La Macina in concerto all’Auditorium Parco della Musica


UNA PRODUZIONE LA MACINA E CARTA DA MUSICA

Con il supporto di:
Blogfoolk
Circolo Gianni Bosio
Premio Nazionale Città di Loano per la Musica Tradizionale Italiana
Squilibri

ROMA, VENERDI 14 SETTEMBRE ORE 21.00
LA MACINA
IN CONCERTO

CON LA PARTECIPAZIONE E L’AMICIZIA DI
ROSSANA CASALE, LUCILLA GALEAZZI,
GIOVANNA MARINI, SARA MODIGLIANI e ALESSANDRO PORTELLI

SALA PETRASSI
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA
Viale Pietro De Coubertin 30
Biglietto unico 15 euro

NON ALTRO CHE IL CANTO!
LA MACINA, UNO DEI PIU’ IMPORTANTI E LONGEVI ENSEMBLE DI MUSICA POPOLARE IN ITALIA, FESTEGGIA IL TRAGUARDO DEL MEZZO SECOLO DI STORIA CON UNA STRAORDINARIA FESTA-CONCERTO CON LA PARTECIPAZIONE E L’AMICIZIA DI UN ECCEZIONALE PARTERRE DI OSPITI TUTTO AL FEMMINILE:
ROSSANA CASALE, LUCILLA GALEAZZI, GIOVANNA MARINI E SARA MODIGLIANI,
SONO LE QUATTRO MERAVIGLIOSE “ROSE DI CANTO” CHE CI ACCOMPAGNERANNO NEL COMPIERSI DELLA SERATA, INSIEME AL SALUTO DI ALESSANDRO PORTELLI.

AD ANTICIPARE IL CONCERTO ANCHE LA MOSTRA DI 50 ANNI DI ARTE NEL COLLAGE DI GASTONE PIETRUCCI, LEADER E FONDATORE DE LA MACINA
(foyer Sala Petrassi dall’11 al 16 settembre 2018)
Una delle più longeve ed importanti formazioni di musica popolare in Italia, festeggia i suoi 50 anni di attività con un evento straordinario ed imprevedibile, dove il canto si mescola alla terra, la musica all’arte, le radici alle ali.
A festeggiare La Macina saliranno sul palco della prestigiosa Sala Petrassi alcuni grandi amici ed artisti che in molteplici momenti di questa lunga storia hanno condiviso istanti di vita e di passione con l’ensemble fondato e guidato fin dall’inizio con lucida e visionaria follia da Gastone Pietrucci: aedo malinconico ed ardente, fuoco ed acque di canto. O come altri amano definirlo: il Pasolini del canto popolare italiano. Ricercatore e filosofo, interprete ed autore. Un’artista che nella sua lunga carriera ha lavorato per oltre 50 anni raccogliendo e catalogando le antiche voci, i canti e i racconti de le Marche tutte. Tracciando così una mappa della memoria ove colloca i reperti. Per poi indagarne il senso profondo, l’anima e trasferirla nel canto, ovvero il veicolo linguistico specifico attraverso il quale quell’anima si esprime e vive la storia.
Nel concerto in Sala Petrassi questi 50 anni rivivranno nell’arco di una serata, incrociando emozioni e racconti, storie e canzoni, memorie e scoperte. A ricomporre ancora una volta lo straordinario patrimonio musicale e culturale che La Macina conserva e rilancia verso il futuro.

COLLAGES (FOYER DELLA SALA PETRASSI)
Ad anticipare questa grande ed unica serata, la mostra antologica dei collage di Gastone Pietrucci, leader e fondatore de La Macina. Arte sublime o esercizio di stile?
Sono le parole perdute che ricerca, così simili alle immagini perdute, quelle dei suoi collage; un labirinto dentro un altro labirinto, alle spalle del cantante, dell’aedo e del cantautore o cantore stesso. Riprende le parole tramite le cose e le loro immagini riflesse e speculari e gli riconferisce, in un certo senso, un nuovo nome sotto forma di allegorie, metafore, anagrammi, enigmi, arcani, tarocchi strani. Figure di collage che si agganciano come ad un sovrasignificato superiore, sovrannaturale, ma anche sottostante, soccombente, perturbante, perdurante. Infatti sono oltre 50 anni che Gastone fa collage, più o meno come le canzoni. In mostra ne vedremo una piccola selezione, in prevalenza dedicati alla storia dell’arte rivista dal suo sguardo visionario, tenero, malinconico, ardente e passionale.

