Teatro Palladium: il programma della settimana

TEATRO PALLADIUM
Stagione 2018/2019

LA SETTIMANA AL TEATRO PALLADIUM DAL 3 AL 9 DICEMBRE

Lunedì 3 dicembre – ore 21,00 – Giustizia e Mito (recital teatrale) – gratuito

Martedì 4 – ore 20,30 – Incontri col cinema – gratuito

Mercoledì 5 – ore 20,30 – La viaggiatrice con le ali (teatro) – gratuito

Giovedì 6 – ore 20,00 In altre parole (teatro) – gratuito
J’attendrai di José Ramón Fernández

Venerdì 7 – ore 20,00 – In altre parole (teatro) – gratuito
L’autrice de “Las Meninas”

Sabato 8 – Festival Flautissimo: Adagio ma non troppo Ciclo di concerti da camera – dalle 16,30 – Biglietti: 18/8 euro

Domenica 9 – Festival Flautissimo: Adagio ma non troppo Ciclo di concerti da camera – dalle 15,30 – Biglietti: 18/8 euro

​Nuova settimana densa di appuntamenti tra cinema, teatro e musica al Teatro Palladium. Lunedì 3 dicembre va in scena lo spettacolo-lettura “Giustizia e Mito”, dal libro di Luciano Violante e Marta Cartabia, vicepresidente della Corte Costituzionale, uscito recentemente per il Mulino (ore 21; evento gratuito).
Un dialogo che intreccia diritto e teatro, con i suoi più illustri protagonisti: sul palco oltre a Violante e Cartabia in dialogo con Antonio Audino, il più volte premio UBU Roberto Latini e Manuela Mandracchia. Interpreteranno passi dell’Antigone, dell’Edipo Re tragedie immortali che continuano a parlare alla nostra società e alla nostra cultura con parole antiche capaci di sollevare conflitti straordinariamente attuali. Cos’è, e cosa può essere, oggi, la Legge? Cosa il Diritto? Cosa l’Etica? Cosa il dolore? Cosa la sofferenza? Cosa la Colpa? La sonorizzazione live è affidata a Gianluca Misiti, compositore elettronico di riferimento di Roberto Latini.

Martedì 4 dicembre lo sguardo al femminile sarà il leitmotiv del nuovo appuntamento di “Incontri col cinema” a cura di Vito Zagarrio (ingresso gratuito): dalle 20,30 saranno proiettati i cortometraggi più significati delle registe Mariarosy Calleri e Patrizia Fregonese, e a seguire la tavola rotonda “Female Gaze. Donne e cinema” a cui parteciperanno le due registe insieme a Tiziana Bagatella, Livia Lupattelli, Fiorenza Scandurra (Libera Università del Cinema), Veronica Pravadelli (Università Roma Tre), Ilaria De Pascalis (Università Roma Tre), Vasiliki Kynourgiopoulou (Associate Dean of Academic Affairs, John Felice Rome Center – Loyola University Chicago), modera Vito Zagarrio.

Per il ciclo “Laboratori in scena” mercoledì 5 dicembre spazio alla prosa con La viaggiatrice con le ali di e con Isabel Russimova. Un omaggio a Olympe de Gouges, eroina della Rivoluzione Francese e autrice della carta della donna e della cittadina, critica con la politica di Robespierre, e condannata alla ghigliottina “perché aveva osato pensare come un uomo”.

Nuovo appuntamento della XII edizione di “In Altre Parole”, rassegna internazionale di drammaturgia contemporanea curata da Simone Trecca e Pino Tierno, giovedì 6 dicembre alle 20,30 con “J’attendrai” del drammaturgo spagnolo José Ramón Fernández. Uno spettacolo che si fa al tempo stesso memoria di alcuni episodi meno noti della Guerra civile spagnola e della II Guerra mondiale e metafora dei destini di migliaia di persone, vittime di guerre e totalitarismi, che vagano senza trovare rifugio. J’attendrai è la storia di un uomo anziano che in un piccolo albergo trova ad aspettarlo il fantasma di un amico morto nel campo di concentramento di Mauthausen settant’anni prima: riaffiorano quindi i ricordi e la necessità della memoria, e al tempo stesso l’impossibilità di condividere quell’esperienza con chi l’ha vissuta.

Sempre nell’ambito di “In Altre Parole”, l’autrice de Las Meninas (o dov’è il quadro) di Ernesto Caballero è in scena venerdì 7 dicembre alle 20. Lo spettacolo è ambientato in un futuro non molto remoto, in cui la crisi finanziaria europea obbliga lo stato spagnolo a disfarsi del proprio patrimonio artistico. Di fronte all’eventuale vendita de Las meninas, una nota suora copista riceve l’incarico di realizzare un duplicato dell’originale di Velázquez. La religiosa inizia così a essere intrappolata in un intreccio di interessi di vario genere, mentre allo stesso tempo subisce un rapido cambio di personalità, trasformandosi da umile artigiana in famosa artista e star mediatica.




