Eco Sound Fest 2016: tre giorni di musica, ecologia e intrattenimento a Caprarola


Quarta edizione per Eco Sound Fest: tre giorni di musica, ecologia e intrattenimento

Manca davvero poco alla quarta edizione dell’Eco Sound Fest, rassegna musicale gratuita che anima il silenzioso e verde parco delle Ex Scuderie Farnese di Caprarola, a due passi dal Palazzo Farnese e dal Lago di Vico, dal 29 al 31 luglio.

L’appuntamento nasce dall’idea della Proloco Giovani di Caprarola di sensibilizzare la collettività al rispetto e alla tutela dell’ambiente, valorizzare il parco dove si svolge l’evento, promuovere arte e cultura e sostenere la creatività giovanile.
Da circa due mesi i ragazzi della Proloco Giovani stanno impiegando il loro tempo libero per realizzare da zero, attraverso il riciclo creativo, tutto il necessario: bar, tavoli, panchine, altalene, lampadari, docce, espositori, pannelli, elementi decorativi e tanto altro che potrete scoprire sul posto.
L’Eco Sound Fest è difatti il luogo incantato dove il rifiuto non finisce il suo ciclo, ma ha una nuova vita: così una vecchia ruota di bicicletta può diventare la base di un lampadario.
Ma la fantasia non è l’unica dote di questi ragazzi che gridano forte la loro richiesta di ridurre l’impatto ambientale anche permettendo agli ospiti la condivisione di un passaggio su Clubsharing.it (il primo servizio di carpooling pensato per gli spettatori dei concerti), attuando una corretta politica di smaltimento dei rifiuti e utilizzando quasi esclusivamente materiali ecocompatibili: una scelta rarissima perfino all’interno dei festival più affermati. Grazie a questo, piatti, bicchieri e posate sono rifiuti compostabili organici, come cibo e tovaglioli.
Si inizia il 29 luglio con i Nobraino, band di Riccione divenuta un punto di riferimento nella scena musicale indipendente e nota per la sua spettacolarizzazione della musica, preceduti da Crista ed Etruschi from Lakota.
Il 30 luglio si sostiene la musica locale ed emergente con I Briganti, Rideon e Toot. A seguire Camillo Tosi, resident dj del Nature Beat.
Domenica 31 luglio salgono sul palco tutti artisti romani: Giancane, Santi Bevitori e Il Muro del Canto, il cui concerto è parte anche della rassegna “Di Voci e Di Suoni”.

Come lo scorso anno, il fotografo ufficiale dell’evento è Daniele L. Bianchi, le cui foto verranno pubblicate su Repubblica XL.




I concerti cominciano alle 20,30, ma tutte le serate hanno inizio alle 18 con la possibilità di gustare deliziosi piatti preparati quasi esclusivamente con prodotti enogastronomici a km zero e provenienti da agricoltura contadina (trofie al pesto con granella di nocciole di Caprarola, farfalle alla gricia, salsicce, hamburger, verdure grigliate e patatine fritte) grazie al supporto del team della Proloco Caprarola che metterà al servizio la sua esperienza in campo culinario riuscendo a soddisfare ogni tipo di esigenza.
Oltre al palco, all’area food e un “nuovissimo” wine bar, il festival è dotato di un mercato con stand di artigianato ecologico, un’area relax, un’area expo e un camping gratuito attrezzato di docce e bagni.

Nell’area expo è allestita la mostra fotografica di Claudio Lorenzoni dal titolo “Entropia”: “Salgono le temperature medie del pianeta, aumenta l’entropia del sistema, le persone si spostano sempre più freneticamente. Per piacere, curiosità, interessi… per necessità, lavoro, bisogni… per terrore, guerre, fame…”. Le foto sono scattate a Roma, New York, Princeton NJ.
Un altro spazio è dedicato alle illustrazioni di Fabio Fiorebello, Vanessa Grosso, Sara Gargani, Veronica Benedetti, Riccardo Gabrielli, che durante il festival disegnano dal vivo, rispondendo anche alle esigenze del pubblico.
L’area è inoltre invasa dai versi del Movimento per l’Emancipazione della Poesia, che si propone di restituire a questa forma di espressione il ruolo egemone che le compete sulle altre arti e al contempo di non lasciarla esclusivo appannaggio di una ristretta élite, ma di riportarla alle persone, per le strade e nelle piazze (per maggiori informazioni: http://mep.netsons.org/beta/).
La posizione strategica del festival permette ai campeggiatori di godere dei bellissimi ambienti della Riserva Naturale del Lago di Vico grazie al servizio navetta e di raggiungere a piedi il Palazzo Farnese, uno dei più affascinanti esempi di dimora rinascimentale di tutta Europa (all’interno del festival sono fornite tutte le informazioni necessarie grazie al contributo di Visit Caprarola).

Durante tutti i giorni del festival alle ore 11 si svolgono lezioni di Kundalini Yoga con Harpremjeet Kaur (partecipazione a offerta libera e consapevole).
E se non si ha voglia di partecipare alle attività, si può sempre restare sdraiati a guardare il cielo che si intravede tra i possenti rami dei castagni e dei pini secolari: non ci si annoia nemmeno così.

Questo il programma dei concerti:
29 Luglio dalle ore 20,30
Crista / Etruschi From Lakota / Nobraino
30 Luglio dalle ore 20,30
I Briganti / Rideon / Toot / Dj set 100% Vinile Camillo From Nature Beat
31 Luglio dalle ore 20,30
I Santi Bevitori / Giancane / Il Muro del Canto in collaborazione con Festival “Di Voci e Di Suoni”

Per maggiori informazioni: www.ecosoundfest.it www.facebook.com/ecosound.fest – 3807553853.