‘Na Cosetta: i concerti della settimana


‘NA COSETTA
Concerti dal 20 al 26 FEBBRAIO
Via Ettore Giovenale, 54
Roma – Pigneto
Inizio concerti ore 22:00
PRENOTAZIONE CONSIGLIATA AL NUMERO 06.45598326
www.nacosetta.com
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/nacosetta
– INGRESSO GRATUITO –

Lunedì 20 febbraio
OPEN SWING LAB
Appuntamento con il laboratorio musicale dedicato agli stili del jazz e della cultura Swing ideato da Giorgio Cùscito con Gino Cardamone e Giuseppe Talone

Martedì 21 febbraio
ROBERTA CARRIERI
Le sue canzoni nascono da un originale esperimento di scrittura: 12 tracce interamente ispirate da temi “commissionati” da altrettanti artisti

Mercoledì 22 febbraio
ERICA MOU e MÈSA per THAT’S ALL FOLKS!
Terzo appuntamento con il folk radio show di “The Roost” che porta al club ospiti sempre diversi tra musica e parole

Giovedì 23 febbraio
Ore 18:30 EDDA SHOWCASE di presentazione del nuovo album GRAZIOSA UTOPIA

Giovedì 23 febbraio
TOMMASO DI GIULIO
Autore di colonne sonore per teatro e tv, riparte in tour per trovare nuove isole da esplorare e riscoprirsi tra le sue vecchie canzoni

Venerdì 24 febbraio
M’ILLUMINO DI MENO
PIJI 5ET SPECIAL GUEST MASSIMO WERTMÜLLER E ANNA FERRUZZO
La canzone d’autore di Piji si unisce alla vena teatrale di Massimo Wertmüller e Anna Ferruzzo per un concerto/spettacolo a luci soffuse

Sabato 25 febbraio
CARACAS con Stefano Saletti e Valerio Corzani
Un suono cosmopolita che ridisegna la cartina geografica mescolando le sonorità del Mediterraneo a quelle giamaicane e di altri paesi lontani

Domenica 26 febbraio
GIORGIO CICCARELLI
Un concerto a tu per tu nel salotto di ‘na cosetta con il cantante e fondatore dei SUX! E chitarrista storico degli Afterhours per il suo “Più da vicino” tour.

Riapre la cucina di ‘na cosetta e con lei anche la nuova stagione musicale del bistrot del Pigneto, che continua a sperimentare con sapore newyorkese nuovi abbinamenti tra socialità, ricercatezza enogastronomica e live show. “Pensala Speziata” è la direttiva di ‘na cosetta sia per le novità nel menù gourmet che per le proposte inserite nella programmazione musicale. Tutto segue un pensiero speziato alla ricerca della vivacità, delle collaborazioni e delle sfumature che si creano combinando sapori e sonorità che arrivano anche da lontano.

Lunedì 20 febbraio
OPEN SWING LAB
Appuntamento con il laboratorio musicale dedicato agli stili del jazz e della cultura Swing ideato da Giorgio Cùscito con Gino Cardamone e Giuseppe Talone

‘Na cosetta tutti i lunedì sera diventa OPEN SWING LAB, l’unico originale “gruppo di studio” degli stili del jazz classico e dello swing.
Un appuntamento fisso dedicato ai musicisti di qualsiasi estrazione e ai ballerini di lindy hop. Il salotto del bistrot, animato da musicisti e lindy hoppers, si trasforma in un grande laboratorio dove il jazz – suonato e raccontato – riscopre una delle sue declinazioni più antiche: la danza. Open Swing Lab è infatti più di una jam session, si tratta di una vera e propria scuola di musica a palco aperto. Direttore dei lavori, il sassofonista Giorgio Cùscito, consacrato durante il Roma Jazz Festival 2014 “Ambasciatore dello swing a Roma”, con lui sul palco Gino Cardamone alla chitarra e Giuseppe Talone al contrabbasso. Dopo il primo set, il trio diventa open swing lab e partecipano alla musica nomi noti del panorama jazzistico e ballerini di lindy hop, pronti a cimentarsi nella scoperta di un nuovo linguaggio.

