‘Na Cosetta: i live della settimana


‘NA COSETTA
Concerti dall’11 al 17 dicembre
Via Ettore Giovenale, 54
Roma – Pigneto
Inizio concerti ore 22:00
PRENOTAZIONE CONSIGLIATA AL NUMERO 06.45598326
www.nacosetta.com
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/nacosetta
– INGRESSO GRATUITO –

Lunedì 11 dicembre
OPEN SWING LAB
Il laboratorio musicale dedicato agli stili del jazz e della cultura Swing ideato da Giorgio Cùscito con Gino Cardamone e Giuseppe Talone

Martedì 12 dicembre
Dalla Croazia: LOVELY QUINCES
Chitarra acustica e voce piena di carattere, Lovely Quinces arriva sul palco di ‘na cosetta con il suo originale sound per un concerto acustico da non perdere

Mercoledì 13 dicembre
FRANCESCO FORNI & LUCA CAROCCI con FRANCESCO DI BELLA per ZELO IN CONDOTTA
L’originale concerto con la musica dal vivo di Francesco Forni e Luca Carocci con FRANCESCO DI BELLA ospite d’onore

Giovedì 14 dicembre
ESPERANTO FEST
ANDREA SATTA (TÊTES DE BOIS) E MARWAN SAMER
Va in scena il secondo appuntamento della edizione numero due della rassegna ideata da Francesco Fiore con la musica della Med Free Orkestra

Venerdì 15 dicembre
FANTASIA PURA ITALIANA
Tutte le “Istruzioni per un viaggio scomodo” in compagnia di questo gruppo extravagante

Sabato 16 dicembre
SPACCA IL SILENZIO
Una combinazione di pop rock mediterraneo con influenze jazz e cantautorali che sfociano nel live in vere e proprie performance da artisti di strada

Domenica 17 dicembre
Per il live show “A SPROPOSITO”: SAVERIO RAIMONDO e MARGHERITA VICARIO
Terza puntata del talk show con musica dal vivo condotto da Noemi Serracini e Ivan Talarico

+++ +++ +++ +++ +++

Lunedì 11 dicembre
OPEN SWING LAB
Il laboratorio musicale dedicato agli stili del jazz e della cultura Swing ideato da Giorgio Cùscito con Gino Cardamone e Giuseppe Talone

Una vera jazz renaissance che va in scena tutti i lunedì sera nel salotto di ‘na cosetta. L’OPEN SWING LAB da ormai tre stagioni è l’unico originale “gruppo di studio” degli stili del jazz classico e dello swing. Un appuntamento fisso dedicato ai musicisti di qualsiasi estrazione e ai ballerini di lindy hop. Il bistrot, animato da musicisti e lindy hoppers, si trasforma in un grande laboratorio dove il jazz – suonato e raccontato – riscopre una delle sue declinazioni più antiche: la danza. Open Swing Lab è infatti più di una jam session, si tratta di una vera e propria scuola di musica a palco aperto. Direttore dei lavori, il sassofonista Giorgio Cùscito, consacrato durante il Roma Jazz Festival 2014 “Ambasciatore dello swing a Roma”, con lui sul palco Gino Cardamone alla chitarra e Giuseppe Talone al contrabbasso. Dopo il primo set, il trio diventa open swing lab e partecipano alla musica nomi noti del panorama jazzistico e ballerini di lindy hop, pronti a cimentarsi nella scoperta di un nuovo linguaggio.

