Flavio Giurato, ristampa in vinile dell’album “Il Tuffatore”


FLAVIO GIURATO:
RISTAMPA IN VINILE DE IL TUFFATORE
E DOPPIA APERTURA PER LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA

Il 22 aprile in occasione del Record Store Day 2017, la Warner ripubblica in vinile in edizione limitata (500 copie numerate) di uno dei dischi più belli della storia della musica italiana, “Il Tuffatore” di Flavio Giurato.

Il Tuffatore (CGD, 1982), è il secondo album di Flavio Giurato considerato da tutti il suo capolavoro assoluto.

A questo disco si sono ispirati alcuni noti scrittori italiani come Aldo Nove, Tiziano Scarpa, Palo Nori, Simone Lenzi, Gianrico Carofiglio, Fulvio Abbate e altri per scrivere alcuni racconti, pubblicati nel 2004 nel volume “Il tuffatore – Racconti e opinioni su Flavio Giurato”.

“Chi scrive considera Il Tuffatore uno dei 5-10 migliori dischi italiani di tutti i tempi. E lo scrive sapendo che una frase del genere la si può scrivere al massimo 5-10 volte. Questa è una di quelle (Enrico Deregibus – Il Tuffatore – Racconti e opinioni su Flavio Giurato)”

https://www.rockit.it/articolo/tuffatore-racconti-opinioni

L’album è presente nella classifica dei 100 dischi italiani più belli di sempre secondo Rolling Stone Italia, alla posizione numero 84.




E’ di questi giorni la notizia che Giurato sarà presente come ospite in apertura nelle due date più importanti del “Terra Tour” de Le luci della centrale elettrica (Roma, venerdì 7 aprile all’Atlantico e Milano, giovedì 13 aprile all’Alcatraz). Vasco Brondi ha annunciato la sua presenza così: “una delle mie fonti di ispirazione più grandi per scrivere canzoni, un sogno e un onore per me ospitarlo sul palco”

INFO
https://www.facebook.com/flaviogiuratoofficialpage/
www.flaviogiurato.it

Rassegna stampa:

IL SOLE 24 ORE
“Il più grande disco italiano che non avete mai ascoltato”
https://goo.gl/BEYYWZ

DEBASER
“Una delle opere migliori del panorama italiano di sempre”
https://goo.gl/Mt4aZd

SENTIREASCOLTARE
https://goo.gl/3WpaJe

FLAVIO GIURATO
Flavio Giurato è senza dubbio il segreto meglio custodito della scena cantautorale italiana. Fratello del giornalista Luca, artista di culto per addetti ai lavori e appassionati, autore di tre album meravigliosi tra il 1978 e il 1984 (“Per futili motivi”, “Il tuffatore” e “Marco Polo”), a distanza di 12 anni dal suo ultimo lavoro, “Il manuale del cantautore”, nel 2015 è ritornato con un disco, “La scomparsa di Majorana”, altro capolavoro. Sta lavorando al nuovo lavoro, concept sulle migrazioni, “Le promesse del mondo”, il cui primo singolo è previsto per settembre.