Primo set
Giorgio Cùscito – sax tenore
Gino Cardamone – chitarra
Giuseppe Talone – contrabbasso

Secondo set: OPEN SWING LAB

Martedì 21 febbraio
ROBERTA CARRIERI
Le sue canzoni nascono da un originale esperimento di scrittura: 12 tracce interamente ispirate da temi “commissionati” da altrettanti artisti

Clown, trampoliera, performer in installazioni, vestita da Barbie fetish in una confezione trasparente, con ostensorio e gomma da masticare in bocca, al limite della provocazione, immobile per ore, addormentata in una valigia rossa come la bambolina di porcellana di un carillon, Roberta Carrieri ama trasformarsi ma soprattutto cantare e scrivere canzoni. Il terzo lavoro discografico nasce da un originale esperimento di scrittura: 12 tracce nate da temi suggeriti e “commissionati” da altrettanti artisti come ad esempio: Michele Mozzati (Gino e Michele, Smemoranda, Zelig), Simone Cristicchi, Andy – Bluvertigo, lo scrittore Leonardo Coen e Gian Maria Accusani (Prozac +, Sick Tamburo). Alla produzione artistica e agli arrangiamenti ha lavorato Paolo Iafelice (da anni attivo a fianco di nomi storici come Pfm, Vinicio Capossela, Fabrizio De Andrè, Pacifico, Ligabue, Stewart Copeland, Daniele Silvestri, Samuele Bersani, Fiorella Mannoia) con Lele Battista e Elvin Betti complici per introdurre nei pezzi un’elettronica elegante.

Stavo così bene – https://www.youtube.com/watch?v=fdncA16RXVQ

Canzone commissionata da Simone Cristicchi – https://www.youtube.com/watch?v=hv54ngTc0vE

Per approfondimenti sulla Biografia: http://www.robertacarrieri.com/italiano/biografia.htm
FB: https://www.facebook.com/RobertaCarrieriOfficial/

Mercoledì 22 febbraio
ERICA MOU e MÈSA per THAT’S ALL FOLKS!
Terzo appuntamento con il folk radio show di “The Roost” che porta al club ospiti sempre diversi tra musica e parole

Calcano il palco di ‘na cosetta Erica Mou e Mèsa, i due artisti alterneranno musica e parole in uno spettacolo dal vivo in cui tutto accade: è That’s All Folks, il radio show davanti al pubblico e in diretta online su The Roost (theroost.it) ideato e condotto da Valerio Mirabella con Diletta Parlangeli.

“That’s all Folks!” è un format itinerante, che presto compirà i suoi (primi) dieci anni di vita. Ideato da Sylvie Lewis e Valerio Mirabella, ha girato i palchi di numerosi locali storici della vita notturna di Roma (Circolo degli Artisti, Monk, Angelo Mai) e non solo (due volte al mese è al Volume di Firenze), a partire da gennaio 2017 il radio show farà tappa, due mercoledì al mese, sul palco di ‘na cosetta.

Gli ospiti:
Erica Mou
Nel 2012 partecipa al Festival di Sanremo nella sezione giovani vincendo il premio della critica Mia Martini e il Premio Sala Stampa Radio Tv con la sua composizione Nella vasca da bagno del tempo (arrangiata da Davide Rossi) che le vale anche il Premio Lunezia per il miglior testo. A soli 25 anni la musicista pugliese ha già all’attivo un’intensissima attività live (in Italia ma anche in Brasile, Stati Uniti, Ungheria, Inghilterra, Germania, Belgio, Francia).
Nel 2013 pubblica Contro le onde, album che vede la produzione artistica di Boosta e contiene Dove cadono i fulmini, brano scelto da Rocco Papaleo per la colonna sonora del suo ultimo film, Una piccola impresa meridionale. Il brano viene candidato al David di Donatello 2014 nella categoria Migliore Canzone Originale.
Prima dell’estate arriva in radio e su tutti i digital store il singolo Ho scelto te, come anticipazione del nuovo disco “Tienimi il Posto”

L’edera – https://www.youtube.com/watch?v=dJ8VoxYj90E

Mèsa
Comincia a scrivere canzoni ascoltando i Nirvana, passando col tempo per il rock alternativo italiano fino allo sbarco sul pianeta Folk dove inizia ad apprezzare il sussurro e l’invito alla melodia. Si converte alla sua lingua soltanto a 23 anni perché capisce che per raccontare qualcosa c’è bisogno di una profonda amicizia con le parole. Ogni canzone – dice – è una stanza, un posto dove succede qualcosa di irripetibile: la verità.
A giorni in uscita con il suo ep d’esordio in cui viene fuori una scrittura molto influenzata dal sound americano degli anni ’90 e un cantautorato languido e più intimo, desideroso di recuperare le proprie radici.