LA MACINA IN POCHE RIGHE
Una cinquantennale attività, la pubblicazione di ben sedici LP e del volume Cultura Popolare Marchigiana, sicuramente la più ampia ed organica raccolta di canti e tradizioni popolari che vantino le Marche, fanno del Gruppo di Ricerca e Canto Popolare La Macina l’unico autorevole portavoce di quello che è il ricchissimo patrimonio della tradizione e della cultura orale marchigiana.
Cos’è il gruppo La Macina?
Un collettivo d’indagine etnomusicologica che tiene al proprio rigore sia nel senso della ricerca che in quello dell’esecuzione. Chi assisterà ai loro concerti, capirà da se il discorso de La Macina: per quel che dicono cantando, per come lo cantano, per l’espressività estrema del Gruppo, che è riuscito ad attingere linfa dalle più profonde radici della nostra terra, facendo proprie le modalità e i riti della civiltà contadina, che sicuramente divulgano con esemplare rispetto ed amore. La Macina, tra l’altro, è riuscita a far nascere nel 1988, il Centro Tradizioni Popolari, operando non solo come struttura di conservazione, ma soprattutto come agente di promozione e studio della musica e delle tradizioni popolari

LA FORMAZIONE DE LA MACINA:
Gastone Pietrucci – voce
Adriano Taborro – chitarra, mandolino, violino e voce
Marco Gigli – chitarra, voce, percussioni
Roberto Picchio – fisarmonica
Riccardo Andrenacci – batteria
Giorgio Cellinese – coordinamento




DISCOGRAFIA
1982 Vene il sabado e vene il venere…, Prefazione di Michele L. Straniero Madau-MD07, lp-mc, (ristampato da Felmay, cd, 1999) *Premio della Critica Discografica Italiana 1982*
1984 Io me ne vojo andà pel mondo sperso…, Prefazione di Giovanna Marini, Madau-MD015, lp-mc
1986 C’era una volta Caterina nerina baffina de’la pimpirimpina…, Prefazione di Gastone Venturelli , Madau-MD019, lp-mc
1988 Marinaio che vai per acqua…, Prefazione di Enrico De Micheli , Nar-Ricordi-FLL500, lp-mc
1990 Gruppo “Filandare” di Jesi, Io vado allà filandra… (a cura), MCM-Records-050-W5, lp
1993 Angelo che me l’hai ferito ‘l core…, Prefazione di Gualberto Gualerni, MCM-Records-050-W6. lp-mc-cd
1994 Canti rituali di questua della tradizione orale marchigiana (a cura), MCM-Records-050-W7, lp-mc-cd
1998 Je se vedea le porte dell’affanno…, Prefazione di Roberto Leydi, MCM-Records-050-W8, mc-cd
1999 Silenzio, canta La Macina!, Prefazione di Massimo Raffaeli MCM-Records-050-W9, cd
2002 Marche – La Macina, Red Edizioni, Collana MPI003, cd
2002 Gastone Pietrucci-Macina, Aedo malinconico ed ardente, fuoco ed acque di canto (Vol. I), Prefazione di Allì Caracciolo, Francesco Scarabicchi, Massimo Raffaeli, con la partecipazione straordinaria di: Rossana Casale, Giovanna Marini, Marino e Sandro Severini (Gang) e Riccardo Tesi SDN024,cd
2004 Macina-Gang, Nel tempo ed oltre, cantando, Prefazione di Massimo Raffaeli Storie di Note, SDN033, cd
2006 Gastone Pietrucci-Macina, Aedo malinconico ed ardente, fuoco ed acque di canto (Vol. II) Prefazione di Moni Ovadia, con la partecipazione straordinaria di: Moni Ovadia, Giovanna Marini, Marino e Sandro Severini (Gang) Federico Mondelci, Alì Caracciolo, SDN054,cd
2008 Giorgio Cellinese & Macina, Jemece a ffà un sonnellino in fondo allo stagno (Libro con CD allegato) con la partecipazione straordinaria di Marino e Sandro Severini (Gang), MCM-Records-050-W10
2009 Gastone Pietrucci-Macina, Bootleg Live Demo, Da “Tuto è copro d’amore a “El vive d’omo”. Ventiquattro liriche di Franco Scataglini musicate ed interpretate da La Macina, (vol.I-II), con la partecipazione straordinaria di Marino Severini (Gang) e Fabio Verdini. CDM.C.MRecords 050-W1509
2010 Gastone Pietrucci-Macina, Aedo malinconico ed ardente, fuoco ed acque di canto (Vol. III) con la partecipazione straordinaria di: Banda Osiris, Marco Poeta, Marino e Sandro Severini (Gang), Ambrogio Sparagna, Orchestra da Camera “Scuola Musicale G.B. Pergolesi” di Jesi diretta dal Maestro Stefano Campolucci. Federico Mondelci, SDN069, cd
2013 Gastone Pietrucci e Samuele Garofoli Quartet, Ramo de fiori, RaRa Records, PHM307 10PG
2016 La Macina. Nel vivo di una lunga storia, Squi[libri], crinali 02, CD+DVD

