‘Na Cosetta: i concerti delle feste


‘NA COSETTA
Concerti dal 18 dicembre al 7 gennaio
Via Ettore Giovenale, 54
Roma – Pigneto
Inizio concerti ore 22:00
PRENOTAZIONE CONSIGLIATA AL NUMERO 06.45598326
www.nacosetta.com
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/nacosetta
– INGRESSO GRATUITO –

Lunedì 18 dicembre
OPEN SWING LAB
Il laboratorio musicale dedicato agli stili del jazz e della cultura Swing ideato da Giorgio Cùscito con Gino Cardamone e Giuseppe Talone

Martedì 19 dicembre
Dalla Francia: THE BUNS
Due ragazze molto rock’n’roll suonano le canzoni del loro primo disco OUT OF BOUNDS

Mercoledì 20 dicembre
ALESSANDRO PIERAVANTI presenta “RACCONTAMI DI TE”
il programma in diretta su Radio Sonica
OSPITE: CHEF RUBIO
Il percussionista e voce narrante de’ Il Muro del Canto conduce nel salotto di ‘na cosetta il radio show con CHEF RUBIO

Giovedì 21 e venerdì 22 dicembre
LORENZO KRUGER (Nobraino)
Dopo il sold out dello scorso anno una doppia data da non perdere con la voce dei Nobraino

Sabato 23 dicembre
PIJI – CONCERTO NATALINO
Il tradizionale appuntamento con il concerto di Piji & friends dedicato a Natalino Otto

24 – 25 – 26 dicembre
CHIUSO

Mercoledì 27 dicembre
LUCA CAROCCI con TheCastaway e Valentina Polinori per ZELO IN CONDOTTA
L’originale concerto con la musica dal vivo questa settimana in versione inedita con Luca Carocci, TheCastaway e Valentina Polinori

Giovedì 28 dicembre
PREMIO MUSICALE
NON È MICA DA QUESTI PARTICOLARI CHE SI GIUDICA UN CANTAUTORE
Dieci finalisti in gara per la seconda edizione del premio sulla scrittura di canzoni su commissione

Venerdì 29 dicembre
MAGO LUPIS
Il magic show e spettacolo di cabaret “Il trucco c’è ma non mi dona”

Sabato 30 dicembre
DIXIE FLYER PASSENGERS
Viaggio nei primi anni del ‘900 americano tra jazz tradizionale, blues, spiritual e swing

Domenica 31 dicembre
“MUSICAL BOAT” in rotta verso il 2018 con ROBERTO ANGELINI, PIER CORTESE e LUCA CAROCCI
After show dj set MARTINA MARTORANO
Un viaggio verso il 2018 con un equipaggio eccezionale. Una nottata per ripercorrere tra cinema e musica  i “Capolavori” del nostro belpaese

Lunedì 1 gennaio
CHIUSO

Martedì 2 gennaio
FUOCHI DI PAGLIA feat FRANCESCO CERI e RICK HUTTON
Apre il 2018 di ‘na cosetta il trio “swing-core cantautorale” della provincia toscana

Mercoledì 3 gennaio
ALESSANDRO PIERAVANTI presenta “RACCONTAMI DI TE”
il programma in diretta su Radio Sonica
OSPITE: ZEROCALCARE
Il percussionista e voce narrante de’ Il Muro del Canto conduce nel salotto di ‘na cosetta il radio show con ZEROCALCARE

Giovedì 4 gennaio
PIER CORTESE – Come siamo arrivati fin qui
Un racconto musicale in quattro puntate che attraversa 4 decenni, dagli anni ’60 ai ’90
In questo incontro: GLI ANNI ’70 CON OSPITE SPECIALE SIMONE CRISTICCHI

Venerdì 5 gennaio
ED
Il cantante modenese Marco Rossi approda a Roma per il Bungalow Kids Tour

Sabato 6 gennaio
LUCA GEMMA
Il cantautore presenta sul palco del club il nuovo disco “La felicità di tutti”

Domenica 7 gennaio
DIEGO MANCINO
Cantautore e autore di razza sopraffina canta il suo album “Un invito a te”

+++ +++ +++ +++ +++

Lunedì 18 dicembre
OPEN SWING LAB
Il laboratorio musicale dedicato agli stili del jazz e della cultura Swing ideato da Giorgio Cùscito con Gino Cardamone e Giuseppe Talone

Una vera jazz renaissance che va in scena tutti i lunedì sera nel salotto di ‘na cosetta. L’OPEN SWING LAB da ormai tre stagioni è l’unico originale “gruppo di studio” degli stili del jazz classico e dello swing. Un appuntamento fisso dedicato ai musicisti di qualsiasi estrazione e ai ballerini di lindy hop. Il bistrot, animato da musicisti e lindy hoppers, si trasforma in un grande laboratorio dove il jazz – suonato e raccontato – riscopre una delle sue declinazioni più antiche: la danza. Open Swing Lab è infatti più di una jam session, si tratta di una vera e propria scuola di musica a palco aperto. Direttore dei lavori, il sassofonista Giorgio Cùscito, consacrato durante il Roma Jazz Festival 2014 “Ambasciatore dello swing a Roma”, con lui sul palco Gino Cardamone alla chitarra e Giuseppe Talone al contrabbasso. Dopo il primo set, il trio diventa open swing lab e partecipano alla musica nomi noti del panorama jazzistico e ballerini di lindy hop, pronti a cimentarsi nella scoperta di un nuovo linguaggio.