Sabato 8 e domenica 9 dicembre si conclude la ventesima edizione di FLAUTISSIMO, il festival con la direzione artistica di Stefano Cioffi, organizzato dall’Accademia Italiana del Flauto.
Due giorni dedicati interamente alla musica classica con masterclass, incontri e concerti con alcuni tra i più grandi flautisti al mondo e una sezione espositiva che comprende le migliori pubblicazioni dell’editoria musicale e i più apprezzati costruttori di flauti del mondo con i loro strumenti.

Programma – da lunedì 3 a domenica 9 dicembre

Lunedì 3 dicembre | ore 21,00
Giustizia e Mito (recital teatrale)
Un dialogo con Marta Cartabia e Liciano Violante
In scena Manuela Mandracchia e Roberto Latini, musiche e sonorizzazione dal vivo Gianluca Misiti
Conduce Antonio Audino  – A cura di Valentina Venturini
Ingresso gratuito

Martedì 4 | ore 20,30
Incontri col cinema
cortometraggi
Uncovering (1996)
L’Isola Sommersa – Hidden Island (1998)
Il giorno più bello della mia vita (2009)
Blood (2013)
Francesca (2016)
Moglie per una sera (2017)
Organizzazione / compagnia: MThI
Ingresso gratuito

mercoledì 5 | ore 20,30
La viaggiatrice con le ali (prosa)
Omaggio ad Olympe de Gouges, di e con Isabel Russinova, scene e costumi Wilma Logatto, musica originale Antonio Nasca, regia Rodolfo Martinelli Carraresi
Organizzazione: MThI
Compagnia: Associazione culturale Bravo
Ingresso gratuito

giovedì 6 | ore 20,00
In altre parole (teatro)
Rassegna internazionale di drammaturgia contemporanea XIII edizione a cura di Simone Trecca e Pino Tierno
J’attendrai di José Ramón Fernández traduzione di Simone Trecca
con Maurizio Marchetti, Giulio Cavallini, Federico Tolardo, Mimosa Campironi, Loredana Piedimonte, Mauro Santopietro, Loredana Scaramella
a cura di Loredana Scaramella
Ingresso gratuito

venerdì 7 | ore 20,00
In altre parole (teatro)
Rassegna internazionale di drammaturgia contemporanea – XIII edizione a cura di Simone Trecca e Pino Tierno
L’autrice de “Las Meninas”, di Ernesto Caballero (Spagna)
regia di Umberto Marini
in collaborazione con l’Instituto Cervantes
Ingresso gratuito

sabato 8 | dalle ore 16,30
Festival Flautissimo: Adagio ma non troppo Ciclo di concerti da camera

Ore 16,30
Julien Beaudiment, flauto
Sophie Labandibar, pianoforte

Paolo Taballione, flauto
Gesualdo Coggi, pianoforte

Ore 18,30
Andrea Lieberknecht, flauto
Sara Matteo, pianoforte

Matteo Evangelisti, flauto
Sara Matteo, pianoforte

Karl-Heinz Schütz, flauto
Francesca Carta, pianoforte

Silvia Careddu, flauto
Francesca Carta, pianoforte

Organizzazione / Compagnia: Accademia Italiana del Flauto
Biglietti: intero 18€, ridotto 12 €, studenti 8 €

domenica 9
Festival Flautissimo: Adagio ma non troppo Ciclo di concerti da camera

Ore 15,30
Mario Caroli, flauto
Cameron Roberts, pianoforte

Jacques Zoon, flauto
Cameron Roberts, pianoforte

Ore 17,30
Andrea Manco, flauto
Francesca Carta, pianoforte

Ore 19,30
Emily Beynon, flauto
Andrew West, pianoforte

Sébastian Jacot, flauto
Sara Matteo, pianoforte

Organizzazione / Compagnia: Accademia Italiana del Flauto
Biglietti: intero 18€, ridotto 12 €, studenti 8 €

BIGLIETTERIA PALLADIUM
E-mail: biglietteria.palladium@uniroma3.it
Il botteghino apre due ore prima dello spettacolo
È inoltre attivo, solo durante gli orari di apertura del botteghino, il numero: 0657332768
Prenotazioni via e-mail biglietteria.palladium@uniroma3.it; prevendite www.liveticket.it/TeatroPalladium
Info line per prenotazioni cell 350 011 9692 (attivo tutti i giorni, 11:00-13:00 / 16:00 – 20:00)

INFO
Teatro Palladium
piazza Bartolomeo Romano, 8 – Roma – Tel: 06 5733 2772
http://teatropalladium.uniroma3.it/ – teatro@uniroma3.it – https://www.facebook.com/teatropalladium/

FLAUTISSIMO 2018- “Camminando a vista”. 20ma edizione
Info: Accademia Italiana del Flauto – tel: 06 44 70 32 90
www.flautissimo.itwww.facebook.com/flautissimofestival/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *