Gli eventi della settimana a ‘Na Cosetta


‘NA COSETTA LIVE
Concerti 9 – 15 maggio
Via Ettore Giovenale, 54
Roma – Pigneto
Inizio concerti ore 22:00
PRENOTAZIONE CONSIGLIATA AL NUMERO 06.45598326
www.nacosetta.com
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/nacosetta
– INGRESSO GRATUITO –

Lunedì 9 maggio
OPEN SWING LAB
L’appuntamento settimanale con il laboratorio sperimentale di swing tra jam session e lindy hop a cura di Giorgio Cùscito

Martedì 10 maggio
CESARE MALFATTI presenta “Una città esposta”

Mercoledì 11 maggio
“THE REVEREND & THE PREACHER”
Un progetto di FRANCESCO FORNI e SIMONE SCIFONI

Giovedì 12 maggio
FABIO SANTINI

Venerdì 13 maggio
BRIGITTE BORDEAUX

Sabato 14 maggio
DUO BUCOLICO “Cosmicomio”
Il duo romagnolo presenta il sesto disco sul palco di ‘na cosetta

Domenica 15 maggio
‘NA COSETTA TEATRALE in collaborazione con TEATRO E CRITICA
Ore 19:00 – CLAUDIO MORICI in “L’ultima volta che mi sono suicidato”

Lunedì 9 maggio
OPEN SWING LAB
L’appuntamento settimanale con il laboratorio sperimentale di swing tra jam session e lindy hop a cura di Giorgio Cùscito

‘Na cosetta tutti i lunedì sera diventa OPEN SWING LAB, l’unico originale “gruppo di studio” degli stili del jazz classico e dello swing.
Un appuntamento fisso dedicato ai musicisti di qualsiasi estrazione e ai ballerini di lindy hop. Il salotto del bistrot, animato da musicisti e lindy hoppers, si trasforma in un grande laboratorio dove il jazz – suonato e raccontato – riscopre una delle sue declinazioni più antiche: la danza. Open Swing Lab è infatti più di una jam session, si tratta di una vera e propria scuola di musica a palco aperto. Direttore dei lavori, il sassofonista Giorgio Cùscito, consacrato durante il Roma Jazz Festival 2014 “Ambasciatore dello swing a Roma”, con lui sul palco Gino Cardamone alla chitarra e Giuseppe Talone al contrabbasso. Dopo il primo set, il trio diventa open swing lab e partecipano alla musica nomi noti del panorama jazzistico e ballerini di lindy hop, pronti a cimentarsi nella scoperta di un nuovo linguaggio.

Primo set
Giorgio Cùscito – sax tenore
Gino Cardamone – chitarra
Giuseppe Talone – contrabbasso

Secondo set: OPEN SWING LAB

Martedì 10 maggio
CESARE MALFATTI presenta “Una citta esposta”

“Una città esposta” è la nuova avventura musicale di Cesare Malfatti, progetto del tutto originale per uno dei pionieri della scena musicale alternativa italiana, membro degli Afterhours tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90 e soprattutto co-fondatore dei La Crus insieme a Mauro Ermanno Giovanardi e Alessandro Cremonesi, prima delle più recenti esperienze con The Dining Rooms, Amor Fou e la sua carriera da solista.
L’idea di questo album parte in collaborazione con ExpoinCittà e prende spunto dall’iniziativa “Milano A Place to BE”, che ha raccolto l’intero programma culturale Milanese durante i sei mesi di Expo in un calendario tematico rappresentato di mese in mese, a rotazione, da sei capolavori dell’arte cittadina abbinati a una parola chiave scelta da Alessandro Cremonesi (già membro dei La Crus insieme allo stesso Malfatti).
Per ognuna delle sei opere selezionate come simbolo di ciascuno dei sei mesi dell’Expo, Malfatti ha infatti realizzato un brano, avvalendosi per la stesura dei testi di alcuni dei più talentuosi autori italiani, tra cui Francesco Bianconi e Kaballà (Concetto Spaziale e L’Ultima Cena), Paolo Benvegnù (Il Quarto Stato e Il Bacio di Hayez), lo stesso Alessandro Cremonesi (Lo sposalizio della vergine) e Luca Morino (La Pietà Rondanini).
L’album è realizzato in collaborazione di ExpoinCittà, la produzione artistica è stata divisa ancora una volta con Paolo Iafelice, marchio di qualità già al lavoro con Vinicio Capossela, Fabrizio de André, Daniele Silvestri e moltissimi altri.

