Lukasz Mrozinski @ Fanfulla 5/a (Giovedì 5 Febbraio)


Giovedì 5 Febbraio 2015
Lukasz Mrozinski (Torino/It)  @ Fanfulla 5/a (Roma

https://soundcloud.com/mrozinski-lukasz

Breve tour acustico elettrificato di Łukasz Mrozinski (ex Merçe Vivo, Seminole, aSzEs0) per presentare il nuovo album MAD PRIDE.

Ecco tutte le date:

05 febbraio 2015 @ Fanfulla 5/a – Circolo Arci, ROMA
06 febbraio 2015 @ Caffetteria Fenaroli, LANCIANO (CH)
07 febbraio 2015 @ Gusto Vinile Vinylpub Brindisi, BRINDISI
08 febbraio 2015 @ Namastè, PESCARA

“Disco dove tutto è stupenda trance, una dimensione allargata e dilatata che ipnotizza l’orecchio, una miscela di “regole irregolari” che transitano come un fluido sciamanico, la metafisica galleggiante (“L’inquilino”), una visione sotto assenzio (“IV Elementare”), l’amniotico espanso (“L’uomo dagli occhi rotti”) e la solitudine marziale che agita (“La strada di neve”), campionano un ascolto totale che ti sovraccarica di buono, ti omaggia di quella falsa quiete che poi ti scoppia nell’anima. Ripeto, disco che piace o si odia all’istante, l’optional n.1 è quello vincente.”
Max Sannella SHIVER WEBZINE

“una decostruzione del folk cantautoriale innestandovi, anche grazie al produttore Lorenzo Peyrani, effetti siderali ed avanguardistici. Mad Pride infatti fa uso ricorrente ai found sounds (campane, voci, recite, rumori domestici, versi di animali) apparentemente senza logica: la volontà in effetti è proprio quella. L’intento della musica è quello di offrire una visione anti-musicale oltre a quella musicale rappresentata da stralci di cantautorato. L’obiettivo di Mad Pride è quello di accomunare caos e ordine, instabilità e stabilità, disturbo e lucidità. Queste carte vengono mischiate di continuo lungo i brani, offrendo una alternativa alla musica in quanto tale, trasformandola in arte astratta e criptica.”
Alessio Morrone ROCKSHOCK

“si presenta come un ibrido tra istanze cantautorali, musica concreta, noise e happening teatrale che vorrebbe riflettere come uno specchio della verità la bruttezza della società in cui viviamo.”
Renzo Stefanel ROCKIT




Mad Pride segue l’EP “Trust In Love To Be” (2013 I DISCHI DEL MINOLLO/Believe) e rappresenta l’esordio da solista di Łukasz Mrozinski. Fondatore dei Theorema, del progetto noise aSzEs0, voce e chitarra dei Merçe Vivo, chitarra nella storica noise-band torinese Seminole, nei Toda e nel progetto di sonorizzazione Rebe. Con il duo d’improvvisazione sonora aSzEs_0 nel 2008 esordisce sui palchi newyorkesi. Nel 2009 apre il concerto presso lo sPAZIO211 dell’ultimo tour di Moltheni. Nel 2013 “Trust In Love To Be” viene presentato dal vivo ad Elblag in Polonia presso il MJAZZGA Club. Nel 2013 compare nella compilation tributo ai Fluxus “Tutto da rifare” (Mag-Music, V4V Records) il brano “Una splendida giornata di luna” di cui viene prodotto il video in collaborazione con Agnese Gemetto e Go_Diva Production.

Così come non si può vivere la vita, così non si può fare un romanzo che sia un romanzo, una felicità che sia felice, un disco che sia un disco. Questo disco è un film, anzi è un filmo. Il filmo è basato sulla vita di Mrozinski, ma romanzata. Con Lynch (regista, non cantante), Kubrik e Warhol in testa. Ascoltare questo filmo significa anche respirare l’atmosfera della Ordigno, l’immediata distanza nostalgica del suono che evoca una Factory torinese inesistente, ma innegabile: è lì, sulle tracce. “Lapis Revisited” come Highway 61, “il Dottore” come il patto col Diavolo sull’autostrada stipulato da Robert Johnson; si respira molta America in questo filmo, che è anche un documentario (alla Scorsese? Alla Herzog), come si respira America nella Germania di Herzog.
La produzione è stata affidata a Lorenzo Peyrani di ORDIGNO STUDIO, mentre il master finale è stato eseguito da Marco Milanesio, di OFF Studio. L’album è composto da 12 brani traboccanti, al confine tra quotidiano e psichedelia. MAD PRIDE è l’orgoglio della follia. L’11 novembre 2014 verrà presentato sul mercato digitale e successivamente il 21 novembre 2014 in tutti i negozi, supportato dalla collaborazione tra le etichette I DISCHI DEL MINOLLO, EDISONBOX e VITTEK RECORDS, dal movimento Torino Mad Pride, dal distributore Audioglobe e dalla partecipazione di numerosi artisti torinesi, tra i quali Matteo Castellano, Stefano Amen, Maurizio Suppo, Martha Helika Mrozinski, Gabriele Maggiorotto, Enrico Supertino, Linda Messerklinger, Eros Giuggia e il pittore visionario Cosimo Cavallo