Primo set
Giorgio Cùscito – sax tenore
Gino Cardamone – chitarra
Giuseppe Talone – contrabbasso

Secondo set: OPEN SWING LAB

Martedì 12 dicembre
Dalla Croazia: LOVELY QUINCES
Chitarra acustica e voce piena di carattere, Lovely Quinces arriva sul palco di ‘na cosetta con il suo originale sound per un concerto acustico da non perdere

Il suo vero nome è Dunja Ercegovic, è croata e pubblica le sue prime canzoni con lo pseudonimo Lovely Quinces dal 2012. Nel 2013 arriva subito il primo grande riscontro con l’uscita di “Wrong House”, singolo dell’EP di debutto “No Room for Us”. Nel 2015 è uscito “Meet Me In Moscow – Part 1″, la prima parte di un intero album in fase di pubblicazione. Nel 2016 Lovely Quinces ha aperto i concerti di Kurt Vile & The Violators e Tame Impala, ha suonato con Omar Torrez, è stata in cartellone con Skunk Anansie e Triggerfinger allo Spancirfest e ha aperto gli show dei Morcheeba, Robert Plant e The Kills. Dunja ha suonato in eventi internazionali come SXSW a Austin, Canadian Music Week a Toronto, Waves Festival a Vienna e Bratislava, KME Festival a Cagliari, ed è stata protagonista di concerti solisti a Chicago e New York, oltre a sei esibizioni all’Indie Week Festival di Toronto. La scorsa estate, ha girato l’Europa con i Giant Sand e la Thurston Moore Band.

Wrong house https://www.youtube.com/watch?v=YWGr1lPG3Jc

FB: https://www.facebook.com/LovelyQuinces/
WEB: http://www.lovelyquinces.com

Mercoledì 13 DICEMBRE
FRANCESCO FORNI & LUCA CAROCCI con FRANCESCO DI BELLA per ZELO IN CONDOTTA
L’originale concerto con la musica dal vivo di Francesco Forni e Luca Carocci con FRANCESCO DI BELLA ospite d’onore

Torna sul palco di ‘na cosetta ZELO IN CONDOTTA, l’originale concerto che vede suonare e cantare insieme Francesco Forni e Luca Carocci con un ospite differente in ogni appuntamento. Il salotto del club si riempie di racconti, canzoni e storie; una seconda stagione di originali concerti che lo scorso anno ha visto combinazioni incredibili e momenti musicali altissimi. I due artisti si aprono al pubblico coinvolgendo per questo appuntamento FRANCESCO DI BELLA.
Sono già stati ospiti della serata GNUT, al secolo Claudio Domestico, ERICA MOU, Roberto Angelini, Davide Combusti in arte The Niro, Dario Sansone, voce e chitarra dei Foja, lo scrittore Claudio Morici, Colandrea, Marco Fabi e Ilaria Porceddu.

BIO FRANCESCO FORNI
Francesco Forni ha alle spalle una carriera longeva e ricca di produzioni che spaziano dalla composizione di colonne sonore per teatro, per cinema ad una copiosa discografia in cui figura in diversi ruoli: chitarrista, compositore, produttore, cantautore. Artista originale e caparbio nella ricerca delle sonorità che meglio lo rappresentano, Forni è sempre aperto ad innesti e contaminazioni di altri generi, estroso nella scrittura dei testi, abilissimo nel creare ambienti suggestivi, psichedelici, passionali e visionari, generoso nel concedersi in intense esibizioni d’indubbia destrezza vocale e strumentale dal vivo. Dal 2012 è legato artisticamente ad Ilaria Graziano in un progetto amatissimo da pubblica e critica. Fra i suoi ultimi lavori le colonne sonore di “Educazione Siberiana” di N.Lilin regia di G. Miale Di Mauro, “Erodiade” di P. Sepe con Maria Paiato, “Santos” di R. Saviano/M. Gelardi, la collaborazione con l’Angelo Mai per le produzioni Blumotion e l’ideazione e produzione con Armando Pirozzi del Caracallas Total Show (ad oggi 15 spettacoli diversi), con Niccolò Fabi per il concerto video live di “Ecco”, con i Calibro 35. Nelle passate collaborazioni anche partecipazioni a colonne sonore come “Le conseguenze dell’amore” di Paolo Sorrentino, “Volevo solo dormirle addosso” di Eugenio Cappuccio, tour con James Senese e Napoli Centrale, Marina Rei, Capone.

BIO LUCA CAROCCI
Vincitore del Premio del Pubblico e del Premio della Critica (ex equo con Mimosa Campironi) delle “Audizione live” di Musicultura 2016, Luca Carocci è al suo secondo disco “Missili e somari” che vede la produzione artistica di Filippo Gatti e la produzione esecutiva di Pietro Sermonti. La sua storia musicale nasce nel 1996 quando parte per un viaggio in Sri Lanka e decide di mischiarsi con altri musicisti, in un modo diverso e più intimo. Il suo viaggio è continuato: Zanzibar, Maldive, Brasile, Miami, Repubblica Dominicana, Grecia, Barcellona ed infine Messico. Da qui, il ritorno in Italia e la necessità di fermarsi e sistemare tutte le storie vissute in quegli anni di lunghi viaggi. Circa 15 anni dopo, Luca entra a far parte della “Fiorirari” ed esce nel 2014 il suo progetto musicale “GIOVANI EROI”, album realizzato con la produzione artistica di Luca e Claudio Domestico (Gnut) e la collaborazione di Angelini/Rossi. Oggi coinvolge per le registrazioni del suo nuovo lavoro artisti come Margherita Vicario, Francesco Forni, Roberto Angelini, Alberto Bianco e due musicisti di eccezione: Fabio Marchiori (Bobo Rondelli, Linton Kwesi Johnson) e Fabio Rondanini (Calibro 35, Afterhours).

BIO FRANCESCO DI BELLA
Francesco Di Bella nasce a Napoli il 26 luglio 1972. Alla fine degli anni ’80 forma la prima band con alcuni di quelli che sarebbero poi diventati i 24 Grana, nome che verrà adottato dal 1994. A seguito dell’incontro col produttore e manager Claudio de Cristofaro, la band firma con la label napoletana Sintesi 3000/La Canzonetta record. Nel 1996 esce il primo ep del gruppo, seguito l’anno successivo dall’album Loop. Ne segue un’intensa attività live in tutta Italia. Il suono che caratterizza i primi 24 Grana, destinati a diventare una delle più importanti e seguite formazioni indie, è una miscela di punk, dub ed elettronica con testi intensi e rivolti alla situazione sociale di quegli anni. Fatto, quest’ultimo, che porta migliaia di fan ad immedesimarsi nelle canzoni della band, tutte firmate da Francesco Di Bella. Un successo che si rafforza con la pubblicazione dei dischi Live – Teatro Nuovo (1998) e Metaversus (1999), entrambi usciti su licenza Sintesi 3000 con etichetta Cgd-Warner.Quest’ultimo disco, caratterizzato da forti influenze psichedeliche, riscuote un ottimo successo di pubblico e di critica. Ciò nonostante, a causa di forti divergenze, la casa discografica li scarica. È uscito quest’anno il suo primo album di inediti intitolato “Nuova Gianturco” prodotto da Daniele Sinigallia.




Giovedì 14 dicembre
ESPERANTO FEST
ANDREA SATTA (TÊTES DE BOIS) E MARWAN SAMER
Va in scena il secondo appuntamento dell’edizione numero due della rassegna ideata da Francesco Fiore con la musica della Med Free Orkestra

Va in scena il secondo appuntamento con l’edizione numero due dell’ESPERANTO FEST, il festival ideato e diretto da Francesco Fiore, fondatore e leader della Med Free Orkestra.
Ospiti della serata il pediatra e musicista dei Têtes de Bois Andrea Satta e l’artista tunisino Marwan Samer, che ha lavorato con Eugenio Bennato e il cantante algerino Khaled.  Ad accompagnare la voce e l’Oud di Samer, quattro musicisti dell’ensemble multietnico Med Free Orkestra: Daniele Di Pentima alla batteria e percussioni, Riccardo Di Fiandra al basso, Valerio Guaraldi alla chitarra elettrica e Vincenzo Vicaro al sax e clarinetto. Si alterneranno alla musica le letture tratte dal progetto Mamme Narranti di Andrea Satta, il musicista e pediatra è autore del libro “Mamma quante storie”; la pubblicazione contiene 31 favole raccontate dalle mamme passate dall’ambulatorio dell’artista e contribuisce a finanziare la Biblioteca di Lampedusa.

