Gio Evan alla Casa del Jazz per la rassegna I Concerti nel Parco



I CONCERTI NEL PARCO, ESTATE 2018

ROMA, PARCO DELLA CASA DEL JAZZ
Mercoledì 4 LUGLIO 2018 – ore 21,00

GIO EVAN, in prima assoluta a I Concerti nel Parco, il giovane poeta, cantante, idolo dei teenager del web in uno spettacolo tra musica, poesia e una buona dose d’ironia…

GIO EVAN
A PIEDI IL MONDO

SIMONE VALLEROTONDA liuto – special guest

Gio Evan, poeta cantante
Giacomo Oro chitarra, synt
Daniele Sciolla basso, synt
Giovanni Giancaspro tastiere,voce

Mercoledì 4 luglio, GIO EVAN in “A Piedi il Mondo”, in prima assoluta, uno “spetta-concerto” tra musica, teatro, reading e aforismi, che prende il nome dal suo nuovo singolo, in cui il poeta, cantante, idolo giovanile del web presenta le composizioni tratte da “Biglietto di solo ritorno”, il suo doppio album d’esordio (etichetta MArtelabel), accompagnato da Giacomo Oro alla chitarra e synt, da Daniele Sciolla al basso e synt e da Giovanni Giancaspro alle tastiere e voce.

Lo spettacolo vede anche la partecipazione come special guest di Simone Vallerotonda al liuto, geniale giovane musicista a cui si deve la riscoperta in Italia di questo meraviglioso strumento rinascimentale.

Gio Evan è un poeta, scrittore, umorista e performer. Si tratta di un artista trasversale,

con 500.000 followers sui social, le sue poesie e da adesso anche le sue canzoni vengono condivise sui muri, incise sui banchi di scuola, sugli alberi e su ogni superficie immaginabile per poi viaggiare in rete sulle bacheche del popolo del web.

Il suo videoclip di A Piedi Il Mondo, sta scalando le classifiche indipendenti e conta già migliaia di visualizzazioni alimentate anche dalla sua attività creativa frenetica, tanto per citare un esempio, la presenza da giugno, in tutte le farmacie, di dieci sue poesie inedite all’interno dei preservativi Primex.

L’ultimo album “Biglietto di solo ritorno” ha già superato i 1.500.000 di ascolti su Spotify e nel frattempo continua a vendere migliaia di libri, “Ormai tra noi è tutto infinito” (Rizzoli, 2018) è già alla quarta ristampa!

Gio Evan è famoso per i suoi giochi di parole, per l’evanario – il suo dizionario personale – e per il suo approccio al pensiero sovversivo. Poeta, cantautore ma soprattutto comunicatore.

Questo spettacolo di poesie, canzoni e altro, come scrive Gio Evan “ …non è indie, non è pop, non è rock, non è rap, sappiamo soltanto cosa non abbiamo fatto. Sappiamo che si balla, sappiamo che è musica che permette gli accendini alzati, che se ami puoi dedicare, che se sei arrabbiato puoi alzare il volume massimo in camera, che se viaggi puoi benissimo lasciar scorrere. È musica e poesia che si presta a tutto…”

