TEPPA BROS (LO STATO SOCIALE) + MARGOT dj-set: LA FESTA DI CARNEVALE @ LE MURA (Martedì 17 Febbraio)


MARDI GRAS | 17 FEBBRAIO 2015
dalle 22:00 ad oltranza

LA FESTA DI CARNEVALE!

con
I TEPPA BROS.
(LO STATO SOCIALE dj-set)
&
Ms. MARGOT
(EDWIGE, FUJIKOLOR)

LE MURA: Via di Porta Labicana 24, Roma

Ricordati di SANTIFICARE le FESTE. Quelle BELLE.
Quelle grasse grasse che non si risparmiano. Quelle gioiose e piene di amici, fratelli e amanti. Quelle a cui la gente va travestita nei modi più improbabili, svestita nei più probabili, ma assolutamente presa bene in ogni caso. Quelle con l’alcol buono e miscelato ad arte. Quelle dove balli, balli, balli… come se non ci fossero né una casa nè un mercoledì 18.
Un devastante DJ-SET a 6 mani e 3 cuori, con i TEPPA BROS (LO STATO SOCIALE) direttamente da Bologna & MARGOT, djette residence de Le Mura.
Inoltre verrà allestito per l’occasione un Polaroid Korner (con Vintage Photo Contest) a cura di Porco Rosso Avant-Garde.

Ingresso 2 euro con tessera (1 euro).

Carnevale a Le Mura_17 febbraio




✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮✮

TEPPA BROS.™ sono Albi, Bebo e chiunque si senta loro fratello. Rispettivamente bassista e beat maker nonché autori e fondatori di quel progetto di pazzi chiamato Lo Stato Sociale, propongono una selezione di legna, acrobazie e marcezza dal 2002, con particolare attenzione per la pompa inaudita, la botta costante e il muoviculo.
Non sanno cosa suoneranno prima di farlo e non se lo ricorderanno dopo.
Una garanzia.

NOEMI MARGOT Classe ’82. Dai 0 ai 3 anni ascolta solo musica classica e Inti-Illimani: concerti, vinili, filodiffusione. Cresce studiando violino, pianoforte, flauto e chitarra; con grande soddisfazione dei maestri (e della mamma) le viene “diagnosticato” un orecchio assoluto, e chissà quanti altri talenti. Poi arrivano gli anni ’90, il conflitto generazionale – Battisti, Beatles, Vasco… i Nirvana! – e la carriera da polistrumentista virtuosa, stroncata. Attualmente ascoltatrice onnivora, ama saccheggiare gli archivi e crede fermamente nei colpi di fulmine. I suoi set uniscono classici vs. indie, moderno vs. retrò; groove rotondi e sensuali, bassi prepotenti e ipnotici loop.
Ha avuto il piacere di molestare molte consolle, tra Roma e Napoli prevalentemente; ha partecipato a due edizioni del Festival Rockalvi e ha musicato i closing party dei festival del Cinema di Pesaro, di Torino, Road To Ruins, SalinaDocFest.

-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.

Ingresso riservato ai soci dell’Associazione Culturale Byron Bay

2 € con tessera annuale (1 €)