Halloween con Teho Teardo al III Municipio – Grande come una città


Grande come una città festeggia Halloween a modo suo, con un ascolto guidato da Teho Teardo sulle note di una musica triste, nera, fantastica, onirica, trascendente.

Mercoledì 31 ottobre, ore 21:00
Sala consiliare del III Municipio
Piazza Sempione, 15 – Roma

* info: grandecomeunacitta@gmail.com

* accessibilità – non sono presenti barriere architettoniche
* linee ATAC – http://www.atac.roma.it
* fermata piazza Sempione – linee 60, 66, 82, 211, 211F, 311, 338, 343, 351

Mauro Teardo, noto come Teho Teardo, è un musicista e compositore italiano, noto anche per le molte colonne sonore di film e documentari.

Romano di adozione, ha collaborato con molti artisti italiani ed internazionali, e tra questi Nurse with Wound, Ramleh, Pacific 231, Cop Shoot Cop, Zeni Geva, Blixa Bargeld, Alexander Bălănescu, James George Thirlwell, Motus e Chiara Guidi.

Teho Teardo è attivo nella scena post-industriale italiana fin dagli anni ’80, con la pubblicazione di album su cassetta di ispirazione avanguardistica, a cavallo fra “suono colto e distorsione effettistica”. Nel 1985 pubblica il suo primo tape-album dal titolo “The Birth Of The Day”, dando così l’avvio anche alla propria etichetta, la M.T.T. Records, con la quale in questi anni produce molto materiale proprio ed altrui. Sempre in quegli anni cura inoltre, sotto l’etichetta M.T.T. Records, una serie di album compilazione dal titolo “Osculum Infame”, alle quali partecipano numerosi gruppi della scena italiana ed estera come Nurse With Wound, Massimo e Giancarlo Toniutti, Andrew Chalk, Ramleh, De Fabriek, Ost Morbi, F:A.R., Dead Relatives, Stefano Biasin, Suicide dada e Rivolta dell’odio.




Negli anni ’90 fonda i Meathead, con i quali pubblica diversi album, e attiva collaborazioni con Cop Shoot Cop, Swamp Terrorist, Zeni Geva. Da solista collabora con Nurse With Wound, Ramleh e Skullflower. Sul finire degli anni ’90 avvia altri progetti come: Operator con Scott McCloud dei Girls Against Boys, Matera con Mick Harris (Scorn, Napalm Death), Modern Institute in collaborazione con Martina Bertoni e gli Here con Jim Coleman (Cop Shoot Cop).

Dal 2000 si dedica alla composizione di colonne sonore per il cinema e la televisione. È stato candidato al David di Donatello per le musiche di “L’amico di famiglia”, “La ragazza del lago” e “Diaz – Don’t Clean Up This Blood”, premio che ha conseguito nel 2009 per le musiche de “Il divo”, e al Nastro d’Argento per le musiche di “Lavorare con lentezza” e “L’amico di famiglia”. Nel 2009 ha vinto il Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche al Bif&st di Bari per il film “Il divo” di Paolo Sorrentino. Nel 2010 compone la colonna sonora di “Una vita tranquilla” di Claudio Cupellini. Nel 2013 inizia una cospicua collaborazione con Blixa Bargeld, fondatore e cantante dei Einstürzende Neubauten.