I live della settimana a ‘Na cosetta (dal 24 al 28 Marzo)


‘Na cosetta
presenta
‘NA COSETTA LIVE

 

Martedì 24 marzo ore 22:00
OLDEN “A letto presto tour 2015”

Mercoledì 25 marzo
‘NA COSETTA JAZZ
JAM SESSION con Leonardo De Rose, Antonello Sorrentino, Ettore Carucci. SPECIAL GUEST: MARCO VALERI

 Giovedì 26 marzo ore 22:00
‘Na Cosetta aderisce all’iniziativa CENTO CENE PER EMERGENCY (II Edizione)
FOUR STICKS in concerto

Venerdì 27 marzo ore 22:00
VELODRAMA

Sabato 28 marzo  ore 22:00
FUNKY MAMA

via Ettore Giovenale, 54 Roma
– Ingresso gratuito –

 

Una settimana all’insegna della musica live tra canzone d’autore, jazz, alternative rock e funky a ‘Na cosetta, il nuovo bistrot aperto a Roma in zona Pigneto.

Martedì 24 marzo Fa tappa a ‘na cosetta Davide Sellari, in arte Olden, per presentare “Sono andato a letto presto”, il secondo disco del cantautore perugino, uscito lo scorso 20 novembre. Il nuovo lavoro vanta collaborazioni importanti come quella di Juan Carlos “Flaco” Biondini (storico chitarrista di Francesco Guccini) e Sergio Reggioli (violinista dei Nomadi). Pensato e scritto a Barcellona dove l’artista vive da 7 anni e registrato presso il Wildflower Studio di Lorenzo Sementilli, “Sono andato a letto presto” è un album composto da 11 nuove canzoni scritte interamente in italiano. Il cantautore arriva a Roma dopo aver presentato il disco già a Barcellona, Firenze e Perugia.

OLDEN: Voce, chitarra
Andrea Caprini: basso
Matteo Fiorini: chitarra
Francesco Miceli: batteria

BIOGRAFIA
Olden nasce a Perugia nel 1978 ma vive da anni a Barcellona. Nel 2011 è uscito il suo primo album omonimo, cantato in inglese. Una voce calda e potente, questa è la nota distintiva di Olden, il cui vero nome è Davide Sellari. Cresciuto con i “favolosi anni 60″, tramandati dai “mangiacassette” di casa a 17 anni fonda a Perugia la sua prima band, i Roarr, che poi diventeranno (con qualche cambio di formazione), gli Zonaplayd ed infine i Figli di John. Durante questi anni sono tante le esperienze sui palchi, anche importanti (Festa del Primo Maggio a Perugia, Rock Targato Italia, Arezzo Wave, Festival di San Marino, Tim Tour). Nel gennaio del 2008 Davide decide di cambiare e di partire andando a Barcellona dove matura l’idea di costruire un progetto solista, sotto il nome di Olden e nel 2012 il primo album solista prodotto dall’etichetta catalana Daruma Records che ottiene subito un ottime recensioni ed il singolo “Jim & Jane” viene trasmesso da molti network italiani, tra cui Radio 2 che, all’interno di Caterpillar darà molto spazio alla nuova proposta discografica di Olden. Nel frattempo Davide continua a scrivere (come sempre ha fatto) ma tornando di nuovo alla sua lingua “materna”, l’italiano, pensando che sia in fondo la maniera migliore per comunicare e diffondere la propria musica. A Barcellona Olden inizia a partecipare a dei piccoli eventi musicali organizzati dalla “comunità italiana” di Barcellona, entrando in contatto con Radio Contrabanda (unica e ultima radio libera di Barcellona) e il “connazionale” Steven Forti, organizzatore di eventi e conduttore della trasmissione “Zibaldone”, programma radiofonico in italiano “ma non solo per italiani”. Nel 2013 viene ingaggiato per far parte del cast di uno spettacolo musicale dedicato alle “canzoni anarchiche” ed in particolare alla memoria del martire Salvador Puig Antich, un anarchico catalano tristemente famoso per essere stato l’ultimo giustiziato tramite “garrota”, nel 1974. In “Canzoni d’Amore e d’Anarchia”, Olden duetta con Joan Isaac, canta “La canzone del maggio” di De André, “Addio lugano bella” ed altre canzoni della tradizione anarchica europea. Insieme ad Olden si esibiscono artisti come Juan Carlos Biondini, Vittorio De Scalzi, Beppe Voltarelli, Joan Isaac e tanti altri.   Frequenti sono nell 2014 anno le sue collaborazioni con Cose di Amilcare ed è proprio durante le registrazioni del nuovo disco che viene comunicata un’importante notizia: farà parte del cast del prossimo Premio Tenco. Il 20 novembre esce il suo secondo album “Sono andato a letto presto” dove canta unicamente in italiano.