Primo set
Giorgio Cùscito – sax tenore
Gino Cardamone – chitarra
Giuseppe Talone – contrabbasso

Secondo set: OPEN SWING LAB

Martedì 19 dicembre
Dalla Francia: THE BUNS
Due ragazze molto rock’n’roll suonano le canzoni del loro primo disco OUT OF BOUNDS

Il duo femminile, The Buns, arriva in Italia dalla Francia. Molly Jin e June Cooper, rispettivamente voce e chitarra e voce e batteria, sono due segretarie per la stessa compagnia con il rock nelle vene. The Buns non sono ragazze, sono donne. Non fanno musica, fanno rock’n’roll. Un certo “garage” rock, lontano dall’essere vintage, come si può sentire nel loro ultimo EP “I Want/Thrill Me Up” (2014). Il videoclip della versione acustica di “Fais-moi Mal Johnny” per il format Le Bruit Des Graviers ha superato le 100.000 visualizzazioni. Qualche forcina sul comodino, un rossetto aperto, mozziconi di sigarette, due paia di scarpe coi tacchi alti sul pavimento. Questo duo sa di profumo e nicotina, finta innocenza e dissolutezza. Non importa che il mascara scorra fino ai collant, loro hanno aggiunto un’energia sfrenata alla loro esacerbata femminilità e preferiscono il ruvido rock alle dolci confidenze. Dopo varie esibizioni in Francia e Uk, e dopo aver suonato di supporto nei tour di grandi artisti francesi e internazionali (Indochine, The Animals, The Wampas, Hollysiz) hanno pubblicato il loro primo disco – OUT OF BOUNDS – ad aprile 2017. Il disco registrato a Londra è uscito a ottobre nella versione Dangerous.

THE BUNS – STOCKHOLM (Official Music Video): https://youtu.be/w8IExwdUhq0
BETTER THAN NOTHING: https://youtu.be/7XcNKAgl4mc

Molly Jin, voce e chitarra
June Cooper, voce e batteria

FB: https://www.facebook.com/thebunsofficial/

Mercoledì 20 DICEMBRE
ALESSANDRO PIERAVANTI presenta “RACCONTAMI DI TE”
il programma in diretta su Radio Sonica
OSPITE: CHEF RUBIO
Il percussionista e voce narrante de’ Il Muro del Canto conduce nel salotto di ‘na cosetta il radio show con RANCORE

In diretta dal salotto di ‘na cosetta “RACCONTAMI DI TE”, il format radiofonico condotto da Alessandro Pieravanti, voce narrante e percussionista de Il Muro del Canto. Un appuntamento fisso in scena due mercoledì al mese, un radio show trasmesso dal salotto del club sulle frequenze di Radio Sonica FM 90.7
Dopo ospiti come Elio Germano, Piotta e Danno sale sul palco di ‘na cosetta CHEF RUBIO. L’artista dei fornelli ma anche il personaggio tv è ora impegnato nella conduzione della seconda stagione di “Se non mi ungo mi sporco” in onda su D MAX. Il “Gipsy chef” di frascati sarà dalle 22 a mezzanotte co-conduttore radiofonico per raccontarsi in modo inedito attraverso le proprie passioni e influenze, spaziando tra musica, letteratura, cinema, viaggi, arte e cucina.
http://www.radiosonica.it/player-radio-sonica.html

“RACCONTAMI DI TE” – Il programma
Ogni sera un ospite speciale affianca Alessandro Pieravanti come co-conduttore per raccontarsi in modo inedito attraverso le proprie passioni e influenze, spaziando tra musica, letteratura, cinema, viaggi e arte.
Un racconto biografico per conoscere l’artista senza passare dalla sua principale attività ma attraverso le colonne sonore, le pagine dei libri, gli estratti di film e le esperienze di viaggio che lo hanno segnato. Il tutto magistralmente diretto da uno come Alessandro Pieravanti che ha sempre più di “500 storie” pronte nelle sue tasche.

BIOGRAFIA di CHEF RUBIO

Gipsy chef. Con lo zaino in spalla, un mestolo e pochi spicci ha girato il mondo assaggiando i piatti trovati sui marciapiedi e sulle strade del mondo.
Comincia come rugbista professionista. In Nuova Zelanda riscopre il gusto di cucinare insegnatogli in famiglia.
L’ossessione per la materia prima e per i prodotti locali lo tormenta anche dopo essersi diplomato all’ALMA la scuola di Gualtiero Marchesi.
Il suo corpo è completamente tatuato e descrive ogni passaggio della sua vita.
Fra i suoi mentori, uno chef stellato italiano Alessandro Breda, Kobaishi-san un membro della Yakuza di Tokyo ora Sushiman in un vicolo di Tokyo e Julian un venditore di strada di empanadas a Cordoba in Argentina.
Il Kobaiashi-San è il suo Hattori Hanzo, e gli ha donato un coltello da Sushi con il quale affetta pesce crudo.
Bettole indiane e carretti cinesi sono i suoi ristornati preferiti.
Chef Rubio perfezionista e maniaco delle tecniche di cucina è stato 4 settimane chiuso in una cucina a Seul per imparare a piegare perfettamente dei ravioli alla Koreana.

WEB: http://www.chefrubio.it

Giovedì 21 e Venerdì 22 dicembre
LORENZO KRUGER (Nobraino)
Dopo il sold out dello scorso anno una doppia data da non perdere con la voce dei Nobraino

Dopo il successo della scorsa stagione, Lorenzo Kruger torna sul palco di ‘na cosetta per un doppio appuntamento. Il leader della band romagnola dei Nobraino si mette a nudo e presenta, lontano dai suoi compagni di viaggio, molti dei successi del gruppo in un’originale versione acustica. Il cantante porta in questo tour solo la sua voce e i tasti del pianoforte a cui si immobilizza per mettere in scena canzoni alla loro essenza, ripulite da qualsiasi arrangiamento e postura scenica. Lorenzo Kruger proporrà le canzoni più belle scritte per i Nobraino in una veste inedita: nella versione in cui sono state scritte. In scaletta Bifolco, Film Muto, Record del Mondo, Tradimento, Cani e Porci e diverse altre. Cosa ne uscirà? Qualcuno dice che “le canzoni sono come le persone, se sono belle stanno bene con qualsiasi vestito”. Kruger con i Nobraino ha all’attivo 6 dischi e più di mille concerti. Le sue performance come frontman di questa band sono note per essere fuori dagli schemi, provocatorie e dissacranti.

