‘Na Cosetta: i concerti della settimana


‘NA COSETTA
Concerti dall’8 al 14 gennaio
Via Ettore Giovenale, 54
Roma – Pigneto
Inizio concerti ore 22:00
PRENOTAZIONE CONSIGLIATA AL NUMERO 06.45598326
www.nacosetta.com
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/nacosetta
– INGRESSO GRATUITO –

Lunedì 8 gennaio
OPEN SWING LAB
Il laboratorio musicale dedicato agli stili del jazz e della cultura Swing ideato da Giorgio Cùscito con Gino Cardamone e Giuseppe Talone

Martedì 9 gennaio
FILIPPO GATTI, LUCA D’AVERSA e TOMMASO DI GIULIO per THAT’S ALL FOLKS
Appuntamento con il radio show di “The Roost” che porta al club ospiti sempre diversi tra musica e parole

Mercoledì 10 gennaio
ALESSANDRO PIERAVANTI presenta “RACCONTAMI DI TE”
il programma in diretta su Radio Sonica
OSPITE: VINICIO MARCHIONI
Il percussionista e voce narrante de’ Il Muro del Canto conduce nel salotto di ‘na cosetta il radio show con Vinicio Marchioni

Giovedì 11 gennaio
I BOTANICI presentano SOLSTIZIO
È uscito ad aprile il loro primo disco che presentano nei club di tutta Italia

Venerdì 12 gennaio
KITCHEN MACINE
La cantautrice e producer romana Chiarastella Calconi con la violoncellista e cantante trentina Adele Pardi fondono la musica classica con le atmosfere della dance elettronica

Sabato 13 gennaio
ARIA SU MARTE in tour con Adesso Sempre
La band padovana arriva a Roma per presentare il primo lavoro in studio uscito ad ottobre

Domenica 14 gennaio
COLANDREA presenta RITRATTATI DELUXE
Il cantautore della provincia di latina canta le canzoni del primo album ridato alle stampe in versione arricchita

 

Lunedì 8 gennaio
OPEN SWING LAB
Il laboratorio musicale dedicato agli stili del jazz e della cultura Swing ideato da Giorgio Cùscito con Gino Cardamone e Giuseppe Talone

Una vera jazz renaissance che va in scena tutti i lunedì sera nel salotto di ‘na cosetta. L’OPEN SWING LAB da ormai tre stagioni è l’unico originale “gruppo di studio” degli stili del jazz classico e dello swing. Un appuntamento fisso dedicato ai musicisti di qualsiasi estrazione e ai ballerini di lindy hop. Il bistrot, animato da musicisti e lindy hoppers, si trasforma in un grande laboratorio dove il jazz – suonato e raccontato – riscopre una delle sue declinazioni più antiche: la danza. Open Swing Lab è infatti più di una jam session, si tratta di una vera e propria scuola di musica a palco aperto. Direttore dei lavori, il sassofonista Giorgio Cùscito, consacrato durante il Roma Jazz Festival 2014 “Ambasciatore dello swing a Roma”, con lui sul palco Gino Cardamone alla chitarra e Giuseppe Talone al contrabbasso. Dopo il primo set, il trio diventa open swing lab e partecipano alla musica nomi noti del panorama jazzistico e ballerini di lindy hop, pronti a cimentarsi nella scoperta di un nuovo linguaggio.

Primo set
Giorgio Cùscito – sax tenore
Gino Cardamone – chitarra
Giuseppe Talone – contrabbasso

Secondo set: OPEN SWING LAB

Martedì 9 gennaio
FILIPPO GATTI, LUCA D’AVERSA e TOMMASO DI GIULIO per THAT’S ALL FOLKS
Appuntamento con il radio show di “The Roost” che porta al club ospiti sempre diversi tra musica e parole

Torna la diretta dal salone del club su theroost.it: è il radio show “THAT’S ALL FOLKS!” condotto e ideato da Valerio Mirabella che vede la co-conduzione di Diletta Parlangeli. Sul palco gli ospiti suoneranno dal vivo i brani dei loro ultimi lavori discografici, sveleranno anteprime su dischi e videoclip e risponderanno a curiosità o bizzarre domande a cura di Valerio e Diletta.