L’Esperanto Fest è una rassegna in cui si incontrano e contaminano diverse realtà artistiche per raccontare – insieme – storie, storie in questa seconda edizione dedicate al Mare Nostrum.
Ogni appuntamento del Festival vedrà uno o più ospiti che “porteranno” tre racconti. Ogni narrazione sarà accompagnata dalla musica della Med Free Orkestra, che si esibirà in formazione ridotta, con tre o quattro musicisti alla volta sul palco.
Fil rouge di ogni data i racconti di cui il Mediterraneo sarà il protagonista indiscusso in tutte le sue sfaccettature.

L’Esperanto Fest continuerà poi nei mesi successivi con altri importanti ospiti: Valentina Correani, Claudio Fava, Salvatore De Siena, Vladimiro Polchi. Gran finale poi il 20 maggio con un super ospite a sorpresa che racconterà la contaminazione della musica africana e del mediterraneo con quella moderna.

Venerdì 15 dicembre
FANTASIA PURA ITALIANA
Tutte le “Istruzioni per un viaggio scomodo” in compagnia di questo gruppo extravagante

I Fantasia Pura Italiana presentano il loro nuovo album, “Istruzioni per un viaggio scomodo”, uscito a fine marzo con Etichetta VREC, che vede Riccardo Onori (virtuoso chitarrista di Jovanotti) nella veste di direttore artistico.
Un viaggio onirico nel mondo dei sei ragazzi di Prato al cui album ha collaborato nella produzione anche Francesco Ceri de I Matti delle Giuncaie e che vede il coinvolgimento artistico del piano di Tommaso Novi (I Gatti Mézzi) e della sezione fiati della Borrkia Big Band.
Il disco “Istruzioni per un viaggio scomodo” inizia a prendere forma nell’estate del 2016 durante il tour estivo dei Fantasia Pura Italiana. Tra una data e l’altra vengono scritti i primi testi, raccolte le prime ispirazioni, buttate giù le prime idee. Il lavoro finale conta 13 brani e 3 “intermezzi”, piccoli “sketch musicali” che riportano l’ascolto alla dimensione ironica e “teatrale” del gruppo: una varietà di sound e di stili che non manca tuttavia di una omogeneità concettuale e d’intenzione, conseguenza naturale data dai molti anni di esperienza fianco a fianco di tutti i membri del gruppo.

“Una canzone semplice” è il singolo che ha anticipato l’uscita dell’album
https://youtu.be/eHHNAqrfD5M

Fabrizio Ganugi – Voce, chitarra acustica
Francesco Gori – Recitazione, cori
Ivan Giacca Crisci – Chitarra elettrica
Claudio Jean Brambilla – Basso
Alessio Siso Tanzini – Batteria
Tiziano Bollore Nieri – Tastiere

FB https://www.facebook.com/Fantasiapuraitaliana/

Sabato 16 dicembre
SPACCA IL SILENZIO
Una combinazione di pop rock mediterraneo con influenze jazz e cantautorali che sfociano nel live in vere e proprie performance da artisti di strada

Nei loro live si trasformano in dirompenti e ricercati artisti di strada bravi a collaborare anche con i più grandi come Lucio Dalla. Spacca il Silenzio! è un combo che da anni infaticabilmente gira lontano dal mercato, fra circoli culturali, centri sociali, palchi e rassegne più o meno importanti d’Italia ed Europa. Il progetto, nato dai fratelli Luigi e Feliciano Grella, punta su un pop rock mediterraneo con influenze jazz e una forte impostazione cantautorale. Dal 2010 a oggi, hanno calcato centinaia di palchi posizionandosi come una delle realtà musicali underground italiane più conosciute e richieste. Gli Spacca il Silenzio! tra le loro tante prestigiose collaborazioni vantano uno speciale featuring con Lucio Dalla al clarinetto nel brano “Da Questo Muro”.
È uscito nel 2014 il fortunato singolo “ARTISTI DI STRADA”, preceduto da due album e un EP (tra il 2007 e il 2013). Nel 2017 è uscito “DUE CANZONI” terzo lavoro discografico realizzato per LaLeggeUgualePerTutti Produzioni.

