche a ritmi pop e rock. La band con un passato nella produzione di musica elettronica è approdata da ormai qualche anno nel mondo del cantautorato. Il gruppo ha pubblicato con Sony ed Emi music due singoli su territorio europeo, rispettivamente “Strangest kind of love” ed “Hear my crying”, ottenendo un prolungato airplay in diversi stati. Particolarmente apprezzati nei paesi dell’est ed in Grecia, i brani sono stati selezionati ed inclusi in compilations di rilievo che includono tra gli altri Craig David e Jamiroquai. Tra il 2006 ed il 2008 I Vick Frida si sono dedicati alla ricerca ed alla composizione di Cine_Pop (Universal 2008). Il primo LP in italiano è un lavoro dal mood notturno/romantico che miscela l’esperienza elettronica e suggestioni letterarie di stampo cantautorale. Nel 2011 dalla collaborazione col chitarrista acustico contemporaneo Giovanni Baglioni nasce “D’istanti non distanti”. Spettacolo musicale e teatrale incentrato sul tema dell’incontro e della contaminazione, musicale e non. Nel 2013 poi, il teologo Vito Mancuso al cui libro “Io e Dio”, Garzanti 2009, è ispirato “Anche i filosofi”, primo singolo estratto da Thisastro, invita la band a partecipare alla manifestazione La Fiera delle Parole, alla presenza del regista Ermanno Olmi. Il 2014 è stato l’anno della pubblicazione del loro  secondo album, THISASTRO, coprodotto con Fabrizio Federighi e con ospiti come Mario Venuti, Giovanni Baglioni e Mauro Ermanno Giovanardi.

ENRICO FRIDLEVSKI, voce
MARCO GHERARDI, chitarre
FABIO SALVI, tastiere
ANDREA CIACCHINI, basso
LUCA GUIDI, batteria

FB: https://www.facebook.com/VickFrida/

Videoclip di “Andata e Ritorno” coprodotto e interpretato dall’attore Alessio Boni: https://youtu.be/8hoHEuc1obQ

OPEN ACT
Øen – Zero Estensioni Neuronali




Tra pop-rock e canzone d’autore, i brani degli ØEN suonano come un invito all’abbandono e al viaggio profondo nell’emotività. Radicali, essenziali, a tratti cinici, i loro testi schivano il pensiero abitudinario con una ricerca poetica senza compromessi e raccontano dell’imperfezione che vive in ciascuno.
L’attuale formazione è composta dal fondatore Piero Ducros d’Andria (composizioni, arrangiamenti, bassi/chitarre), Simone Patrizi (voce), Mauro Dori (sintetizzatori, fonia).

http://zeroestensionineuronali.it/

Venerdì 22 aprile
DANIELE MAGGIOLI – “Fino all’ultimo respiro” – PRESENTAZIONE NUOVO ALBUM

Il cantautore romagnolo Daniele Maggioli arriva a Roma per presentare “Fino all’ultimo respiro”, quarto lavoro discografico (Hoollapeppa Dischi) dalle sonorità elettroniche e sperimentali.
Una fuga disperata e visionaria dentro le città è la materia prima dell’album. Daniele Maggioli vive a Rimini, si occupa di canzoni e si interessa di letteratura, linguaggi e sogni. Poeta bucolico e osservatore antropologico (con il maestro Antonio Ramberti ha fondato il Duo Bucolico, nella sua musica spazia dal folk più intimo a un’elettronica onirica. Nel suo primo album “Pro loco” racconta di Rimini, la sua città, che definisce “bipolare: non ci si può fare nulla, è la sua natura, il suo segreto e la sua dannazione”.

http://www.danielemaggioli.com
https://www.facebook.com/pages/Daniele-Maggioli/25259028918

Sabato 23 aprile
PIJI ET BATEAUMANOUCHE con Stefano Disegni e Fernando Fera

Una nuova formazione per Piji che con la sua BateauManouche orchestra viaggia in una festa continua lungo le sponde della musica swingata. A mesi di distanza in cui Piji ha portato il suo mix di elettronica, canzone e swing anche in televisione su RaiDue con Renzo Arbore (Quelli dello Swing), nei tour di Simona Molinari, il cantautore elettroswing torna a ‘na cosetta con la sua nuova formazione “Piji et BateauManouche” nata lo scorso gennaio come orchestra dell’Edicola Fiore, miracoloso format di rassegna stampa umoristica inventato da Fiorello.
Ospite speciale Stefano Disegni che abbandona le matite per le armoniche accompagnato dalla chitarra di Fernando Fera.
Per tutta la sera si “navigherà” tra Italia e Francia, tra la Senna e il Tevere, con eleganza, teatralità, poesia, virtuosismo e scatenata festa danzante. E, tra le canzoni satiriche e romantiche di Piji e “assurde” rivisitazioni jazzistiche, anche un omaggio diretto al padre del genere: Django Reinhardt.
Arrangiamenti spiazzanti, ironie musicali e momenti di grande solismo jazzistico grazie anche agli straordinari componenti di questo battello, tra i più importanti esponenti italiani del genere jazz-manouche.

