‘NA COSETTA live: il programma dei concerti della settimana (dal 22 al 26 Aprile)


‘Na cosetta
presenta
‘NA COSETTA LIVE

Mercoledì 22 aprile ore 22:00
‘NA COSETTA JAZZ
Jam session con Leonardo De Rose, Alessandro D’Anna e Manuel Magrini

Giovedì 23 aprile ore 22:00
BIANCO in TOUR

Venerdì 24 aprile ore 22:00
ANDY MUSIC

Sabato 25 aprile ore 22:00
EUGENIO RODONDI “OCRA”

Domenica 26 aprile ore 22:00
LE SIGARETTE

via Ettore Giovenale, 54 Roma
– Ingresso gratuito –

Una settimana all’insegna della musica live tra jazz, canzone d’autore, pop e funky a ‘Na cosetta, l’art bistrot del Pigneto.

Mercoledì 22 aprile ‘NA COSETTA JAZZ è ormai un appuntamento fisso del Bistrot. Tutti i mercoledì, Alessandro D’Anna alla batteria e Leonardo De Rose al contrabbasso invitano sul palco diversi artisti dando vita a una jam session che vede protagonisti numerosi jazzisti della capitale e non. Ospite d’onore della serata: il pianista Manuel Magrini.

Manuel Magrini – pianoforte
Leonardo De Rose – contrabbasso
Alessandro D’Anna – batteria

Giovedì 23 aprile Cantautore, produttore e bassista, Bianco arriva in tour a ‘na cosetta per presentare il suo terzo album “Guardare per aria” uscito il 3 febbraio per INRI, etichetta di Torino che ha lanciato Levante (di cui Bianco è stato produttore) e ha nel rooster, tra gli altri, i Linea 77.

L’unico colore che abbraccia tutti gli altri così come sono. Ecco chi è Bianco. Un cantautore che sa raccontare le sfumature, con l’onestà di un viaggiatore.

La chitarra in primo piano e una serie di collaborazioni arricchiscono questo terzo lavoro: ci sono Niccolò Fabi e Roberto Angelini, ma anche Pier Cortese, la stessa Levante e Matteo De Simone dei Nadar Solo per un album che guarda alla “scuola romana”, senza però porsi limiti geografici. I testi del cantante torinese mantengono una semplicità che non sfocia mai nella banalità o nell’inconsistenza, proprio questa semplicità, questa attenzione alle parole, al messaggio, fa di Bianco uno degli esponenti più interessanti della nostra musica pop.

Bianco – voce e chitarra

http://www.facebook.com/bianco
http://www.inritorino.com/bianco
http://www.twitter.com/biancomusica
instagram: @biancomusica

Venerdì 24 aprile Andy Music è il trio jazz formato da Manlio Maresca alla chitarra, Giulio Scarpato al basso elettrico e Enrico Morello alla batteria. HEAVYDANCE è il loro primo disco uscito per ”AUAND” nel 2014.

I tre musicisti gravitano attorno al circuito jazzistico nazionale ed internazionale, il loro è un jazz lontano dalle forme tradizionali e aperto a suoni elettrici.

La prerogativa di Andy Music è la curiosità nella ricerca di soluzioni alternative che consentono ai musicisti di esplorare mondi sonori del tutto sconosciuti.

Manlio Maresca – chitarra
Giulio Scarpato – contrabbasso
Enrico Morello – batteria

Sabato 25 aprile Il cantautore torinese Eugenio Rodondi calca il palco del bistrot per presentare “Ocra”, il suo secondo disco uscito il 17 febbraio 2015 per Phonarchia Dischi/Audioglobe con la produzione artistica di Nicola Baronti. Il disco attinge dal miglior cantautorato italiano per colorarsi di tinte country, blues, bluegrass e beat. I testi di Eugenio Rodondi sono filastrocche in un cui ogni parola è attentamente ponderata, la sua musica racconta storie di una generazione color ocra. Un disco caldo, torrido, fatto di erba ingiallita al sole di agosto; è ocra come ocra è il blues dei raccoglitori di pomodori nei campi del meridione. Ocra come il lavoro dell’impiegato, che si dimentica di tonalità più vivaci e non è in grado di assumersi una responsabilità che vada al di là del proprio dovere. Ocra come una generazione che ha paura di fare figli. Ocra perché è l’emblema contemporaneo in cui siamo immersi come in un acquario, un ocra che ci invita alla ricerca di una bombola di ossigeno, che ci possa allontanare dal marrone soffocante del fango autunnale, per spingerci verso il giallo della primavera che sta per arrivare.