WEB: www.spaccailsilenzio.it

ARTISTI DI STRADA – Paparaparapà. OFFICIAL VIDEO: https://youtu.be/D6Sv0E5Dznw
Le Origini https://www.youtube.com/watch?v=BxMUrlPlylY

FB https://www.facebook.com/SpaccailSilenzioOfficial/

Domenica 17 dicembre
Per il live show “A SPROPOSITO”: SAVERIO RAIMONDO e MARGHERITA VICARIO
Terza puntata del talk show con musica dal vivo condotto da Noemi Serracini e Ivan Talarico

Terzo appuntamento con “A sproposito”, l’originale show pensato e condotto Noemi Serracini e Ivan Talarico che ha già portato sul palco di ‘na cosetta Don Backy e Valentina Farinaccio, David Riondino e Gioia Salvatori.
Ospiti di questa puntata sono lo standup comedian Saverio Raimondo e l’attrice musicista Margherita Vicario.
Saranno loro ad aprire una parentesi che speriamo resti aperta per sempre nelle nostre vite. Uno sproposito di parole e musica in cui Noemi Serracini e Ivan Talarico conducono il discorso tra curiosità, voli pindarici, dis-informazioni sugli ospiti, canzoni e chiacchiere col pubblico. A sproposito è un discorso che non finisce mai, perché non è mai iniziato.

BIO Margherita Vicario
Attrice e cantautrice nata a Roma ma cresciuta nella campagna piacentina. Nel 2009 si laurea all’ Accademia Europea d’Arte Drammatica e inizia a lavorare come attrice soprattutto per fiction e film per il cinema e la televisione. La passione parallela per la musica la porta a fare parte per tre anni del gruppo ‘Marcello e il Mio Amico Tommaso’ come corista e percussionista. Scrive e interpreta alcuni brani per colonne sonore di serie tv (Piper, Immaturi..).
Nel 2011, in un concorso di cortometraggi, si cimenta nel genere Musical con ‘Se riesco parto’, un corto da lei scritto e diretto e vince i premi per Miglior Film, Miglior Attrice Protagonista e Migliori Musiche Originali.
Così inizia la sua attività da solista e all’inizio del 2012 porta in scena, in un teatro di Roma, il suo primo spettacolo di canzoni: “Lem Lem – Liberi Esperimenti Musicali”. Nel 2013 è finalista del Premio Musicultura con un brano prodotto e arrangiato da Roberto Angelini e Daniele Rossi per l’etichetta Fiorirari.
Nel 2014 esce il suo primo EP “Esercizi Preparatori” e subito dopo il primo album “Minimal Musical” candidato al Premio Tenco come Opera Prima. Un baroque pop che punta molto sulla presenza scenica e il rapporto diretto col pubblico. Tra un set e l’altro, sta chiudendo la lavorazione del suo secondo album, in uscita per l’inizio del 2018 per UMARECORDS.

FB https://www.facebook.com/margheritavicariomusicaetcetc/

BIO Saverio Raimondo
Esordisce come autore a 18 anni per Serena Dandini. Nel 2007 fa le prime sperimentazioni in tv su un remoto canale satellitare; al 2009 risalgono le prime apparizioni in chiaro. Ha partecipato a diversi programmi tv, ha condotto un suo show radiofonico, ha lavorato con tutti i fratelli Guzzanti. Nel 2015 conduce il #DopoFestival di Sanremo in diretta streaming sul sito della Rai. Dal 2015 è host di CCN – Comedy Central News su Comedy Central. A marzo esce il suo primo libro per Feltrinelli. Si esibisce regolarmente dal vivo come stand up comedian.

FB https://www.facebook.com/saverioraimondo/