Non me lo ricordavo – https://www.youtube.com/watch?v=Oltq7ZiKfOM
Tutto – https://www.youtube.com/watch?v=Zg8tBI9nshQ

Giovedì 23 febbraio
Ore 18:30 EDDA SHOWCASE di presentazione del nuovo album GRAZIOSA UTOPIA

Alle 18:30 ‘na cosetta ospiterà lo showcase di presentazione del nuovo album di EDDA “GRAZIOSA UTOPIA” in uscita il 24 febbraio 2017. Dopo sei album con i Ritmo Tribale e quattro da solista (tre originali e un EP live), EDDA torna con un disco maturo, forte e disperato, denso di suggestioni, spiritualità, provocazioni e amore incondizionato, in uscita il 24 febbraio 2017.

Giovedì 23 febbraio
TOMMASO DI GIULIO (ore 22:00)
Autore di colonne sonore per teatro e tv, riparte in tour per trovare nuove isole da esplorare e riscoprirsi tra le sue vecchie canzoni

Cantautore e musicista romano, autore di colonne sonore per teatro, tv e numerosi audiovisivi, Tommaso Di Giulio riparte in tour per presentare il suo ultimo disco “L’ora Solare”. Il nuovo lavoro discografico è stato inserito tra i 10 migliori album dell’anno da Gino Castaldo su La Repubblica. Il suo stile, del tutto particolare e definito dalla stampa musicale come “pop cinematografico”, è stato influenzato dal sound degli artisti (da David Bowie ai Talking Heads passando per Lucio Dalla, Ennio Morricone e Franco Battiato) con cui è cresciuto ed è votato alla ricerca costante dell’incontro tra tradizione e sperimentazione.




YouTube: Spesso e volentieri – https://www.youtube.com/watch?v=u8xPAsjhwsA

BIO Tommaso Di Giulio
Tommaso Di Giulio (Roma, 17 agosto 1986) è un cantautore e musicista italiano. Il suo stile, del tutto particolare e definito dalla stampa musicale come “pop cinematografico”, è stato influenzato dal sound degli artisti (da David Bowie ai Talking Heads passando per Lucio Dalla, Ennio Morricone e Franco Battiato) con cui è cresciuto ed è votato alla ricerca costante dell’incontro tra tradizione e sperimentazione. Nel 2013 pubblica l’album “Per fortuna dormo poco”, prodotto da Leave Music e Universal Music, un album dove sonorità rock e new wave di matrice anglosassone incontrano la tradizione cantautorale italiana. L’album viene accolto con calore da critica e pubblico: “è un viaggio nelle zone di confine, nelle ore piccole, in cui surrealismo e ironia tratteggiano un’Italia dolceamara tra ballate avvolgenti e lampi d’elettricità”. Federico Guglielmi. Nel Febbraio 2015, a seguito di un lungo tour italiano ed europeo, vengono pubblicati due nuovi singoli, trasmessi dai maggiori network radiofonici: “La fine del Dopo” e “Dov’è l’America”. Le due canzoni anticipano l’uscita del nuovo album dell’artista romano: “L’ora Solare”, album che tradisce la profonda passione di Di Giulio per il blues e che anche in questo caso viene accolto con entusiasmo da critica e pubblico (viene inserito tra i 10 migliori album dell’anno da Gino Castaldo su La Repubblica).
Nell’Ottobre 2016 duetta nell’album di Max Gazzè Maximilian nella traccia “Disordine d’Aprile” di cui è anche autore del testo. Ad oggi è autore di 20 colonne sonore per teatro, tv, e numerosi audiovisivi.
Dieci Storie Proprio Così è la sua ultima colonna sonora.

FB: https://www.facebook.com/tommasodigiuliomusic
WEB: http://www.leavemusic.it/artist/tommaso-di-giulio/

Venerdì 24 febbraio
M’ILLUMINO DI MENO
PIJI 5ET SPECIAL GUEST MASSIMO WERTMÜLLER E ANNA FERRUZZO
La canzone d’autore di Piji si unisce alla vena teatrale di Massimo Wertmüller e Anna Ferruzzo per un concerto/spettacolo a luci soffuse

Il cantautore romano Piji calca il palco del club con il suo Electroswing Quintet in occasione della giornata dedicata al risparmio energetico M’illumino di Meno, campagna promossa dalla storica trasmissione Caterpillar di Radio2. ‘Na Cosetta abbasserà le luci del salotto regalando un’atmosfera più intima e acustica. Il live sarà impreziosito dalla partecipazione straordinaria di Massimo Wertmüller e Anna Ferruzzo. Una serata all’insegna di musica d’autore, teatro canzone, jazz, swing, electroswing e manouche. Nell’Electroswing Quintet di Piji, il fraseggio d’antan del bravissimo clarinettista e polistrumentista Gian Piero Lo Piccolo, si unisce all’ormai imprescindibile linguaggio “manouche” di Augusto Creni, alla sapienza ed esperienza elettronica e contemporanea del producer/chitarrista Egidio Marchitelli e alla solidità funambolica del bassista e contrabbassista Saverio Capo. Il terzo singolo di Piji, “Cervello in fuga”, l’’inno/tormentone swing dei cervelli in fuga, che racconta con una punta di amarezza il degrado culturale italiano, è stato presentato nella prestigiosa rassegna Roma Jazz Festival 2014. Dell’estate 2013 è invece il secondo singolo, C’è chi dice no, (Carosello records/Isola degli artisti), versione electro-swing del classico rock di Vasco, apprezzata e postata da Vasco Rossi in persona sulla propria pagina facebook, pubblicata da Repubblica.it sulla homepage (con un clamoroso numero di visualizzazioni) e consigliata da Vincenzo Mollica nella rubrica “Do Re Ciak Gulp” del Tg1. Così come il suo primo singolo ufficiale Welcome to Italy, C’è chi dice no, Cervello in fuga e le canzoni inedite del cantautore romano sono state ultimamente ospitate varie volte da Fiorello a Edicola Fiore e a Webnotte con Gino Castaldo ed Ernesto Assante.

Piji, chitarra e voce
Gian Piero Lo piccolo, clarinetto e fiati
Augusto Creni, chitarra
Saverio Capo, contrabbasso
Egidio Marchitelli, elettronica e chitarra manouche
Saverio Capo, basso

GUEST: Massimo Wertmüller e Anna Ferruzzo

PIJI – BIO
Piji insieme a Simona Molinari, con cui vanta importanti collaborazioni, è uno degli iniziatori del genere electroswing in Italia, solo negli ultimi anni infatti (dal 2009), il bel paese si è aperto a queste sonorità molto conosciute invece in paesi europei come Inghilterra, Francia ed in gran parte del Nord Europa. Questo genere inizialmente legato più che altro al mondo dei dj, si contamina raramente con il mondo della canzone e dei cantautori, ma è proprio questo che Piji e i suoi sodali fanno da qualche tempo: vivere nel terreno della canzone d’autore italiana, del pop/jazz, ma vestire ogni brano di elettronica e di swing, mantenendo al centro le canzoni dai testi ironici, impegnati o poetici e dalle melodie swing, con un approccio live che concede ampi spazi all’improvvisazione e alla teatralità. Nell’Electroswing Quintet di Piji, il fraseggio d’antan del bravissimo clarinettista e polistrumentista Gian Piero Lo Piccolo, si unisce all’ormai imprescindibile linguaggio “manouche” di Augusto Creni, alla sapienza ed esperienza elettronica e contemporanea del producer Ominostanco e alla solidità funambolica del bassista e contrabbassista Saverio Capo che da tempo seguono Piji in ogni suo live. Non sono esclusi ospita a sorpresa che spesso duettano sul palco con il cantautore, già si sono esibiti con Piji: Gianmaria Testa, Giorgio Tirabassi, Michele Ascolese, David Riondino, Ada Montellanico, Nando Citarella. Il terzo singolo di Piji, “Cervello in fuga”, l’’inno/tormentone swing dei cervelli in fuga, che racconta con una punta di amarezza il degrado culturale italiano, è stato presentato nella prestigiosa rassegna Roma Jazz Festival 2015. Dell’estate 2013 è invece il secondo singolo, C’è chi dice no, (Carosello records/Isola degli artisti), versione electro-swing del classico rock di Vasco, apprezzata e postata da Vasco Rossi in persona sulla propria pagina facebook, pubblicata da Repubblica.it sulla homepage (con un clamoroso numero di visualizzazioni) e consigliata da Vincenzo Mollica nella rubrica “Do Re Ciak Gulp” del Tg1. Così come il suo primo singolo ufficiale Welcome to Italy, C’è chi dice no, Cervello in fuga e le canzoni inedite del cantautore romano sono state ultimamente ospitate varie volte da Fiorello a Edicola Fiore e a Webnotte con Gino Castaldo ed Ernesto Assante.