Felicità – Kruger version https://www.youtube.com/watch?v=vQ4wFodcG7Y
Bifolco – https://www.youtube.com/watch?v=9FM2BNItV2U

NOBRAINO – BIO
Conosciuti per i live adrenalinici e fuori dagli schemi, i Nobraino sommano a una sana dose di fisicità che il palcoscenico fa fatica a contenere, un’uguale quantità di cinico rock d’autore. Deformazioni sarcastiche inscatolate in una sghemba lirica contemporanea sono il loro marchio di fabbrica. Con l’uscita di “No Usa! No UK!” nell’aprile del 2010, grazie anche a un fitto passaparola e ai tanti concerti, i quattro si sono guadagnati il titolo di band rivelazione del panorama indipendente italiano.
In base a quanto riferiscono i membri della band provavano in una saletta improvvisata nei magazzini della palestra. Nel 2006, sotto produzione di Andrea Felli esce The Best Of, disco che raccoglie i lavori dei Nobraino dagli esordi sino al 2006. Tra il 2007 e il 2008 partecipano a molte manifestazioni locali e anche come gruppo spalla di Roy Paci & Aretuska, Marta sui tubi e Morgan.
Questo periodo particolarmente prolifico porta alla produzione di Live al Vidia Club, disco live che contiene 7 inediti e 2 cover (Morna di Vinicio Capossela e Ma che freddo fa di Franco Migliacci e Claudio Mattone, incisa in origine dai Rokes e da Nada). In questo periodo i Nobraino vincono diversi riconoscimenti come DemoRai e Sele d’oro. Nel 2008 vincono il premio MArteLive e firmano un contratto discografico con la MArteLabel.
Nel 2010 esce l’album No USA! No UK!, prodotto sotto la direzione artistica di Giorgio Canali ed edito dall’etichetta discografica indipendente MArteLabel; il 19 febbraio dello stesso anno partecipano al Dopo-Festival di Sanremo, l’11 e il 12 marzo, l’1 e il 4 giugno e il 18 e 19 novembre sono ospiti della trasmissione di Serena Dandini, Parla con me. Nello stesso anno vincono il sondaggio “Nuova Musica Italiana”, indetto dalla rivista mensile xL. Sempre nel 2010 il brano L’onesta monarchia di Luigi Filippo viene inserito nella compilation La leva cantautorale degli anni zero.
Il 3 marzo 2011 i Nobraino inaugurano a Longiano il Fantomatico Tour dei Teatri, un tour in cui propongono, di teatro in teatro, nuovi pezzi in forma acustica. Ad accompagnarli, oltre al trombettista Barbatosta, c’è il violinista Laurence Cocchiara (Sig. Laurence) dei This Harmony. Sempre nel 2011 hanno vinto al MEI di Faenza il premio speciale per il “miglior tour dell’anno”. In novembre si sono esibiti come ospiti al Teatro Ariston di Sanremo in occasione del Premio Tenco.
Nel gennaio 2012 annunciano l’uscita dell’album Disco d’oro, pubblicato il 9 marzo seguente per MArteLabel. Il disco, registrato da Manuele “MaxStirner” Fusaroli, contiene i singoli Film muto e Record del mondo. Il 1º maggio 2012 partecipano al Concerto del Primo Maggio a Roma, facendosi notare per l’originale esibizione che accompagna l’esecuzione de Il mangiabandiere.
Nel 2013 si dedicano alle registrazioni del successivo album e ad una tournée che tocca ogni regione d’Italia in cui presentano diversi nuovi brani come Bigamionista, Lo scrittore ed Esca viva.
Il 10 gennaio 2014 viene pubblicato il singolo Bigamionista, che anticipa la pubblicazione del nuovo album in studio della band, prevista per il 4 febbraio su Warner Music. Il brano racconta di un camionista che lavora per anni sulla tratta Marsiglia-Siviglia e che decide di prendere moglie in entrambe le città (da qui il titolo, crasi di “bigamo” e “camionista”). Il video del singolo è diretto da Gianluca “Calu” Montesano. Con uno spot-cortometraggio pubblicato su Vimeo il 17 gennaio 2014 presentano il titolo del disco, che è L’ultimo dei Nobraino.
Il 1º maggio 2014 il gruppo si esibisce a Taranto in occasione del concerto del Primo Maggio organizzato dal Comitato dei cittadini e lavoratori liberi e pensanti (direttori artistici Michele Riondino e Roy Paci, conduttori Luca Barbarossa, Valentina Petrini e Andrea Rivera) e che vede la partecipazione anche di Vinicio Capossela, Caparezza, Afterhours, Sud Sound System, Tre allegri ragazzi morti, Après La Classe, 99 Posse, Paola Turci e altri artisti. È uscito a novembre del 2016 per Woodworm il disco 346 0608524.

FB: https://www.facebook.com/KRUGERLORENZO/

Sabato 23 dicembre
PIJI in CONCERTO NATALINO con ospiti speciali
Il tradizionale appuntamento con il concerto di Piji & friends dedicato a Natalino Otto

Il cantautore romano Piji calca il palco del club con il suo quintetto impreziosito da numerosi ospiti in occasione del Concerto Natalino. Una serata all’insegna di musica d’autore, reading teatrali, teatro canzone, jazz, swing, electro swing e manouche. Un singolare concerto di natale – giunto alla sesta edizione – con una dedica esplicita a Natalino Otto, ormai un must per le feste natalizie romane. Non un semplice concerto, ma un vero e proprio show andrà in scena grazie alla partecipazione straordinaria di ospiti speciali. Nell’Electroswing Quintet di Piji, il fraseggio d’antan del bravissimo clarinettista e polistrumentista Gian Piero Lo Piccolo, si unisce alla sapienza ed esperienza elettronica e contemporanea di Egidio Marchitelli (chitarra e live electronics) e alla solidità funambolica del bassista e contrabbassista Saverio Capo e del batterista Andy Bartolucci che da tempo seguono Piji in ogni suo live. Il suo ultimo singolo “L’Amore ai tempi dello Swing” uscito prima dell’estate ha visto la partecipazione nel videoclip di grandi ospiti tra cui Renzo Arbore e Fiorello e ballerini di swing come Vincenzo Fesi. Il cantautore ha realizzato un divertente tutorial sull’electro swing che in poco tempo ha scalato le classifiche su iTunes. Il singolo “Cervello in fuga”, l’’inno/tormentone swing dei cervelli in fuga, che racconta con una punta di amarezza il degrado culturale italiano, è stato presentato nella prestigiosa rassegna Roma Jazz Festival 2014. Dell’estate 2013 è invece il secondo singolo, C’è chi dice no, (Carosello records/Isola degli artisti), versione electro-swing del classico rock di Vasco, apprezzata e postata da Vasco Rossi in persona sulla propria pagina facebook, pubblicata da Repubblica.it sulla homepage (con un clamoroso numero di visualizzazioni) e consigliata da Vincenzo Mollica nella rubrica “Do Re Ciak Gulp” del Tg1. Così come il suo primo singolo ufficiale Welcome to Italy, C’è chi dice no, Cervello in fuga e le canzoni inedite del cantautore romano sono state ultimamente ospitate varie volte da Fiorello a Edicola Fiore e a Webnotte con Gino Castaldo ed Ernesto Assante.

Piji, chitarra e voce
Gian Piero Lo piccolo, clarinetto e fiati
Saverio Capo, contrabbasso
Egidio Marchitelli, chitarra e live electronics
Andy Bartolucci , batteria

OSPITI SPECIALI A SORPRESA

WEB: http://www.piji.it

24 – 25 – 26 dicembre
CHIUSO

Mercoledì 27 dicembre
LUCA CAROCCI con TheCastaway e Valentina Polinori per ZELO IN CONDOTTA
L’originale concerto con la musica dal vivo questa settimana in versione inedita con Luca Carocci, TheCastaway e Valentina Polinori

Serata inedita di ZELO IN CONDOTTA, l’originale concerto che vede suonare e cantare insieme Francesco Forni e Luca Carocci con un ospite differente in ogni appuntamento.  Vista la temporanea assenza di Forni, sul palco insieme a Carocci ben due ospiti speciali: The Castaway e Valentina Polinori. Una serata con tre grandi chitarre dal suono folk che si incastreranno magicamente.
L’obiettivo di Zelo in Condotta è riempire il salotto del club di racconti, canzoni e storie; una seconda stagione di originali concerti che lo scorso anno ha visto combinazioni incredibili e momenti musicali altissimi.
Sono già stati ospiti della serata GNUT, al secolo Claudio Domestico, ERICA MOU, Roberto Angelini, Davide Combusti in arte The Niro, Dario Sansone, voce e chitarra dei Foja, lo scrittore Claudio Morici, Colandrea, Marco Fabi, Ilaria Porceddu e FRANCESCO DI BELLA.

BIO LUCA CAROCCI
Vincitore del Premio del Pubblico e del Premio della Critica (ex equo con Mimosa Campironi) delle “Audizione live” di Musicultura 2016, Luca Carocci è al suo secondo disco “Missili e somari” che vede la produzione artistica di Filippo Gatti e la produzione esecutiva di Pietro Sermonti. La sua storia musicale nasce nel 1996 quando parte per un viaggio in Sri Lanka e decide di mischiarsi con altri musicisti, in un modo diverso e più intimo. Il suo viaggio è continuato: Zanzibar, Maldive, Brasile, Miami, Repubblica Dominicana, Grecia, Barcellona ed infine Messico. Da qui, il ritorno in Italia e la necessità di fermarsi e sistemare tutte le storie vissute in quegli anni di lunghi viaggi. Circa 15 anni dopo, Luca entra a far parte della “Fiorirari” ed esce nel 2014 il suo progetto musicale “GIOVANI EROI”, album realizzato con la produzione artistica di Luca e Claudio Domestico (Gnut) e la collaborazione di Angelini/Rossi. Oggi coinvolge per le registrazioni del suo nuovo lavoro artisti come Margherita Vicario, Francesco Forni, Roberto Angelini, Alberto Bianco e due musicisti di eccezione: Fabio Marchiori (Bobo Rondelli, Linton Kwesi Johnson) e Fabio Rondanini (Calibro 35, Afterhours).

BIO THE CASTAWAY
The Castaway è una visione dell’essere umano, una metafora che ci mette tutti sulla stessa barca,pronti ad essere travolti dalle onde,rischiare di annegare e ad affrontare quel bellissimo mare che è la vita. Luca Frugoni, classe 1989, racconta, attraverso le radici folk di stampo nord americano, le sue “avventure in mare” mettendo a nudo ogni cicatrice, buttando giù la maschera e aprendo il cuore a quante più persone possibili.

Sing and swim – https://youtu.be/Az-_FhQBePk
FB: https://www.facebook.com/thecastawayofficial/

BIO VALENTINA POLINORI
Storica dell’arte. Docente. Musicista. Gallerista. Cantautrice. Romana classe 1987, Valentina Polinori è una delle nuove leve del cantautorato italiano. Il suo primo album “Mobili” per Saetta Dischi è uscito a giugno anticipato dal singolo LOLITA, di cui è anche regista del videoclip.