https://www.facebook.com/Cesare-Malfatti-Musica-177868545562464/

Mercoledì 11 maggio
“THE REVEREND & THE PREACHER”
Un progetto di FRANCESCO FORNI e SIMONE SCIFONI

Francesco Forni e Simone Scifoni calcano il palco di ‘na cosetta con il nuovo progetto: “The Reverend & The Preacher”. I due artisti, apparentemente distanti, si incontrano e si riconoscono in un territorio comune: la passione per il blues. La “Two-Man Band” sperimenta e mescola sintassi sonore, linguaggi, ritmiche e cadenze che del blues hanno l’anima in un connubio felice di due background ricchi e articolati. Esperienze diverse sono trasfuse su un unico pentagramma, in un coro a due voci che ha il corpo, l’odore, l’atmosfera fumosa e dolente del blues. Tra riff di chitarra elettrica, linee melodiche tracciate da quella acustica e tutta la sezione ritmica di basso, batteria e synth, in un unico duo vive un’intera blues band dal sound potente, a volte più sporco e grezzo, altre più raffinato e minimale con improvvisazioni e virtuosismi, figli di un ottimo interplay tra i due sul palco. Il repertorio spazia da brani inediti ad alcuni classici del genere fino a qualche rivisitazione di pezzi contemporanei presi in prestito da Seasick Steve, Grinderman, Hound Dog Taylor, per citarne solo alcuni. A dare valore aggiunto al live ci saranno ospiti a sorpresa.

Francesco Forni ha alle spalle una carriera longeva e ricca di produzioni che spaziano dalla composizione di colonne sonore per teatro, per cinema ad una copiosa discografia in cui figura in diversi ruoli: chitarrista, compositore, produttore, cantautore. Artista originale e caparbio nella ricerca delle sonorità che meglio lo rappresentano, Forni è sempre aperto ad innesti e contaminazioni di altri generi, estroso nella scrittura dei testi, abilissimo nel creare ambienti suggestivi, psichedelici, passionali e visionari, generoso nel concedersi in intense esibizioni d’indubbia destrezza vocale e strumentale dal vivo. Dal 2012 è legato artisticamente ad Ilaria Graziano in un progetto amatissimo da pubblica e critica. Fra i suoi ultimi lavori le colonne sonore di “Educazione Siberiana” di N.Lilin regia di G. Miale Di Mauro, “Erodiade” di P. Sepe con Maria Paiato, “Santos” di R. Saviano/M. Gelardi, la collaborazione con l’Angelo Mai per le produzioni Blumotion e l’ideazione e produzione con Armando Pirozzi del Caracallas Total Show (ad oggi 15 spettacoli diversi), con Niccolò Fabi per il concerto video live di “Ecco”, con i Calibro 35. Nelle passate collaborazioni anche partecipazioni a colonne sonore come “Le conseguenze dell’amore” di Paolo Sorrentino, “Volevo solo dormirle addosso” di Eugenio Cappuccio, tour con James Senese e Napoli Centrale, Marina Rei, Capone.

Simone Scifoni AKA SLIM, pianista, compositore e polistrumentista, presta la sua opera a svariati artisti del panorama blues italiano e internazionale. Nel 2014 pubblica il primo album da solista, “BLOOS”, un disco sperimentale di blues elettrico e psichedelico con chitarre a 3 corde. Ora, a due anni di distanza, prosegue il suo percorso di ricerca sugli strumenti a corda con un nuovo lavoro dal titolo “ALIVE” (Easy Songs for Rainy Days), un disco acustico di Etno-Folk/Blues uscito a marzo 2016. Chitarre a 4 corde, banjo, dulcimer e tanto altro, per un risultato emozionante, inaspettato, sorprendente.