Sito: www.oldenmusica.com
Facebook: www.facebook.com/oldenmusic
Youtube: www.youtube.com/user/lennonino
Reverbnation: www.reverbnation.com/olden

 

Mercoledì 25 marzo: JAM SESSION con Leonardo De Rose, Antonello Sorrentino, Ettore Carucci e Marco Valeri. ‘NA COSETTA JAZZ è ormai un appuntamento fisso del Bistrot. Tutti i mercoledì, la formazione di Leonardo De Rose al contrabbasso ospita sul palco diversi artisti dando vita a una jam session che vede protagonisti numerosi jazzisti della capitale e non. Questa settimana ospite d’onore: Marco Valeri alla batteria.

Marco Valeri è uno dei batteristi jazz più interessanti della capitale, calca ormai le scene di festival e club nazionali ed internazionali da diversi anni e vanta numerose e prestigiose  collaborazioni con molti dei musicisti più importanti del panorama del jazz da Bill Saxton a  Andy Gravish, Dado Moroni, Ralph Lalama, Franck Tiberi, Fabio Morgera, Till Bonner, Dave Liebman, Eddie Gomez, Benny Golson, Rick Margitza e molti altri.

Antonello Sorrentino – tromba
Ettore Carucci – piano
Leonardo De Rose – contrabbasso
Marco Valeri – batteria
Giovedì 26 marzo il progetto FOUR STICKS, pensato e diretto dal vibrafonista Andrea Biondi, arriva sul palco di ‘na cosetta. Il quartetto jazz gioca sul nome del gruppo, lasciando aperte diverse possibilità sulla sua interpretazione; Four Sticks è un celebre brano dei Led Zeppelin, ma è anche una particolare impugnatura utilizzata dai vibrafonisti quando utilizzano quattro bacchette. Una musica la loro che va oltre i confini del jazz, esplorando più sonorità. ‘Na cosetta aderisce a Cento Cene per Emergency, iniziativa italiana di #foodraising, ovvero di raccolta fondi intorno a una tavola imbandita, che ha visto lo scorso anno la partecipazione di 8.000 persone a oltre 130 iniziative gastronomiche tra brunch, pranzi, aperitivi e cene. Il 30% dell’Incasso guadagnato durante la serata sarà devoluto all’Associazione. I fondi raccolti saranno destinati al Programma Italia di Emergency che offre cure gratuite ai migranti e alle persone in difficoltà.

Andrea Biondi – Vibrafono
Antonello Sorrentino – Tromba
Riccardo Gola – Contrabasso
Vincenzo Bardaro – Batteria




 

Venerdì 27 marzo la rock band romana Velodrama calca il palco di ‘na cosetta per presentare l’album d’esordio “L’EticAmorale”, in uscita in questi giorni per Latlantide. La band ha sonorità aggressive, ispirate e influenzate in parte dai connazionali Afterhours, Marlene Kuntz e Verdena, in parte dai Placebo e Smashing Pumpkins, accompagnate da testi intensi, rigorosamente in italiano e profondamente legati all’attualità e alla denuncia sociale e personale. Il loro sound attinge alla scena alternative rock di matrice anglosassone, ricercando uno stile molto personale che a tratti si miscela ad influenze punk rock.

Stefano Pilloni – voce, chitarra ritmica
Flavio Gianello – chitarra solista
Corrado Ciaccia – basso
Fabio Cesarini – batteria

BIOGRAFIA

I Velodrama, fondati da Stefano Pilloni nel 2009, sono un’alternative rock band italiana, dalle sonorità aggressive, ispirate e influenzate in parte dai connazionali Afterhours, Marlene Kuntz e Verdena, in parte dai Placebo e Smashing Pumpkins, accompagnate da testi intensi, rigorosamente in italiano e profondamente legati all’attualità e alla denuncia sociale e personale. A fine 2011 i Velodrama avviano un rapporto di collaborazione con Alex Marton, che inizia a curare l’intera produzione artistica della band. I primi risultati di questa fruttuosa collaborazione sono l’uscita di due videoclip, il primo (“L’Immagine”) realizzato a dicembre del 2011, il secondo (“Escluso il cane”) l’anno seguente e un’intensa attività live su tutto il territorio nazionale a partire dalla fine del 2012 e per tutto il 2014. Ai concerti si accompagnano prestigiose presenze radiofoniche e televisive, tra cui DeeJay Tv e Roxy Bar Tv. Nel 2014 esce il primo lavoro ufficiale della band, il mini-cd “La terra di nessuno”. Nella primavera dello stesso anno, la band inizia a registrare il primo album full-lenght, che verrà completato a fine ottobre e pubblicato a gennaio 2015.