COMPILATION E PARTECIPAZIONI
1997 Atlante di Musica Tradizionale-Italia 2, (Convegno notturno), Robi Droli-RDC 5042 cd
2000 Just Married, (La cena della sposa), Il Pontesonoro – EDT,WM012
2000 Ninnanni, (Ninna nanna del venerdì santo), EDT,WM016
2001 Mucchio Extra, (Gang+Macina, Iside/Cecilia), allegato Rivista Mucchio Extra, N.1
2001 cantarPasqua (Angelo che me l’hai ferito ‘l core…), EDIT, S02 2001
2002 Tribù Italiche- Marche (Macina+Gang, Sesto San Giovanni/ La filanda è ‘na galera…/ E’ ffinidi i bozzi boni…), EDT, WM022
2002 Canti e suoni d’Italia, Convegno internazionale sulla musica popolare-Ponte Caffaro, 2002 (Angelo che me l’hai ferito ‘l core…/Bella sei nada femmina…/ La va giù la va giù pe’ sse contrade…)
2003 Ciuma Salvi & Tombesi Trio, Il mare di lato- (Saltarello), CD 01A14
2003 Folk geneticamente Modificato, Musiche e musicisti della moderna tradizione nell’Italia dei McDonald’s, (Bella sei nada femmina…)
2004 MantovaMusicaFestival, MacinaGang, (Sesto San Giovanni), UPR-EDEL
2004 Polyetnik Muzak, Memorabilia (La leggenda del Sasso del Diavolo), PHM040421P
2004 Oloferne, Le parole del vento (Giovanottino dal cappel de paja…/E me s’è ffatto lo core turchino…) Medici 1224
2005 Seguendo Virgilio-dentro e fuori il Quartetto Cetra-AAVV- Macina-Gang, E’ lunga la strada, I Dischi del Club Tenco/Ala Bianca Records 80 128553931-2
2006 Gang, Il seme e la speranza, (Canti di lavoro), Cia, Segni e Suoni
2007 Massimo Liberatori, Deragliamenti, (Tributo a De Andrè e Brassens – All’Asinara), Storie di Note
2008 Duemila papaveri rossi, Le canzoni di Fabrizio de André, 2cd, Stella’nera (Amore che vieni amore che vai)
2009 Dal profondo- Latlantide-LAT 055
2009 Giordano Dall’Armellina, Ballate Popolari Europee, Il testamento dell’avvelenato (CD1), Book Time
2011 Gang e i suoi Fratelli, Quando gli angeli cantano, A Maria, Latlantide-LAT 104
2012 Dal Salento CRIFIU, L’orlo della sera, il nuovo disco
2012 Tre Martelli, Canté ‘r Paròli. Omaggio a Giovanni Rapetti, Scintille, cenere, brace, Felmay-fy 8193
2013 Marco Sonaglia, Il pittore è l’unico che sceglie i colori…, (Il vecchio e il bambino), con Massimo Priviero
2013 Giordano Dall’Armellina, Ballate euopee da Boccaccio a Bob Dylan, L’Avvelenato (CD1), Il marito giustiziere (CD2) Book Time, 2013
2013 Folk & Peace. Cantautori contro la guerra, (Salve Regina), Associazione Cantovivo, 2013
2015 Vivo! Vent’anni di musica all’Istituto de Martino, L’anatra (La Macina) Bandito senza tempo (Macina-Gang), IEdM/001
2016 Roberto Zechini, Chitarreto, Ramo de fiori, RaRa Records,PHMI60101RZ
2016 Affetti sonori. I primi quindici anni del Civitella Alfedena Folk Festival, Maledizione della madre, cd allegato