LOLITA – https://youtu.be/-YHLRQ31UY4
FB: https://www.facebook.com/valentinapolinoriofficial/




Giovedì 28 dicembre
PREMIO MUSICALE
NON È MICA DA QUESTI PARTICOLARI CHE SI GIUDICA UN CANTAUTORE
Dieci finalisti in gara per la seconda edizione del premio sulla scrittura di canzoni su commissione

Con uno show-case al Teatro Porta Portese, ha preso il via lo scorso 21 novembre la seconda edizione di “Non è mica da questi particolari che si giudica un Cantautore”, premio musicale nato nel 2016 con l’intento di riavvicinare musica e poesia e riportare la parola al centro della canzone. Il progetto è ideato dal cantautore Carlo Valente e dall’interprete Eleonora Tosto sulla scia di un celebre verso di Francesco De Gregori. Alessandro Ruvio, Marat, Flavia Pasqui, Dogs Love Company Band, Livio Livrea, Drugo e il Complesso di Napoleone, Le teorie di Copernico, Ottobre, Giovanni Amirante, Giulia Olivari sono i 10 finalisti della nuova edizione che si sfideranno sulle tracce assegnate da grandi poeti del nostro Paese sul palco di ‘na cosetta. Già confermati i contributi di Vincenzo Costantino Cinaski, Guido Catalano, Ivan Talarico e Andrea Satta dei Têtes de Bois. Il club di via Ettore Giovenale sarà la casa del concorso per 7 giovedì fino al 31 maggio 2018, giorno della finale.

A “giudicare” i Cantautori sarà una giuria di qualità, diversa per ogni serata e composta da critici, giornalisti e addetti ai lavori. Le sezioni su cui la giuria esprimerà il voto saranno testo e attinenza alla traccia, composizione musicale e interpretazione.
Come l’anno scorso il primo classificato avrà la possibilità di partecipare all’iniziativa “La vetrina del disco” del Premio Bindi 2018, ma potrà anche usufruire di un buono sconto dal liutaio Davide Serracini. Il secondo classificato sarà ospite al MEI – Meeting degli Indipendenti 2018, mentre il terzo premio prevede un concerto retribuito al Be’er Sheva di Rieti. Per la II edizione sono stati istituiti altri due riconoscimenti: il premio del pubblico, che consiste in un concerto retribuito a ‘Na cosetta, e il premio “miglior canzone”, che regala una sessione di registrazione al Cubo Rosso Recording.

«Il nostro è un Concorso insolito» – racconta Carlo Valente – «che ha come obiettivo riportare al centro delle canzoni le parole che “contano”, quelle che dovrebbero fare la differenza quando si parla di Cantautori. Parliamo la lingua più bella del mondo ed è la nostra arma migliore per trasmettere emozioni autentiche, filtrate attraverso la musica. Il 21 novembre al Teatro Porta Portese racconteremo l’edizione passata e lo faremo con quelli che, con le loro canzoni, sono stati i protagonisti della prima coraggiosa edizione».

Venerdì 29 dicembre
MAGO LUPIS
Arriva sul palco di ‘na cosetta il magic show e spettacolo di cabaret “Il trucco c’è ma non mi dona”

Il sipario di ‘na cosetta si apre con lo spettacolo di cabaret magico del MAGO LUPIS, nome d’arte di Daniele Lepantini. Romano, trentottenne, Daniele ha vinto nel 2014 il Festival di Masters of Magic a Saint-Vincent aggiudicandosi il titolo di campione italiano di magia. Il suo motto «Il trucco c’è ma non mi dona» è diventato lo spettacolo con cui incanta il pubblico di tutta Italia. Il comico e mago si è già esibito in diversi spettacoli televisivi e all’edicola Fiore. Lo spettacolo è un susseguirsi di situazioni paradossali che coinvolgono il pubblico, a tal punto che alla fine capirà di essere esso stesso magia.

FB: https://www.facebook.com/MAGO-LUPIS-600881879984437/
WEB: https://www.magolupis.com/lupis

Sabato 30 dicembre
DIXIE FLYER PASSENGERS
Viaggio nei primi anni del ‘900 americano tra jazz tradizionale, blues, spiritual e swing

Un viaggio alla scoperta dei ritmi e delle sonorità del jazz tradizionale, del blues, dello spiritual e dello swing. Il Dixie Flyer era un treno che, nei primi anni del ‘900, attraversava gli Stati Uniti, da Chicago alla Florida, toccando le città che più sono state significative nella storia del jazz.
Il capotreno Cecilia Panichelli con il suo quintetto fa rivivere da passeggeri le atmosfere festose e più malinconiche di questo lungo viaggio sui binari dell’America dello scorso secolo.

Cecilia Panichelli – voce
Lorenzo Soriano – tromba
David Giacomini – chitarra e banjo
Paride Furzi – contrabbasso
Giuseppe Ricciardo – sax

Domenica 31 dicembre
“MUSICAL BOAT” in rotta verso il 2018 con ROBERTO ANGELINI, PIER CORTESE e LUCA CAROCCI
After show dj set MARTINA MARTORANO
Un viaggio verso il 2018 con un equipaggio eccezionale. Una nottata per ripercorrere tra cinema e musica i “Capolavori” del nostro belpaese

Una grande festa di Capodanno tra marinai, donne e guai.
Una nottata a bordo della “Musical Boat”, la nave musicale di ‘na cosetta che salperà dal Pigneto alla volta del 2018.

Sul ponte di comando i capitani coraggiosi Roberto Angelini, Luca Carocci e Pier Cortese faranno ondeggiare tutti i passeggeri al ritmo dei successi più vintage della musica italiana conosciuta in tutto il mondo. Durante il cenone e dopo il live “music & sound” a cura di Martina Martorano. Lontani dall’Italia e sospesi in un tempo indefinito i tre musicisti ripercorreranno nel cinema e nella musica i “Capolavori” del nostro belpaese. Prima della mezzanotte il viaggio è nel rivivere insieme alcune scene memorabili dei nostri cult movie (da “Altrimenti ci arrabbiamo” a “Non ci resta che piangere”, dal veglione di “Fantozzi” all’ “Ultimo Capodanno”) con commenti e incursioni musicali. Dopo la mezzanotte prenderà il sopravvento il ritmo made in italy anni 60 e verranno intonate alcune tra le più celebri canzoni che hanno reso l’Italia patria del belcanto. Alla fine la selezione musicale di Martina Martorano farà ballare fino all’alba di un nuovo anno.

dalle ore 21: Cenone
dalle ore 22:30 e fino alle prime ore del mattino: Concerto e Dj set

IL MENU
Una crociera gastronomica intorno al Mediterraneo per festeggiare l’arrivo del nuovo anno facendo scalo tra Italia, Francia, Spagna, Tunisia e Grecia. Tutto in una sola lunga notte.