Facebook: https://www.facebook.com/velodrama.rock
Twitter: https://twitter.com/velodramarock
Instagram: https://instagram.com/velodramaofficial

Sabato 28 marzo i “FUNKY MAMA” tornano sul palco di ‘na cosetta con la loro miscela esplosiva di funk, afro, jazz e grooves capace di infiammare le platee di tutta Italia. La band è ormai entrata a pieno titolo nel panorama musicale Soul-Funk contemporaneo con uno stile ben definito, che ha confermato le ottime premesse all’uscita del loro primo omonimo “Funky Mama EP”. I brani proposti in concerto sono temi originali nati da lunghe session di improvvisazione, fino agli standard del Godfather of Soul James Brown, Sam & Dave, o al più recente Anthony Hamilton.

Vincent Baldassarre – lead vox
Attilio Errico Agnello – tenor Sax
Carlo Gioia – alto and baritone sax
Pietro Gioia – trumpet
Simone Colasante – electric piano and organ
Antonio Pirrò – bass
Andrea Del Vecchio – drum and percussions

BIOGRAFIA

La band dei Funky Mama è ormai entrata a pieno titolo nel panorama musicale Soul-Funk contemporaneo con uno stile ben definito, che ha confermato le ottime premesse all’uscita del loro primo omonimo “Funky Mama EP”. Una delle caratteristiche principali del gruppo è il suono crudo “Raw Funk” derivato da una sezione ritmica tesa a sviluppare, sulla base di un Groove percussivo, energia che sostiene i temi e spinge le improvvisazioni del resto della band. L’organico, dopo alcuni passaggi di testimone è stabilmente composto alla sezione ritmica da Andrea Del Vecchio, Batteria e percussioni e Antonio Pirrò al basso, Simone Colasante al piano e organo, alla sezione fiati Attilio Errico Agnello al sax tenore e i fratelli Carlo e Pietro Gioia rispettivamente al sax baritono/contralto e alla tromba. Dal novembre 2014 entra nella band Vincenzo Baldassarre, voce autorevole del panorama musicale salentino, dal rock progressive degli HASTINGS nei ’90 fino alle collaborazioni sul finire degli anni 2000 che lo hanno folgorato sulla strada del funk! I brani proposti in concerto sono temi originali nati da lunghe session di improvvisazione in rigoroso stile Afro/Funk/Jazz fino agli standard del Godfather of Soul James Brown, Sam & Dave, o al più recente Anthony Hamilton, grazie all’inserimento della voce. Era l’autunno del 2013, quando, subito dopo aver infiammato con l’uscita del primo singolo ufficiale “Ottobre: fuga dalla stazione centrale” le radio di mezzo mondo (da Radio Popolare network alla seguitissima 2SER di Sydney e poi dal programma culto di John Warr “Afrobase” su Juice fm Brighton, sino ad arrivare a super programmi come Sonideros della rete nazionale spagnola e il mitico Craig Charles Funk & Soul show della BBC6), la giovane formazione afro-funk Italiana Funky Mama pubblica il suo omonimo EP di debutto in edizione limitata su vinile distribuito dalla Goodfellas. “Funky Mama EP” è un insieme di 4 tracce strumentali di esplosive vibrazioni afro e jazz-dance, servite col calore tipico del Sud Italia, nello specifico Brindisi, città d’origine dei membri del collettivo. L’artwork del disco è curata dal noto artista Italiano Mr. Wany, esponente di spicco del panorama internazionale di Street Art. Mr. Wany appare anche nel video di “Ottobre: fuga dalla stazionecentrale”. Ora, dopo una pausa che li ha impegnati nella registrazione del primo attesissimo album in uscita nel 2015, e l’ingresso nella band del cantante salentino Vincenzo Baldassarre, il nuovo show dei Funky Mama è ancora più travolgente, una miscela esplosiva di funk, afro, jazz e grooves capace di infiammare le platee di tutta Italia.

http://www.facebook.com/FunkyMama.Band

http://www.youtube.com/user/funkymamaofficial
http://www.funkymamaband.com/

 

‘Na cosetta è un bistrot nato per iniziativa di Luca Bonafede (già chef e socio del Fanfulla), di Angelo Cocchini (barman storico del Necci), Chiara Ioele e Stefano Cicconardi (proprietari dell’agenzia di comunicazione Kook). I soci, tutti trentenni, hanno scelto di creare un locale in grado di proporre e sperimentare nuovi abbinamenti tra socialità, ricercatezza enogastronomica e live show. A soli due mesi dall’apertura, il bistrot ha già ospitato numerose formazioni live muovendosi tra jazz, soul&funk e cantautori italiani e internazionali.

 

 ‘Na Cosetta

via Ettore Giovenale, 54 Roma

06.45598326

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/nacosetta

– Ingresso gratuito –