WEB: www.piji.it

Sabato 25 febbraio
CARACAS con Stefano Saletti e Valerio Corzani
Un suono cosmopolita che ridisegna la cartina geografica mescolando le sonorità del Mediterraneo a quelle giamaicane e di altri paesi lontani

Il suono cosmopolita di Stefano Saletti e Valerio Corzani ridisegna una nuova cartina geografica. Il meticciato sonoro e le alchimie ritmiche del Mediterraneo (caratterizzato da strumenti simbolo come: oud, bouzouki, marranzano, darbouka, tamorra) confinano con la Giamaica utilizzando gli stilemi di quella musica per incrociare soluzioni nuove, aggiungere buone dosi di elettronica e scomodare anche molti altri bacini etnici (dal deserto Tuareg alla Turchia sufi, dalle Hawaii al Sudamerica, da certo soul-jazz statunitense agli ibridi dub della britannica Onusound).
Un progetto world-reggae dai contorni e dal profilo molto particolari che dal vivo è uno spettacolo potente in cui tutto il mondo sembra a portata di mano.

El Presidente – https://www.youtube.com/watch?v=vqrmgnWUR00

Valerio Corzani, basso, electronics e looping, voce parlata
Stefano Saletti, chitarra, oud, bouzouki, cavaquinho, cori, melodica, electronics e looping
Erica Scherl, violino, tastiera
Eugenio Saletti, chitarra, voce
Filippo Schininà, batteria

FB: https://www.facebook.com/Caracas-Valerio-Corzani-e-Stefano-Saletti-1437931743189326/

Domenica 26 febbraio
GIORGIO CICCARELLI
Un concerto a tu per tu nel salotto di ‘na cosetta con il cantante e fondatore dei SUX! E chitarrista storico degli Afterhours per il suo “Più da vicino” tour.

Siamo nel tempio del rock italiano di inizio millennio con il cantante e compositore Giorgio Ciccarelli (noto per essere stato per lungo tempo chitarrista degli Afterhours ed aver fondato i Sux!). “Le cose cambiano” nel 2015, il suo primo disco da solista lo ha impegnato in un lunghissimo tour. Sul palco di ‘Na Cosetta il Cicca porterà in giro le canzoni del suo ultimo album in una veste diversa, più intima, in duo con Gaetano Maiorano (già nella band). Chitarre elettriche, acustiche, tastiere, loop station, sequencer e altre diavolerie del genere per vedere più da vicino e live il suo disco “Le Cose Cambiano”.

Le Cose Cambiano – https://www.youtube.com/watch?v=lKFE4sI0C-s

BIO GIORGIO CICCARELLI
Chitarrista, cantante, autore e compositore, ha pubblicato dischi e suonato con numerose e importanti band (Afterhours, Sux!, Colour Moves).
Ha all’attivo dodici album, oltre a dvd, video e singoli. Si è esibito in Europa, Stati Uniti, Canada, Cina. Praticamente ovunque in Italia: dal teatro Ariston di Sanremo al Leoncavallo di Milano, dal concerto del Primo Maggio a Roma al teatro Petruzzelli di Bari, passando per buona parte dei locali rock della penisola.
Ha suonato con e per artisti del calibro di Greg Dulli, Mark Lanegan, Patti Smith e Mina.
Le cose cambiano e Giorgio Ciccarelli si presenta con un nuovo tour, preparato e pensato per girare e toccare ancora più posti, ancora più città.

FB: https://www.facebook.com/giorgiociccarelliofficial/
WEB: www.giorgiociccarelli.it