Apollo 11 Reloaded: Martux_M & Giulio Maresca al Maxxi


Apollo 11 Reloaded

un progetto di Martux_M

Live Set: Martux_M & Giulio Maresca

“Apollo 11 Reloaded” è un nuovo progetto di Maurizio Martusciello aka Martux_M dedicato all’anniversario dell’allunaggio, un’orchestrazione elettronica che parte dalla celebrazione dei 50anni dalla missione spaziale che per la prima volta ha permesso all’uomo di mettere piede sulla luna.

Martux_M mette in scena, un live set con Giulio Maresca, un concerto audiovisivo composto da musica e immagini di repertorio, in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana. Una psichedelia elettronica, in un percorso musicale che descrive le varie fasi della missione Apollo 11, dalla partenza con il primo brano Lift Off, al rientro sulla terra con l’ultimo brano Return. Fra le tappe di questo viaggio troviamo anche una reinterpretazione elettronica di due brani che più di tutti hanno interiorizzato gli anni dei primi voli spaziali; Us and them dei Pink Floyd del mitico The dark side of the moon e Space Oddity di David Bowie.




Il progetto di MartuxMnon è solo uno sguardo al passato, ma mira alle prossime missioni spaziali come ponte naturale tra passato, presente e futuro.

‘L’esperienza artistica – spiega Martux_M – è l’unica forma di linguaggio che può reloaded, ricaricare, le emozioni, da quelle vissute per l’evento storico del primo uomo sulla luna, a quelle future delle prossime missioni spaziali. L’epoca dello Space Age trova un’alleanza con la musica,  metafora dello sconfinamento, di una ricerca verso l’oltre che si contrappone ad ogni barriera ideologica o  di confine”.

Le nuove sonorità della produzione elettronicadi Martux_M rappresentano quelle nuove costellazioni sonore ancora inesplorate, una terra straniera in cui l’ascoltatore può intravedere il danzare di una nuova stella, mai vista prima. “Oltre”.

Il progetto è anche il disco “Apollo11 Reloaded”, composto da otto tracce, è prodotto dal Parco della Musica Records.

Sabato 20 luglio 2019, ore 21.00

MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo

Via Guido Reni, 4 A

INGRESSO LIBERO