“That’s all Folks!” è un format itinerante, che presto compirà i suoi (primi) dieci anni di vita. Ideato da Sylvie Lewis e Valerio Mirabella, ha girato i palchi di numerosi locali storici della vita notturna di Roma (Circolo degli Artisti, Monk, Angelo Mai) e non solo.

Valerio Mirabella| esploratore radiofonico, musicofilo incallito, producer e dj dai gusti precisi e inesorabili tra cui un’innata passione per la cultura afro americana. Fondatore della web radio The Roost.

Diletta Parlangeli | Giornalista professionista pop nell’animo, scrive di spettacoli per Il Fatto Quotidiano e di tecnologia (internet e social media) per Wired Italia e La Stampa. Conduce il programma Kudos su Rai4.

Gli ospiti sul palco per cantare, suonare e raccontarsi saranno: FILIPPO GATTI, LUCA D’AVERSA e TOMMASO DI GIULIO

BIO FILIPPO GATTI BIO
Filippo Gatti, cantautore e produttore romano, classe 1970, vive e lavora da molti anni in Maremma.
E’ il leader e fondatore degli Elettrojoyce, una delle rock band più interessanti degli anni ’90, e dal 2003 è all’attivo come solista.
Con gli Elettrojoyce pubblica nel 1996 il suo primo album, autoprodotto e omonimo, “Elettrojoyce”. Il successo del disco è tale da spingere la Sony Music a mettere la band sotto contratto per la produzione dei due successivi album “Elettrojoyce (2°)”, nel 1999, e “Illumina”, l’anno dopo.
Ogni album rappresenta un tassello di un’ideale saga discografica ispirata alle quattro nobili verità della filosofia buddista: la quadrilogia, oltre a “Elettrojoyce”, “Elettrojoyce (2°)” e “Illumina”, comprende anche “Tutto sta per cambiare” (2003), il primo disco da solista. L’album testimonia un’importante scelta: alla luce dei fatti di Genova 2001, esce infatti a nome del solo Gatti, nonostante i compagni di avventura del progetto precedente siano rimasti al suo fianco, cambiando solo il  nome in Diaz Ensemble. “Tutto sta per cambiare” raccoglie parole e pensieri capaci di aprire riflessioni sul mondo, senza paura di allontanare ascoltatori, opinioni dure e precise, verità sottili. All’interno il monito a non dimenticare il passato, con “La memoria libera” cantata da Filippo Gatti e sostenuta dalla voce dolcemente eterna di Bruno Lauzi.
A partire dal 2002 Filippo Gatti inizia collaborazioni in qualità di autore, arrangiatore, musicista e produttore artistico, con artisti tra i migliori della scena musicale alternativa italiana: Bobo Rondelli, Riccardo Sinigallia, 24 Grana, Andrea Rivera, Banco del Mutuo Soccorso, Collettivo Angelo Mai, Marina Rei, Vittorio Nocenzi e la poetessa Elisa Biagini.
Dopo nove anni di collaborazioni artistiche, nel 2012, esce il secondo disco solista, intitolato “Il pilota e la cameriera”, registrato tra l’Ortostudio di Scansano, in Maremma, e gli Storm Studios di Dublino, del fratello Francesco Gatti, che mixerà anche il disco.
Nel 2014 Gatti partecipa al Festival di Sanremo come coautore e produttore delle due canzoni, “Prima di andare via” e “Una rigenerazione”, presentate da Riccardo Sinigallia e contenute nel disco Per tutti, di cui firma anche la canzone “Le ragioni personali”.
Sempre nel 2014 realizza – come produttore – il disco collettivo/concerto “Maremma Orchestra”, tributo alla terra che lo ha accolto ed ispirato, con 80 musicisti maremmani.
Tra i progetti più recenti, la produzione del disco “Missili e somari” di Luca Carocci e del disco “Secondo me mi piace” del gruppo Il ballo dell’Orso, uno dei vincitori del concorso Toscana Cento.
Negli ultimi due anni ha anche partecipato, come coordinatore didattico e artistico, a progetti di formazione rivolti a musicisti e cantautori (laboratorio “Le 7 Meraviglie”, organizzato da Matteo D’Incà, per la scuola di musica Musica Incontro e il laboratorio “Impara a Nuotare”, realizzato insieme a Tutto Lascia Traccia). È uscito il 15 dicembre il nuovo disco intitolato “La testa e il cuore”.