Aperitivo
Buffet sul ponte
FINGER FOOD E CALICE DI PROSECCO DI BENVENUTO

Antipasto
Civitavecchia – Marsiglia
POTAGE PARMENTIER CON FILETTI DI POLENTA DI VERDURE SPEZIATE

Primo
Barcellona – Valencia
PAELLA VALENCIANA DE TIERRA
– o a scelta –
FIDEUA DE TIERRA (paella di noodles con verdure e legumi)

Secondo
Tunisi – Mykonos
INVOLTINI DI PASTA FILLO CON CARNE SPEZIATA (manzo, verdure, paprika e cumino)
– o a scelta –
DOLMADES IN FOGLIA DI VERZA (ripieno di patate, melanzane e feta)

Dessert
Messina – Civitavecchia
SETTE VELE
(biscotto al cacao, cremoso al cioccolato, gelo di arancia, crema di ricotta, sfoglia di cioccolato alla cannella, glassa specchio al cacao).

INFO e COSTI: 65 euro a persona (bevande escluse)
Prenotazione tavoli consigliata al numero 06.45598326

Lunedì 1 gennaio
CHIUSO

Martedì 2 gennaio
FUOCHI DI PAGLIA feat FRANCESCO CERI e RICK HUTTON
Apre il 2018 di ‘na cosetta il trio “swing-core cantautorale” della provincia toscana

Apre il 2018 di ‘na cosetta il trio “swing-core cantautorale” della provincia toscana Fuochi di Paglia. Nel 2017 i Fuochi di Paglia sono tornati in studio per registrare il nuovo EP “Germogli” (VREC), diretto da Francesco Ceri de I Matti delle Giuncaie e dal fonico Davide Fatemi. Proprio da Roma partirà il tour di presentazione che li vedrà calcare i palchi di tutta Italia. La serata al ‘na cosetta sarà l’occasione per presentare il nuovo singolo e videoclip “Ristorantino” con due special guest d’eccezione, Rick Hutton (musicista brittannico, già personaggio ultranoto di Videomusic, negli anni 80 e 90, presentatore per molti anni del Pistoia Blues e tuttore presentatore del Porretta Festival) e Francesco Ceri, mandolino e voce del noto gruppo maremmano I Matti delle Giuncaie, appena rientrati da un tour di un mese in Canada e a Parigi.

FUOCO G Gabriel Stoher – voce, chitarra, effetti
FUOCO C Cristiano Minelli – contrabbasso, basso elettrico, cori
FUOCO S Stefano Nassi – percussioni, cori
FUOCO M Mattia Salvadori – tromba, cori
Special guest: Rick Hutton e Francesco Ceri

Mercoledì 3 gennaio
ALESSANDRO PIERAVANTI presenta “RACCONTAMI DI TE”
il programma in diretta su Radio Sonica
OSPITE: ZEROCALCARE
Il percussionista e voce narrante de’ Il Muro del Canto conduce nel salotto di ‘na cosetta il radio show con ZEROCALCARE

In diretta dal salotto di ‘na cosetta “RACCONTAMI DI TE”, il format radiofonico condotto da Alessandro Pieravanti, voce narrante e percussionista de Il Muro del Canto. Un appuntamento fisso in scena due mercoledì al mese, un radio show trasmesso dal salotto del club sulle frequenze di Radio Sonica FM 90.7
OSPITE: ZEROCALCARE
Dopo ospiti del calibro di Elio Germano, Piotta, Danno, Rancore e Chef Rubio sale sul palco di ‘na cosetta ZEROCALCARE. Un evento da non perdere per conoscere da vicino “il fumettista più famoso d’Italia”. Michele Rech sarà dalle 22 a mezzanotte co-conduttore radiofonico per raccontarsi in modo inedito attraverso le proprie passioni e influenze, spaziando tra musica, letteratura, cinema, viaggi e arte.
Nonostante sia diventato un vero e proprio simbolo di Roma e della romanità, Zerocalcare – al secolo Michele Rech – è nato ad Arezzo il 12 dicembre 1983 e nei primi anni della sua vita è cresciuto in Francia, prima di tornare a vivere nella Capitale. Disegna fumetti sin dalle scuole superiori, formandosi nella scena antagonista romana dei movimenti di base e dei centri sociali, disegnando per numerose fanzine e realizzando copertine di dischi, locandine di concerti e manifestazioni. Da ormai diversi anni è considerato “il fumettista più famoso d’Italia”, diventando fenomeno trasversale e generazionale grazie al grandissimo successo del suo blog e alle vendite stratosferiche dei suoi libri, che concorrono alla sua straordinaria popolarità al di fuori degli ambienti prettamente fumettistici.
Nel 2011, incoraggiato dalle migliaia di lettori del suo Zerocalcare.it (dove ogni lunedì posta una storia breve inedita), pubblica il suo primo libro – La profezia dell’armadillo – prodotto da Makkox e ristampato cinque volte prima della versione a colori che ne farà Bao Publishing.
Seguono uno dopo l’altro Un polpo alla gola (2012), Ogni maledetto lunedì su due (2013), Dodici (2013), Dimentica il mio nome (2014) e L’elenco telefonico degli accolli (2015), Kobane Calling (2016) Macerie Prime (2017) tutti per Bao. Ogni nuovo libro di Zerocalcare è un successo di vendite che lo portano in cima alle classifiche delle librerie, superando in molti casi scrittori assai più blasonati.
In concomitanza con la fiera Più Libri Più Liberi, nel dicembre 2014 Zerocalcare realizza un murale di 40 metri quadrati all’uscita della stazione Rebibbia della linea B della Metropolitana di Roma, legalmente commissionato. Negli stessi giorni, con Dimentica il mio nome vince il premio come “Libro dell’anno” della trasmissione Fahrenheit di RAI Radio 3; con lo stesso libro, secondo solo a Gipi, viene candidato al Premio Strega 2015.
Parallelamente, realizza due reportage a fumetti per Internazionale: Kobane Calling (febbraio 2015) e Ferro e Piume (ottobre 2015), che fanno esaurire le copie del settimanale in tutte le edicole italiane e che presto verrano raccolti in un volume, nuovamente da Bao, con un nuovo reportage inedito.
Sempre nel 2015, espone con la mostra personale Rebibbia Caput Mundi all’ARF! Festival di Roma.
Tra le numerosissime collaborazioni, contiamo anche quelle con La Repubblica e XL di Repubblica, Liberazione, Wired e Best Movie.

