[Video-Intervista] Rancore, la resistenza che spiazza


a cura di Raffaella Ceres e Giovanna Onofri

“Scomparire non vuol dire arrendersi”. Così, Rancore pseudonimo di Tarek Iurcich, sottolinea la forza della sua creatività artistica nella nostra video – intervista al Romics2017




Definito l’autore del “miglior brano rap italiano di sempre” (Il Fatto Quotidiano, Michele Monina), il rapper poetico Rancore arriva in concerto all’Atlantico di Roma il 22 Aprile, con The Super Gusbumps Show: uno spettacolo unico fra teatro, musica dal vivo, magia, illusionismo ed immagini. Ascoltare i brani di questo giovane rapper significa sperimentare un viaggio che sconvolge le dimensioni spazio temporali. Durante il mini live che l’artista, insieme ad alcuni dei misteriosi musicisti che compongono la GusBumps Orquestra ha dedicato al pubblico del Romics 2017, ci ha catturato l’empatia che il rapper riesce a creare con il pubblico. Giovani e meno giovani ascoltatori letteralmente ipnotizzati dai testi in rima che dipingono un panorama emotivo e sociale complesso. La responsabilità della musica è un elemento che merita attenzione e Rancore riesce nella sua arte alchemica a conciliare i temi eterni delle maschere, del viaggio e del tempo. Vi presentiamo la nostra video – intervista per 06live da ascoltare tutta d’un fiato

Guarda la video – intervista

La Foto – Gallery