​GIO EVAN




Gio Evan, esiste e attualmente vive in Italia. Artista poliedrico, scrittore e poeta, filosofo, umorista, performer, cantautore e artista di strada. Durante gli anni che vanno dal 2007 al 2015 intraprende un viaggio con la bicicletta che lo porta in gran parte del mondo: India, Sudamerica, Europa.
Comincia a studiare e vivere accanto a maestri e sciamani del posto, dai quali riceve iniziazioni sciamaniche e attivazioni al mondo vibrazionale e terapeutico. (In Argentina viene battezzato come “Gio Evan” da un Hopi). Grazie a queste esperienze non riesce più a fare a meno dell’arte. Si avvicina al surrealismo (da lui definito “sopra al reale”), al nonsense, al gioco sacro, alla parola-terapia e al lavoro sull’anima tramite le potenze dell’arte. Nel 2008 scrive in India il suo primo libro “Il florilegio passato”, racconto che narra dei suoi viaggi, senza soldi né scarpe. Denota una forte ricerca spirituale e poetica visionaria mantenendo viva una sana comicità.
Nel 2012 e 2013 fonda “Le scarpe del vento”, progetto musicale dove scrive, canta e suona la chitarra. Pubblica indipendentemente il suo primo disco “Cranioterapia”. Nel 2014 inizia due progetti per le strade francesi: “Gigantografie” e “Le poesie più piccole del mondo”. Progetto che comincia a suscitare curiosità da parte di molti. Nello stesso anno pubblica con Narcisuss il suo secondo libro e primo romanzo “La bella maniera”. Nel 2015 scrive e dirige “OH ISSA – Salvo per un cielo”; opera che narra di un’Apocalisse e dei pochi superstiti. Nello stesso anno pubblica con Narcisuss il suo terzo libro “Teorema di un salto, ragionatissime poesie metafisiche. Libro che suscita molto interesse alle case editrici. Nel 2016 Miraggi Edizioni lo convince a firmare e a pubblicare il suo quarto libro “Passa a sorprendermi” confermandosi come poeta contemporaneo nella scena italiana. Nell’inverno stesso il successo dello spettacolo e le vendite del libro rendono Gio Evan il poeta contemporaneo vivente più seguito in Italia, successo notato subito da Rizzoli, che gli propone un contratto che Gio Evan non rifiuta. A fine 2016 viene notato da Giuseppe Casa, direttore artistico di MarteLive che lo invita come poeta performer al festival, con l’occasione ascolta dei provini che stavano da anni sul sito dell’artista e subito senza dubbio alcuno, decide di offrirgli un contratto di management inserendolo nel roster dell’etichetta MArteLabel che oggi cura anche il booking. Nel 2017 esce il libro Capita a volte che ti penso sempre, per Rizzoli (già alla quarta ristampa in 9 mesi) e segue un lungo tour in tutta Italia e il primo singolo “Posti” che entra subito in diverse playlist su Spotify. Il 24 gennaio 2018 viene pubblicato il nuovo singolo “Pane in cassetta”. ​I​l 6 marzo è uscito il nuovo libro con Rizzoli “Ormai tra noi è tutto infinito”
Il 17 aprile esce Biglietto di solo ritorno, il doppio album di esordio edito da MArteLabel e Giallo Ocra.

Info tel. 06.5816987 | 339.8041777
info@iconcertinelparco.it
www.iconcertinelparco.it

LUOGO: CASA DEL JAZZ
INDIRIZZO: Viale di Porta Ardeatina, 55 – 00153 Roma
ORARIO SPETTACOLI ORE 21:00
BIGLIETTI: 15 EURO (ridotto 12,50 euro)

VENDITA IN LOCO
La biglietteria a Casa del Jazz è aperta al pubblico dalle ore 19:30 alle ore 22:30.

RIDUZIONI
Veli elenco dettagliato sul sito www.iconcertinelparco.it

PREVENDITE INTERNET
www.ticketone.it
www.boxoffice.it

PREVENDITE TELEFONICHE
Telefono TicketOne: 892.101
(dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 21:00 e il sabato dalle 9:00 alle 17:30)

Prenotazione posti spettatori diversamente abili
Se interessati, gli spettatori diversamente abili e loro accompagnatori possono effettuare la prenotazione dei posti disponibili scrivendo a info@iconcertinelparco.it entro 3 giorni dalla data dell’evento.

PARCHEGGIO
La Casa del Jazz è servita da un parcheggio adiacente alla villa, in via Cristoforo Colombo angolo viale di Porta Ardeatina

Arrivare in Bus
Utilizzare la Linea 714, frequenza ogni 6 minuti, fermata Colombo/Marco Polo

Arrivare in Metro
Utilizzare la Linea B, fermata Piramide

DOVE MANGIARE
La Casa del Jazz è dotata di un fornito punto ristoro, dove è possibile cenare.