GLI ACCORDI DI LEONARDO – https://youtu.be/90xjTdu-oQc
FB: https://www.facebook.com/FilippoGattiOfficial/

LUCA D’AVERSA – BIO
Luca è figlio degli anni ’80, ma è negli anni ’90 che cresce musicalmente. Sempre attratto dagli strumenti acustici, inizia a suonare la chitarra, solo quella acustica, da sempre.
E da subito inizia a scrivere canzoni, poco gli interessava suonare quelle degli altri, non ha mai avuto una cover band, non l’ha mai cercata.
E` sempre stato attratto dalla musica suonata, quella vera, quella che, e` piu importante suonarla live.
Al suo primo concorso musicale viene premiato da Mogol che lo porta al C.E.T., li riceve una serie di stimoli che lo porteranno a sviluppare il suo linguaggio musicale e autoriale.
Negli anni sono diverse le partecipazioni a festival. Ma la svolta artistica arriva quando Luca si trasferisce per un periodo a vivere a NYC. Li ha la possibilità di lavorare in uno studio e di incontrare diversi musicisti. Arriva la consapevolezza che le cose, o uno ci crede, oppure è meglio non farle.
E cosi le fa. Il suo primo singolo: “Imparerò” è stato scelto per la colonna sonora del film “Viva l’Italia” di Massimiliano Bruno. È in uscita per Do It Yourself/Sony l’album intitolato FUORI, per ora anticipato dal singolo “Voleranno via”.
“Troppo poco”, singolo tratto dal primo disco intitolato “Luca D’Aversa”, è nella colonna sonora di “Confusi e felici”, sempre per la regia di Massimiliano Bruno.

Troppo poco – https://youtu.be/rnfJEbuzQlw
Voleranno via – https://youtu.be/VcmAawEi0eQ

FB: https://www.facebook.com/Luca-DAversa-304503136246549/
WEB: http://www.lucadaversa.it/




BIO TOMMASO DI GIULIO
Tommaso Di Giulio (Roma, 17 agosto 1986) è un cantautore e musicista italiano.
Il suo stile, del tutto particolare e definito dalla stampa musicale come “pop cinematografico”, è stato influenzato dal sound degli artisti (da David Bowie ai Talking Heads passando per Lucio Dalla, Ennio Morricone e Franco Battiato) con cui è cresciuto ed è votato alla ricerca costante dell’incontro tra tradizione e sperimentazione. Nel 2013 pubblica l’album “Per fortuna dormo poco”, prodotto da Leave Music e Universal Music, un album dove sonorità rock e new wave di matrice anglosassone incontrano la tradizione cantautorale italiana. L’album viene accolto con calore da critica e pubblico: “è un viaggio nelle zone di confine, nelle ore piccole, in cui surrealismo e ironia tratteggiano un’Italia dolceamara tra ballate avvolgenti e lampi d’elettricità” ne scrive il giornalista Federico Guglielmi. Nel Febbraio 2015, a seguito di un lungo tour italiano ed europeo, vengono pubblicati due nuovi singoli, trasmessi dai maggiori network radiofonici: “La fine del Dopo” e “Dov’è l’America?”. Le due canzoni anticipano l’uscita del nuovo album dell’artista romano: “L’ora Solare”, album che tradisce la profonda passione di Di Giulio per il blues e che anche in questo caso viene accolto con entusiasmo da critica e pubblico (viene inserito tra i 10 migliori album dell’anno da Gino Castaldo su La Repubblica).
Nell’Ottobre 2016 duetta nell’album di Max Gazzè Maximilian nella traccia “Disordine d’aprile”, di cui è anche autore del testo.
Ad oggi e’ autore di 20 colonne sonore per teatro, tv, e numerosi audiovisivi.
Dieci Storie Proprio Così è la sua ultima colonna sonora.