http://www.radiosonica.it/player-radio-sonica.html

“RACCONTAMI DI TE” – Il programma
Ogni sera un ospite speciale affianca Alessandro Pieravanti come co-conduttore per raccontarsi in modo inedito attraverso le proprie passioni e influenze, spaziando tra musica, letteratura, cinema, viaggi e arte.
Un racconto biografico per conoscere l’artista senza passare dalla sua principale attività ma attraverso le colonne sonore, le pagine dei libri, gli estratti di film e le esperienze di viaggio che lo hanno segnato. Il tutto magistralmente diretto da uno come Alessandro Pieravanti che ha sempre più di “500 storie” pronte nelle sue tasche.

Giovedì 4 gennaio
PIER CORTESE – Come siamo arrivati fin qui
Un racconto musicale in quattro puntate che attraversa 4 decenni, dagli anni ’60 ai ’90
In questo incontro: GLI ANNI ’70 CON OSPITE SPECIALE SIMONE CRISTICCHI

Incontro numero due (di quattro) sul palco di ‘na cosetta con Pier Cortese per ripercorrere quattro decenni, dagli anni ’60 ai ’90. Il racconto musicale di questa serata riguarderà gli Anni Settanta. Per ogni decade Pier Cortese seleziona artisti e canzoni italiane che hanno avuto il grande merito di influenzare la storia innescando un cambiamento importante nella musica dei decenni successivi. Una ricerca personale che assume la forma di un percorso a ritroso per capire “come siamo arrivati fin qui”. Bindi, Bruno Martino, Tenco, De André, Dalla, ma anche gli Area e il Banco del Mutuo Soccorso, sono solo alcuni degli artisti che saranno citati.

Una serata per proiettarsi al futuro raccontando il passato. Ad accompagnare Pier Cortese in questo viaggio musicale sarà presente come ospite speciale Simone Cristicchi.

FB: https://www.facebook.com/piercortesemusic/

Venerdì 5 gennaio
ED
Il cantante modenese Marco Rossi approda a Roma per il Bungalow Kids Tour

Il cantautore modenese Marco Rossi – aka ED  – approda a ‘na cosetta per il Bungalow Kids tour, l’album che raccoglie b-sides, estratti live e remix della produzione musicale del cantante dal 2006 al 2016.
ED ha una spiccata attitudine folk-pop di stampo internazionale, il suo progetto coniuga perfettamente il cantautorato italiano a quello di tradizione anglosassone.
Il progetto ED nasce e si sviluppa a partire dal 2008, con la registrazione di alcuni demo che lo portano a suonare per lo più in Emilia Romagna e centro/nord Italia. Nel 2009 tiene un primo mini tour a New York City. E’ del 2011 l’uscita di  “Lights On, lights Out”, primo EP con la produzione artistica di Beatrice Antolini e la collaborazione editoriale di Eclectic Circus. L’EP viene portato in tour nella East Coast (estate 2011), in Italia (con un centinaio di date da aprile 2011 a febbraio 2012) ed in Francia (marzo 2012). Nel 2012 esce il secondo EP “Desert Beyond”, anticipazione del primo album “One Hand Clapping”. Registrato presso l’Igloo Audio Factory da Andrea Sologni  (Gazebo Penguins) e mixato da Davide Cristiani (Bombanella Studio), il disco viene ricevuto in modo ottimo da critica e pubblico e supportato da un lungo tour con più di cento date in Italia. Nel 2015 esce Meglio Soli, disco in Italiano. Il suo ultimo lavoro Bungalow Kids è del 2016.

FB: https://www.facebook.com/edsongwriter/

Sabato 6 gennaio
LUCA GEMMA
Il cantautore presenta sul palco del club il nuovo disco “La felicità di tutti”

Sale sul palco di ‘na cosetta Luca Gemma. Il cantautore presenta il disco “La felicità di tutti” con cui ha da poco vinto il premio Giorgio Lo Lascio 2017 dedicato alla canzone d’autore. Il nuovo album uscito a settembre è disponibile neinegozi di dischi, in digital download e su tutte le piattaforme streaming; s“La felicità di tutti” è un naturale mix di generi fra canzone d’autore, folk, rock, soul e R&B. Il disco, prodotto e arrangiato da Paolo Iafelice e dallo stesso Luca Gemma, contiene 10 brani inediti scritti dal cantautore più una versione originale di “Cajuina”, celebre brano dell’artista Caetano Veloso, rivisitata con un testo in lingua italiana di Luca Gemma e la voce di Ricardo Fischmann, cantante brasiliano dei Selton. Fra gli ospiti del disco anche Lele Battista al pianoforte e ai sintetizzatori.