Piji, voce e chitarra
Gian Piero Lo Piccolo, clarinetto
Moreno Viglione, chitarra manouche
Renato Gattone, contrabbasso
+
Stefano Disegni, voce e armonica
Fernando Fera, chitarra

Stefano Disegni – Biografia
Disegnatore satirico italiano. Vincitore del Premio Satira Politica di Forte dei Marmi e occasionalmente armonicista blues, è anche autore televisivo. Ha pubblicato libri per Mondadori, Feltrinelli, Einaudi ed altri. È collaboratore di varie testate giornalistiche, da Cuore (di cui è stato anche direttore nel 1998) a Ciak, dal Guerin Sportivo a Linus, al Corriere della Sera dove tutte le settimane pubblica sul Magazine la rubrica Telescherno. Ha collaborato con l’umorista Massimo Caviglia fino al 1997. Viene spesso invitato nei talk show quando si parla di satira, ma nel 2007 esordisce in tv come attore: interpreta il dott.Asl (chiaramente parodia di Dr. House) all’interno del programma Tintoria di Raitre, di cui è anche autore.

Domenica 24 aprile
FILIPPO GATTI

Un nuovo concerto d’autore in compagnia di FILIPPO GATTI, musicista, arrangiatore e produttore artistico tra i più influenti e stimati del panorama italiano. Con la sua chitarra e ospiti a sorpresa, Gatti proporrà al pubblico i brani del suo repertorio. Nello spazio intimo e raccolto del salotto del bistrot, tra una canzone e l’altra, il cantautore svelerà, tra musica e aneddoti, il suo percorso artistico in un modo del tutto insolito e confidenziale.

Biografia
Filippo Gatti nasce a Roma il 25 settembre 1970. Dopo aver intrapreso gli studi in filosofia e linguistica, tra il 1990 ed il 1992 vive ad Edimburgo in Scozia dove inizia la sua attività di musicista. Tra il 1992 ed il 1994 fa parte di un gruppo di musica e poesia performativa, La Compagnia degli Statici. Con l’idea dell’incontro tra poesia e musica popolare contemporanea, nel 1994 fonda il gruppo rock Elettrojoyce, con i quali pubblica tre dischi (nel 1996 Elettrojoyce, nel 1999 Elettrojoyce (2°) e nel 2000 Illumina). Nel 2003 pubblica il suo primo disco solista (Tutto sta per cambiare), prodotto da lui stesso e dal fratello Francesco Gatti, con il quale chiude un’ideale quadrilogia discografica ispirata alle quattro nobili verità della filosofia buddista ed apre un nuovo ciclo minimalista e di ricerca sulla canzone d’autore italiana. Nel corso degli anni collabora in qualità di autore, arrangiatore, musicista e produttore artistico con artisti quali 24 Grana, Andrea Rivera, Banco del Mutuo Soccorso, Bobo Rondelli, Bruno Lauzi, Collettivo Angelo Mai, Giulia Anania, Marina Rei, Raf, Riccardo Sinigallia, Vittorio Nocenzi e la poetessa Elisa Biagini. Nel 2012 esce il suo secondo disco solista, intitolato Il pilota e la cameriera, registrato tra lo studio dello stesso cantautore a Scansano in Maremma e gli Storm Studios di Dublino di proprietà dal fratello Francesco Gatti che mixerà anche il disco. Le otto canzoni dell’album si muovono su territori classici della canzone d’autore, ma non mancano slanci ritmici di grande efficacia, come nel primo singolo Tutti mi vogliono quando mi va bene, canzone il cui video è stato affidato alla regia del team creativo Videns. Nel 2014, è coautore e produttore delle due canzoni, Prima di andare via e Una rigenerazione, presentate da Riccardo Sinigallia al Festival di Sanremo 2014 e contenute nel disco Per tutti, di cui firma anche la canzone Le ragioni personali.

###

‘Na cosetta è un bistrot all’italiana che sperimenta nuovi abbinamenti tra socialità, ricercatezza enogastronomica e live show ispirandosi ai club newyorchesi.
Chiara, Angelo, Luca e Stefano sono i padroni di casa: due pubblicitari, uno chef e un barman al lavoro per ricreare un’atmosfera familiare tra libri per il bookcrossing, divani accoglienti, wi-fi free per il coworking, un tavolo da ping pong per i più sportivi e un palco per ospitare musicisti nazionali e internazionali.
Il locale, aperto a dicembre 2014, si trova a Roma est, nel cuore del Pigneto off, quartiere popolare della capitale raccontato da Pasolini e oggi conosciuto e frequentato per le opere a cielo aperto di street art, i vintage shop, le piccole librerie e i numerosi club che animano la vita notturna.
‘Na cosetta è aperto sette giorni su sette, dalla mattina fino a tarda notte.
Tutte le sere, i piatti sono serviti con musica live. La programmazione è particolarmente orientata verso proposte legate a etichette indipendenti, i generi spaziano dal cantautorato al rock, dall’elettronica al jazz fino ad arrivare al manouche e a rassegne dedicate a racconti inediti di volti noti del panorama musicale.

‘Na Cosetta
Via Ettore Giovenale, 54 Roma (Pigneto)
Ingresso gratuito
Aperti tutti i giorni dalle 10:00 fino a tarda notte
Colazione, co-working, pranzo, cena
Inizio concerti dalle ore 22:00
PRENOTAZIONE CONSIGLIATA AL NUMERO 06.45598326
www.nacosetta.com
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/nacosetta