FB: https://www.facebook.com/tommasodigiuliomusic/

Mercoledì 10 gennaio
ALESSANDRO PIERAVANTI presenta “RACCONTAMI DI TE”
il programma in diretta su Radio Sonica
OSPITE: VINICIO MARCHIONI
Il percussionista e voce narrante de’ Il Muro del Canto conduce nel salotto di ‘na cosetta il radio show con Vinicio Marchioni

In diretta dal salotto di ‘na cosetta “RACCONTAMI DI TE”, il format radiofonico condotto da Alessandro Pieravanti, voce narrante e percussionista de Il Muro del Canto. Un appuntamento fisso in scena due mercoledì al mese, un radio show trasmesso dal salotto del club sulle frequenze di Radio Sonica FM 90.7

OSPITE: VINICIO MARCHIONI

Dopo ospiti del calibro di Elio Germano, Piotta, Danno, Rancore, Chef Rubio e Zerocalcare sale sul palco di ‘na cosetta VINICIO MARCHIONI. L’attore romano sarà dalle 22 a mezzanotte co-conduttore radiofonico per raccontarsi in modo inedito attraverso le proprie passioni e influenze, spaziando tra musica, letteratura, cinema, viaggi e arte.
BIOGRAFIA A QUESTO LINK -> https://it.wikipedia.org/wiki/Vinicio_Marchioni

http://www.radiosonica.it/player-radio-sonica.html

“RACCONTAMI DI TE” – Il programma
Ogni sera un ospite speciale affianca Alessandro Pieravanti come co-conduttore per raccontarsi in modo inedito attraverso le proprie passioni e influenze, spaziando tra musica, letteratura, cinema, viaggi e arte.
Un racconto biografico per conoscere l’artista senza passare dalla sua principale attività ma attraverso le colonne sonore, le pagine dei libri, gli estratti di film e le esperienze di viaggio che lo hanno segnato. Il tutto magistralmente diretto da uno come Alessandro Pieravanti che ha sempre più di “500 storie” pronte nelle sue tasche.

Giovedì 11 gennaio
I BOTANICI presentano SOLSTIZIO
È uscito ad aprile il loro primo disco che presentano nei club di tutta Italia

I Botanici sono Fons, Toni, Gas e il Ciani, vengono da Benevento e suonano post-hardcore/emo con influenze indie e alternative. L’esordio avviene nel 2015 con “Demo in ciabatte”, tre canzoni registrate male e una quarantina di concerti. Ad aprile 2017 esce il loro primo disco “Solstizio” per Garrincha Dischi a cui seguiranno trenta date in giro per l’Italia, condividendo il palco con diverse band come Fast Animals and Slow Kids, Management del Dolore Post-operatorio, Canova, Gazzelle, The Zen Circus e molti altri. Alla matrice post-adolescenziale ed emotiva dei testi, I Botanici intrecciano una ricercatezza musicale che li avvicina al mondo delle piante, spontaneo e complesso allo stesso tempo.
Quando suonano fanno poche chiacchiere e molto rumore.

Non sbaglio più – https://youtu.be/QZCLBaEDdu4

Mirko Di Fonso, voce, chitarra e tastiere
Gianmarco Ciani, chitarra e cori
Antonio del Donno, basso e tastiere
Gaspare Vitiello, batteria

FB: https://www.facebook.com/ibotaniciband/

Venerdì 12 gennaio
KITCHEN MACHINE
La cantautrice e producer romana Chiarastella Calconi con la violoncellista e cantante trentina Adele Pardi fondono la musica classica con le atmosfere della dance elettronica

Da un lato l’elettronica, dall’altro la dimensione acustica e in mezzo la voce. Kitchen Machine è un bellissimo progetto fondato dalla cantautrice e producer romana Chiarastella Calconi in collaborazione con la violoncellista e cantante trentina Adele Pardi.
Un contenitore che si espande rispetto al classico duo femminile in cui a seconda delle produzioni si aggiungono artisti e interpreti diversi.
Al confine tra gruppo musicale e marchio di produzione, l’ensemble si concentra sulla forma canzone incastonandola tra musica classica, elettronica, atmosfere rarefatte alle tendenze dell’EDM contemporanea. Anche nei testi si concentrano i contrasti, i registri cambiano passando dall’ironia al dramma. L’album d’esordio è “26, the plaza apartmentz, Venezia, Hawaii”: un disco di 11 tracce che portano la firma di entrambe Chiarastella e Adele. “La dote”, il primo singolo estratto dal disco, è la trasformazione di un sonetto ottocentesco musicato per voce e violoncello che racconta della dote di una sposa in un singolo dance con piscine e Martini dry.