BIO LUCA GEMMA
Luca Gemma è un cantautore e musicista nato a Ivrea (TO) di origini romane. Dopo aver trascorso un periodo della sua vita in Germania, si trasferisce a Milano per l’università. A Scienze Politiche fonda, insieme a Pacifico, i Rossomaltese, nota band folk rock della scena indipendente che negli anni ‘90 pubblica 2 album molto apprezzati, Santantonio e Mosche Libere, registra 350 concerti in Italia e Francia, comprese le aperture a Tito Puente, Caetano Veloso e Billy Bragg e collaborazioni su disco con Tony Bowers (Simply Red), Mauro Pagani, Vittorio Cosma, Gianni Maroccolo e il Consorzio Produttori Indipendenti (Materiale Resistente 1995). Successivamente l’artista svolge l’attività di tour manager, soprattutto per artisti africani quali Ali Farka Touré, Rokia Traoré e Angelique Kidjo.
Luca Gemma è autore di brani per altri cantanti, sia pop che indipendenti (Fiorella Mannoia, Malika Ayane, Bobo Rondelli, Patrizia Laquidara, Cesare Malfatti, Marian Trapassi, Paola Donzella), per la tv (Fabio Volo per La7 e Mtv, Edmondo Berselli per Rai2), per la radio (Istituto Barlumen per Radio3Rai e Radio 24), per il cinema (Roberta Torre, Sud Side Stori) e per il teatro.
Negli anni collabora come autore e cantante a diversi progetti speciali su disco e sul fronte live: canzoni per bambini (Felici e Cantanti, Barlumen, Fabbri Editori con Ludovico Einaudi, Frankie Hi Nnrg Mc e molti altri), teatro canzone (Songs for Drella, Aldo Nove, 2013), canzoni, musica concreta e reading (Expedition con Steve Piccolo dei newyorkesi Lounge Lizards e Gak Sato, 2004, un disco e un lungo tour), la Musica dei Cieli (il Libro degli Angeli, 2009) e 2 album di canzoni tratte dalla trasmissione radiofonica di Barlumen per Radio3Rai, La Fabbrica di Polli, 2009.
Nel 2003 ha esordito come solista con il brano Luca, per CGD Warner. Dopo la breve avventura major, Gemma prosegue le sue pubblicazioni con il mondo della discografia indipendente.
Dal 2004 al 2012 ha pubblicato 4 album, molto ben accolti da pubblico e critica, rispettivamente con Ponderosa Music & Art e poi con Adesivadiscografica (sua attuale etichetta): Saluti da Venus (2004), Tecniche di Illuminazione (2007), Folkadelic (2010) e Supernaturale (2012).
Nel 2015 ha pubblicato Blue Songs, primo album in inglese che lo ha portato in tour in Australia, Italia e Francia con alcune date in Inghilterra e Lussemburgo, anche come opening act per Blonde Redhead, Archive, Paolo Nutini, Donavon Frankenreiter e Musica Nuda.
Il 29 settembre esce in Vinile e Cd il sesto lavoro in studio La Felicità di Tutti, prodotto ancora una volta da Paolo Iafelice (engineer e produttore già al lavoro con De André, Pfm, Silvestri, Casino Royale e molti altri) per Adesivadiscografica.

Domenica 7 gennaio
DIEGO MANCINO
Cantautore e autore di razza sopraffina canta il suo album “Un invito a te”

Cantautore e autore di razza sopraffina, Diego Mancino dopo essersi dedicato negli ultimi anni a grandi collaborazioni suona sul palco di ‘na cosetta il suo album “Un Invito a te”.
Il disco è scritto e prodotto da Mancino con la collaborazione di Dario Faini, Stefano Brandoni (in “Avere fiducia”) e William Nicastro (in “Molte cose insieme “), contiene otto brani inediti e la cover del brano di Tenco “Ragazzo mio”. Diego Mancino, già autore di brani di successo (interpretati tra gli altri da Francesco Renga, Emma Marrone, Noemi, Cristiano De André, Nina Zilli e altri) ha realizzato l’album attraverso Music Raiser, piattaforma leader nel crowdfunding musicale in Italia, che ha finanziato la registrazione dei brani inediti. Successivamente ha firmato un contratto discografico con Universal Music, cosa che non ha comportato nessun “cambio di rotta” per i sottoscrittori di Music Raiser.

Succede d’estate, video ufficiale (con Ambra Angiolini e Lorenzo Quaglia): https://www.youtube.com/watch?v=xRLFthirSdQ

Cose che cambiano tutto: https://www.youtube.com/watch?v=Ot2V-pIOb6k

DIEGO MANCINO – BIOGRAFIA
Diego Mancino inizia Il suo percorso cantautorale dopo la decisione di lasciare il sound più duro che aveva caratterizzato i suoi precedenti lavori . Nel 2005 pubblica l’album Cose che cambiano tutto, che riceve molti elogi dalla critica specializzata.
Nel 2006 registra con Fabri Fibra il brano Idee stupide, presente nell’album del rapper, Tradimento.
Nel 2008 pubblica il suo secondo album, L’evidenza.
Nel 2011 insieme a Matteo Buzzanca è coautore di musiche e testi del singolo Odio tutti i cantanti e coautore del testo di Musa contenuti nell’album RossoNoemi di Noemi Official.
Nello stesso anno collabora con Daniele Silvestri all’album S.C.O.T.C.H. nel brano Acqua Che Scorre. Collaborazione che si rinnova anche nel recente Acrobati nel brano L’Orologio.
Nel 2012, Mancino partecipa come autore al Festival di Sanremo con il brano La Tua Bellezza (scritto insieme a Dario Faini) ed interpretato da Francesco Renga. Nello stesso anno è autore del brano La felicità che Nina Zilli pubblica nel suo album L’amore è femmina. Nel 2012 pubblica il suo terzo album È necessario. Nel 2014 partecipa al Festival di Sanremo come autore di Un uomo è un albero di Noemi e Il cielo è vuoto di Cristiano De André. Nel 2015 ha cofirmato due brani del nuovo album di Emma Marrone “Adesso”: Quando le canzoni finiranno ed Il Paradiso Non esiste. Quest’ultimo brano è il singolo scelto per promuovere l’album nell’estate 2016.
A settembre 2016 viene pubblicato il suo nuovo album “Un Invito A Te”.

FB: https://www.facebook.com/MrDiegoMancino/