BIOGRAFIA

Eugenio Rodondi nasce a Torino nel 1988. Poco più che bambino scopre la canzone d’autore e se ne appassiona, con un’intensità ed un’attenzione per i dettagli che caratterizzano anche i suoi brani. Forse, recettivo, fa tesoro delle parole di De André che, citando Benedetto Croce, suggerisce la canzone quale escamotage per continuare a scrivere poesie anche dopo i 18 anni; così, ancora giovanissimo, inizia ad esibirsi nei locali di Torino portando alla luce tenue da osteria i suoi primi lavori. A partire dal 2011 la sua presenza sulla scena cantautorale torinese si fa via via più significativa ed Eugenio si fa accompagnare da un gruppo di splendidi musicisti: sale sul palco assieme a Marco Segreto al contrabbasso, Ariel Verosto alla chitarra classica e al flauto traverso, Valter Piatesi alla batteria e Alberto Cipolla alla tastiera. Il 2012 è l’anno del primo album ufficiale di Eugenio: “Labirinto” viene registrato presso la Maison Musique di Rivoli (TO) con la supervisione di Gigi Giancursi e Cristiano Lo Mele (Perturbazione). L’album esce a novembre 2012, confezionato in un digipack illustrato da Irene Bandino, e viene presentato ufficialmente il 9 novembre alle Officine Corsare di Torino. “Labirinto” ottiene da subito svariate recensioni favorevoli che ne sottolineano l’opera di certosina scrittura, l’eleganza dei testi e la cura degli arrangiamenti. I brani del disco vengono eseguiti, in tutti i mesi seguenti, in una lunga serie di concerti. Nel 2013 Eugenio entra in contatto con Phonarchia Dischi e con il produttore Nicola Baronti, dando vita ad una collaborazione per il suo nuovo lavoro sulla lunga distanza. “Ocra” si avvale della produzione artistica dello stesso Nicola Baronti e vedrà la luce per Phonarchia Dischi/Audioglobe il 17 febbraio 2015.

www.facebook.com/RodondiEugenio

Domenica 26 aprile il duo Le Sigarette presenta nel salotto del bistrot l’album d’esordio 2+2=8, disco autoprodotto uscito lo scorso 11 marzo. Sonorità garage, punk, funk, jazz-core, in un groove potente ed essenziale che esalta le doti tecniche di Jacopo Dell’Abate e Lorenzo Lemme. Un concerto pieno di energia con liriche che raccontano della quotidianità, dei bisogni dell’uomo e dei suoi vizi proprio come accade per il fumo e le Sigarette.

Jacopo Dell’Abate – chiatarra e voce
Lorenzo Lemme – batteria e voce

‘Na cosetta è un bistrot nato per iniziativa di Luca Bonafede (già chef e socio del Fanfulla), di Angelo Cocchini (barman storico del Necci), Chiara Ioele e Stefano Cicconardi (proprietari dell’agenzia di comunicazione Kook). I soci, tutti trentenni, hanno scelto di creare un locale in grado di proporre e sperimentare nuovi abbinamenti tra socialità, ricercatezza enogastronomica e live show. A pochi mesi dall’apertura, il bistrot ha già ospitato numerose formazioni live muovendosi tra jazz, soul&funk e cantautori italiani e internazionali.

‘Na Cosetta
via Ettore Giovenale, 54 Roma
06.45598326
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/nacosetta
Aperti in primavera “tutti i santi giorni” Dal lunedì al venerdì dalle 10:00 a notte fonda.