La Dote – https://www.youtube.com/watch?v=094Y2qf9GOc

BIO
Nell’autunno 2014 la pubblicazione del loro primo EP in digitale autoprodotto “Kitchen Machine. Start!” seguito dal videoclip del singolo “Ti ricordi quando c’hanno escluse dalle cheerleaders?“, realizzato da East.
Adele e Chiarastella hanno inoltre firmato insieme le musiche dello spettacolo “1914 Terra di nessuno” con cui hanno debuttato insieme al coro maschile S.Ilario al Teatro Zandonai di Rovereto in un accostamento ricco di contrasti tra i canti tradizionali del coro, arrangiamenti elettronici, violoncello e le due voci femminili. Da aprile hanno iniziato ad esibirsi dal vivo con una serie di concerti tra Roma, Bologna e Trento. Il 19 giugno, in occasione delle Feste Vigiliane, si sono esibite in Piazza Cesare Battisti a Trento selezionate dalla rassegna Interpretano Trentini. Attualmente le due artiste sono impegnate nella realizzazione del primo album del progetto. Tra i collaboratori l’autore Marco Simiele (già coautore di alcuni testi dell’Ep) e il dj producer Kustrell.

FB: https://www.facebook.com/kitchenmachine/

Sabato 13 gennaio
ARIA SU MARTE in tour con Adesso Sempre
La band padovana arriva a Roma per presentare il primo lavoro in studio uscito ad ottobre

Gli Aria su Marte arrivano da Padova per presentare il primo lavoro in studio “Adesso Sempre” uscito il 16 ottobre per Beta Produzioni. Il disco è un concept sonoro di 8 tracce con un sound avvincente; l’elettronica è la matrice da cui partono le altre influenze musicali della band, dal synth pop fino a toccare la techno ed alcune delle sonorità anni 80. Un mix di influenze musicali che gli Aria su Marte riescono a distillare in una musicalità liquida che penetra dalle orecchie alle tempie, coinvolgendo l’ascoltatore in un percorso sonoro mai banale e fortemente innovativo.
Attivi dal 2012, la band nel 2014 contatta Giuliano Dottori, per lavorare con lui alla realizzazione dell’ep di debutto “Oltre il Buio”, uscito ad aprile 2015. L’EP li porta a condividere il palco con tanti artisti della scena indipendente italiana come Thegiornalisti, Appino, Nadàr Solo e Selton, oltre ad essere selezionati per suonare presso l’HOME Festival di Treviso. Nello stesso anno la canzone “Oltre il Buio”, che da il titolo al disco, viene selezionata come finalista al concorso per autori “Genova x Voi” patrocinato dalla Universal. Adesso Sempre, uscito ad ottobre 2016, li sta portando in tour in tutta Italia.

COME PRIMA – https://youtu.be/BKw-K0Hzsho

Andrea Zuanon, voce Chitarra
Francesco Gambarotto, batteria e Voce
Alberto Zuanon, basso
Guglielmo Camporese, key & synths

FB: https://www.facebook.com/ariasumarte/

Domenica 14 gennaio
COLANDREA presenta RITRATTATI DELUXE
Il cantautore della provincia di latina canta le canzoni del primo album ridato alle stampe in versione arricchita

Calca il palco di ‘na cosetta il cantautore della provincia di Latina Emanuele Colandrea. È di marzo 2015 il suo primo lavoro da solista dal titolo “Ritrattati”, raccolta di canzoni ritrattate di Cappello a Cilindro ed Eva Mon Amour, band delle quali è stato autore, chitarrista e cantante. Dopo l’EP di brani inediti “Canzoni dalla fine dell’anno”, che ha anticipato l’uscita a marzo 2016 del disco/racconto “Un giorno di vento”, Colandrea è tornato a dicembre (2017) con “Ritrattati Deluxe”: una ristampa della prima pubblicazione arricchita da altri tre brani ritrattati e da un inedito dal titolo “al centro del mio mondo”.