Giovedì 12 maggio
FABIO SANTINI

Ex concorrente e finalista di X-Factor 7, Fabio Santini è un cantautore della provincia di Modena che calca i palchi di piazze e club da quando aveva solo 11 anni. Cresciuto nell’ambito della musica rock con derive rock’a’billy, oggi Fabio Santini è un cantautore che mescola pop e sonorità elettroniche. Il 21 marzo è uscito il suo album d’esordio “Il primo giorno d’autunno” (CinicoDisincanto). Un disco che parla d’amore per la musica e per la vita, 11 tracce di cui 10 brani inediti ed una cover di Lucio Dalla. In scaletta, oltre le canzoni del nuovo album, Santini interpreterà alcuni brani italiani scelti nel repertorio di Lucio Dalla, Niccolò Fabi, Fabio Concato e Francesco De Gregori.

Fabio Santini, Voce e Chitarra acustica
Marco Formentini, Chitarre
Daniele “Barny” Bagni, Basso
Valerio Carboni, Tastiere
Cesare Barbi, Batteria

Fabio Santini – La forma del tuo cuore (video ufficiale) https://youtu.be/P5lfITDWkyc

Venerdì 13 maggio
BRIGITTE BORDEAUX

Il folkBeat dei Brigitte Bordeaux arriva nel salotto di ‘na cosetta. Il duo suona “canzoni da strada sporcate e mosse con chitarra elettrica e batteria”. Buskers e girovaghi per vocazione, i Brigitte Bordeaux sono due veri cantastorie che girano l’Italia in lungo e in largo giocando con blues, folk e bluegrass. Nel 2015 è uscito “Padri e figli”, un disco dal ritmo vivace e incalzante che parla della vita tra successi e malinconie. Il duo ha un’attitudine prettamente cantautorale a cui mescola suoni tipicamente pop.
I Brigitte Bordeaux sono Pierfrancesco Sampaolo voce, chitarra, armonica e poeticherie da marciapiede e Maurizio Johnny Volpetti batteria, percussioni e balzi da saltatreno.

www.facebook.com/brigittebordeauxofficial

Sabato 14 maggio
DUO BUCOLICO “Cosmicomio”
Il duo romagnolo presenta il sesto disco sul palco di ‘na cosetta

I re incontrastati del cantautorato illogico d’avanguardia, Antonio Ramberti e Daniele Maggioli, sono il DUO BUCOLICO e da ormai 10 anni scrivono canzoni ironiche e satiriche a quattro mani. Il geniale duo romagnolo, torna sul palco di ‘na cosetta per presentare, Cosmicomio, sesto disco per La Fabbrica e Cinedelic uscito il 26 aprile. Tra colori, peluche e giocattoli, il Duo Bucolico propone il sound ironico e satirico del nuovo album: un manicomio ipnotico dove noi tutti viviamo, un buco nero dove nascono canzoni che sono fiori di pixel, racconti inverosimili, e fiumi di elettroni: un mondo cosmico, chimico, mimico e, perché no, comico. Cosmicomio è una specie di appello all’umanità perché non si dimentichi di essere piccola e imperfetta, formica nell’universo, granello di polvere sotto le stelle. Un lavoro discografico descritto dai romagnoli come un’iperbolica avventura, lucida ma febbricitante, nei sintetizzatori e nelle drum machine, posti al servizio di una forma canzone sempre più solida, a cavallo tra cantautorato, operetta elettronica e folk-cabaret. Dieci tracce di giocosi esperimenti elettronici, inni corali e immancabili brani da Banda Bucolica. Le registrazioni vedono la preziosa collaborazione de I Camillas (in “Barbanera”) e dei Supermarket (“Senza te sto”); la copertina del disco, come la precedente di Furia Ludica (quinto album del duo romagnolo) è a cura di Lorenzo Kruger dei Nobraino. Antonio Ramberti e Daniele Maggioli sono impegnati nel “Cosmicomio Tour”, partito giovedì 28 aprile da Palermo.

www.duobucolico.com
DUO BUCOLICO – Amo i politici (Video ufficiale) https://youtu.be/0hSQisepZbs

Domenica 15 maggio
‘NA COSETTA TEATRALE in collaborazione con TEATRO E CRITICA
Ore 19:00 – CLAUDIO MORICI in “L’ultima volta che mi sono suicidato”

‘Na cosetta – una volta al mese – si apre al teatro. In collaborazione con Teatro & Critica, torna sul palco del club la penna comica dello scrittore romano Claudio Morici, questa volta per il “reading corale” “L’ultima volta che mi sono suicidato”. Attraverso messaggi in segreteria telepatica, outing di sessualità 3.0 e obsoleti video su Youtube, scopriamo un assurdo mondo futuro, non poi così lontano dal nostro. Dove l’amore è diverso, ma sempre drammaticamente incomprensibile.
Roma, 2089. Un anziano rimpiange i vecchi tempi, quando bastava poco per divertirsi: “ce davi uno smartphone, un social network… Oggi questi che c’hanno?”. Suo nipote Robertino, infatti, è il tipico adolescente del 2089 ossessionato dalla telepatia, che si teletrasporta anche a tavola. Quando gli chiede un consiglio su come sedurre una penta- sessuale, il nonno non lascia speranze: “I giovani d’oggi c’hanno avuto troppo, per questo so’ così strani”.
Claudio Morici, già autore di brillanti metafore tragicomiche sulla sopravvivenza ai giorni d’oggi, è uno scrittore, ma anche un performer, un critico sistematico, un poeta e un cabarettista. La sua laurea in psicologia è senza dubbio una lente di ingrandimento che lo aiuta a raccontare personaggi e situazioni. Da ormai qualche anno scrive e performa reading che affollano piccoli teatri, centri sociali e i peggiori bar della capitale, come “L’ultima volta che mi sono suicidato” o “La prima volta che non ti ho amato” (Trailer: https://m.youtube.com/watch?v=1TtcheOVlGQ)
Ha pubblicato 5 romanzi, i suoi racconti sono apparsi su Il manifesto, Internazionale, l’Unità, Nuovi Argomenti, MinimaetMoralia. Nel 2015 è andato in scena con il suo primo monologo “Francesca Sana Subito”.

###

‘Na cosetta è un bistrot all’italiana che sperimenta nuovi abbinamenti tra socialità, ricercatezza enogastronomica e live show ispirandosi ai club newyorchesi.
Chiara, Angelo, Luca e Stefano sono i padroni di casa: due pubblicitari, uno chef e un barman al lavoro per ricreare un’atmosfera familiare tra libri per il bookcrossing, divani accoglienti, wi-fi free per il coworking, un tavolo da ping pong per i più sportivi e un palco per ospitare musicisti nazionali e internazionali.
Il locale, aperto a dicembre 2014, si trova a Roma est, nel cuore del Pigneto off, quartiere popolare della capitale raccontato da Pasolini e oggi conosciuto e frequentato per le opere a cielo aperto di street art, i vintage shop, le piccole librerie e i numerosi club che animano la vita notturna.
‘Na cosetta è aperto sette giorni su sette, dalla mattina fino a tarda notte.
Tutte le sere, i piatti sono serviti con musica live. La programmazione è particolarmente orientata verso proposte legate a etichette indipendenti, i generi spaziano dal cantautorato al rock, dall’elettronica al jazz fino ad arrivare al manouche e a rassegne dedicate a racconti inediti di volti noti del panorama musicale.

‘Na Cosetta
Via Ettore Giovenale, 54 Roma (Pigneto)
Ingresso gratuito
Aperti tutti i giorni dalle 10:00 fino a tarda notte
Colazione, co-working, pranzo, cena
Inizio concerti dalle ore 22:00
PRENOTAZIONE CONSIGLIATA AL NUMERO 06.45598326
www.nacosetta.com
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/nacosetta