Esperanto Fest a ‘Na Cosetta: il 16 gennaio si parla di diritti umani e soccorsi nel Mediterraneo con Amnesty International e Intersos

Esperanto Fest

si parla di diritti umani e soccorsi nel Mar Mediterraneo a ‘Na Cosetta con Amnesty International e Intersos
Accompagnamento musicale a cura della Med Free Orkestra

Martedi 16 gennaio alle 22.00

La musica come incontro tra realtà e mondi diversi, così come l’Esperanto, la lingua artificiale e universale che nasce con lo scopo di favorire le relazioni interpersonali e la pace nel mondo.

Continua l”Esperanto Fest”, il 16 gennaio a ‘Na Cosetta, a partire dalle 22 un incontro con alcuni rappresentanti di due grandi Ong impegnate nella difesa dei diritti umani: Amnesty International che racconterà la battaglia sui diritti nei paesi del Mediterraneo dalla Libia all’Algeria e Intersos che parlerà dei soccorsi nel mar Mediterraneo e nel deserto del Sahara in aiuto dei migranti.

Anche per questo nuovo appuntamento i vari interventi si alterneranno alla musica della Med Free Orkestra, che si esibirà in una formazione ridotta con ospiti a sorpresa.

Esperanto Fest è un festival ideato e diretto da Francesco Fiore, fondatore e leader della Med Free Orkestra, articolato in 7 appuntamenti da novembre a maggio legati da un file rouge: quello di racconti e storie dedicati al Mediterraneo in tutte le sue sfaccettature, in cui si focalizzerà l’attenzione su una forma spettacolo più vicina alla narrazione di storie che riguardano il Mare Nostrum. L’obiettivo principale del festival è quello di far incontrare diverse realtà artistiche, in primis quelle musicali, capaci, attraverso le contaminazioni, di far comunicare tra loro tali realtà e con l’intenzione di coinvolgere anche il pubblico nello scambio con gli artisti.




Calendario prossimi appuntamenti

15 febbraio ’18 – ospite Valentina Correani, nota come conduttrice televisiva e attrice italiana. Dal 12 aprile 2008 fino al 2011 ha condotto come vj il programma televisivo Hit List Italia in onda ogni week-end su Mtv. Da molto tempo ha impegnato la sua attività nella creazione degli orti urbani, una esperienza che ha sicuramente cambiato la sua vita e che si propone di cambiare il modo di coltivare e soprattutto di mangiare in modo responsabile e sano, con l’obiettivo primario il bene per il proprio territorio e delle proprie genti..

18 marzo ’18 – ospiti Claudio Fava e Salvatore De Siena. Claudio Fava, scrittore, regista, Vice Presidente della Commissione Antimafia, nonché figlio di Pippo Fava giornalista ucciso dalla mafia, ci racconterà storie sulla Mafia e i traffici nel Mediterraneo. Salvatore De Siena, leader del Parto delle Nuvole Pesanti che con il suo progetto musicale e culturale “Terre di Musica, viaggio tra i beni confiscati alla mafia”, ha documentato l’esperienza dei beni sottratti al malaffare, ci racconterà le storie delle tante persone incontrate, spesso giovani, che ci lavorano tra mille difficoltà, intimidazioni e vandalismi.

8 aprile ’18 – ospite Vladimiro Polchi giornalista de La Repubblica, che da sempre descrive nei suoi editoriali la vita, le speranze e le traversie dei migranti, racconterà storie di sola andata dei migranti.

20 maggio – ospite a sorpresa. L’ultimo appuntamento della seconda edizione di Esperanto Fest vedrà la presenza di un super ospite a sorpresa che racconterà come la musica africana e del mediterraneo hanno contaminato la musica moderna.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *