Bassa Fedeltà Fest al Monk con The Shalalalas, Giulia Ananìa e tanti altri artisti live


22 ottobre dalle 19:30 al Monk di Roma

BASSA FEDELTÀ FEST

The Shalalalas, Giulia Ananìa e tanti altri artisti live per festeggiare il secondo compleanno dell’etichetta indipendente Bassa Fedeltà

Una grande festa in musica per celebrare il secondo compleanno dell’etichetta indipendente romana Bassa Fedeltà, una realtà che in pochissimo tempo si è distinta per la qualità e l’originalità dei suoi prodotti, la ricerca e il lavoro di cesello sui suoi artisti. Il 22 ottobre a partire dalle 19.30 i protagonisti sul palco del Monk saranno proprio gli artisti del roster Bassa Fedeltà tra cui la band The Shalalalas, arrivata all’attenzione del grande pubblico con la colonna sonora della fiction di Rai 1 L’Allieva e la partecipazione a Sarà Sanremo 2016, e Giulia Ananìa cantautrice e autrice di pregio, tornata alla ribalta con il suo album “Come l’oro” e con il brano “Fatti bella per te” che ha aperto la nuova vita artistica di Paola Turci. Fondata nell’aprile 2015 da Sara Colantonio in occasione della release del primo album dei The Shalalalas “There are 3 las in Shalalalas”, Bassa Fedeltà festeggia i risultati raggiunti sino ad oggi con una costante attenzione alla qualità, ma anche i progetti che vedranno luce nel 2018 come il nuovo album dei The Shalalalas e l’esordio de Le Cardamomò, ensemble composto da voce lirica, violino, organetto e bombardino che propone un repertorio di gusto nostalgico e retrò ispirato alla tradizione francese, italiana e balcanica.

Per l’occasione i The Shalalalas (in full band con Cesare Petulicchio e Federico Camici) e Le Cardamomò suoneranno in anteprima assoluta alcuni brani del nuovo album e soprattutto presenteranno i video del primo singolo in uscita ufficiale a novembre.

Qui il programma completo della serata:

19:30 – Giulia Ananìa
20:10 – Wyns
21:00 – Le Cardamomò
21:50 – La Distanza della Luna
22:30 – The Shalalalas
23:20 – Special Guest: Denis The Night & The Panic Party

Monk
Via Giuseppe Mirri 35 – Roma
Ingresso 5 euro

È necessaria la tessera Arci 2017-2018. È possibile richiedere la tessera online tramite il form all’indirizzo https://www.monkroma.it/registrazione/

Gli artisti Bassa Fedeltà sono:




The Shalalalas nascono da un colpo di fulmine tra la chitarra di Alex e la voce di Sara. Il 10 aprile 2015 è uscito il loro primo LP dal titolo “There are 3 las in Shalalalas” e da allora è iniziato il “3 las tour” che ha toccato più di 120 città in Italia e all’estero e che ha avuto come culmine la partecipazione al Primavera Sound Festival di Barcelona. Il brano “A Week” viene scelto per la sigla della fiction di Rai1 intitolata “L’Allieva” e molti dei loro brani sono parte della colonna sonora. Hanno partecipato a trasmissioni importanti come Edicola Fiore, Radio 2 Social Club, la maratona di Telethon su Rai1 e la Vita in Diretta. Sono stati tra i 12 finalisti per le nuove proposte del Festival di Sanremo 2017.

Tra tutte le sue attività negli ultimi anni Giulia Ananìa (classe 1984) si è distinta soprattutto per quella di autrice e paroliera scrivendo hit per Paola Turci, Emma e Nek e poi per il suo omaggio a Gabriella Ferri e alla Roma contemporanea con lo spettacolo “Bella, Gabriella!”. Dopo l’esperienza di Sanremo nel 2012 e un ep omonimo uscito per Universal ed entrato in top 50, Giulia Ananìa torna con un nuovo album, uscito ad aprile 2017, scritto e prodotto tra Berlino, Dublino, Milano e Roma insieme ai due produttori Matteo Cantaluppi e Marta Venturini.

Le Cardamomò sono un eclettico quartetto di musicisti: voce lirica, violino, organetti, fiati e chitarra. Propongono un repertorio ricercato e retrò di chansons francesi, pezzi onirici e un po’ folli, balli balcanici, canzoni di altri tempi. Nascono nel 2010 come progetto puramente musicale, per poi unire ben presto alla performance video-proiezioni, teatro delle ombre e racconti. Si esibiscono in numerosi festival di teatro e musica in tutto il mondo, intraprendendo anche un tour negli Stati Uniti nel 2015. Attualmente stanno chiudendo le registrazioni del loro nuovo album, che uscirà agli inizi del 2018.

La Distanza della Luna nasce nel 2011, anno in cui pubblica il primo EP autoprodotto, che riceve ottime recensioni e che viene presentato a Roma e in altre città d’Italia. Un brano dell’EP, “Lo Spazio Curvo” e una canzone scritta appositamente per il progetto, “L’Ombra delle Stelle”, vengono inserite nella colonna sonora del film-documentario “Space Metropoliz” di Boni e De Finis. Nel novembre 2015 La Distanza della Luna pubblica l’album omonimo, presentandolo in varie città italiane sia in set elettrico, che elettronico.

L’indie-rock, gli anni 00, i jeans strappati, le T-shirt, i rock club; Alex Kapranos, Jack White, Carl Barât e Pete Doherty seduti in un bar della provincia di Varese. E’ tutto ciò che si trova all’interno di “Life Happens”, l’album d’esordio dei WYNS, uscito il 27 marzo 2017.