Giornata Europea della Cultura Ebraica 2019: gli eventi principali


DOMENICA 15 SETTEMBRE 2019
XX GIORNATA EUROPEA DELLA CULTURA EBRAICA
IN 15 REGIONI E 88 LOCALITÀ IN ITALIA
SELEZIONE EVENTI


Torna domenica 15 settembre 2019 la Giornata Europea della Cultura Ebraica, la manifestazione, che invita a conoscere e approfondire storia, cultura e tradizioni dell’ebraismo, tra visite guidate a sinagoghe, musei e quartieri ebraici, concerti, incontri d’autore, spettacoli teatrali, degustazioni kasher e iniziative per i più piccoli.
All’evento, giunto quest’anno alla ventesima edizione, partecipano trentaquattro Paesi europei.

Coordinato e promosso nel nostro Paese dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, l’appuntamento è cresciuto esponenzialmente negli anni, arrivando a contare oggi l’adesione di ben ottantotto località in Italia, distribuite in quindici regioni, da nord, a sud, alle isole.

Il titolo di quest’anno, “I sogni, una scala verso il cielo”, riecheggia un noto episodio della Genesi che ha per protagonista il patriarca Giacobbe. Al tema dei sogni, intesi come sostanza onirica ma anche come speranza e costruzione del domani, sono ispirate le centinaia di iniziative organizzate in Italia.

Centinaia le iniziative che avranno luogo domenica 15 settembre in tutta Italia. Segnaliamo alcuni degli eventi più interessanti.

PARMA – L’inaugurazione a Parma, “Città capofila” dell’edizione 2019, avrà luogo alle 10.00, presso la Biblioteca Palatina, con l’apertura ufficiale, i saluti delle Autorità e la mostra dei più interessanti manoscritti ebraici antichi del “Fondo De Rossi”, una delle collezioni più importanti a livello internazionale, dalle Bibbie miniate ai testi e commentari rabbinici, dai trattati di filosofia a quelli di medicina.
Alle 11.30, grande cerimonia per il rientro, nella Sinagoga di Parma, di un Sefer Torah, un “rotolo della Legge”, restaurato.
La sera alle 21.00, al Teatro Farnese, recital con musiche originali composte dal M° Riccardo Joshua Moretti; le coreografie dello spettacolo sono di Valerio Longo per i ballerini del Balletto di Roma Paolo Barbonaglia e Giulia Strambini.

ROMA – Un ampio programma è previsto nella Capitale, nell’antico quartiere ebraico (Portico d’Ottavia). Visite guidate alle Sinagoghe, al Museo ebraico e nelle strade dell’ex ghetto, conferenze sul tema dei Sogni, assaggi e degustazioni di vini kasher, musica, attività per bambini. Sarà possibile anche effettuare una visita “archeologica” negli scavi di Ostia Antica, alla scoperta della Sinagoga di epoca romana.
MILANO – Oltre alle conferenze e alle visite guidate, alle 17.00 di domenica 15 settembre, conferenza-spettacolo di Gioele Dix nel Tempio di Via Guastalla, dal titolo “Sogno di una notte di mezza estate”.

BOLOGNA –
A Bologna visite guidate alle Sinagoghe, al Museo ebraico, alla mostra “La casa della vita”, sul recente ritrovamento archeologico di un antico cimitero ebraico a Bologna. Inoltre, alle 17.30, “Il Canto di Davide – Concerto del Coro Athena”, Valentina Bazzocchi, pianoforte Marco Fanti, direttore.




LECCE – Visite guidate gratuite al Museo Ebraico di Lecce (http://www.palazzotaurino.com/ita/), e all’ex giudecca, il quartiere ebraico di origine medievale. Inoltre, assaggi kasher e spettacolo di Giustina De Jaco “Pass over into Salento”.

FERRARA – Al MEIS – Museo dell’Ebraismo Italiano e della Shoah (Via Piangipane) – concerto “Shemà” dalle poesie di Primo Levi, con il trombettista Grammy Award Frank London, al canto Shulamit Ottolenghi, al pianoforte Shai Bachar. Apertura straordinaria del MEIS anche lunedì 16 settembre.

VENEZIA
– Visite guidate alle Sinagoghe e al Museo Ebraico (Campo di Ghetto Nuovo), conferenze, laboratori creativi per bambini.Alla sera, concerto “Jewish Experience” con Gabriele Coen (clarinetto) e Francesco Poeti (chitarra).

BARLETTA –
A Barletta, eventi al Palazzo della Marra (Via Cialdini, 74), a partire da sabato sera 14 settembre. Alle 21.00, inaugurazione della Mostra Thesaurus Memoriae, mostra di quadri della Collezione Roberto Malini, donata alla Fondazione ILMC (Istituto di Letteratura Musicale Concentrazionaria).
Segue, alle 21:50, “Verso la Cittadella,” mostra dei rendering della Cittadella della Musica Concentrazionaria che sorgerà presso l’ex Distilleria di Barletta.

TORINO – Tanti gli eventi e le visite guidate alle Sinagoghe e al Museo ebraico (Piazzetta Primo Levi). Tra gli appuntamenti, passeggiata “dal ghetto alla Mole Antonelliana”, alla scoperta dei percorsi ebraici cittadini e dell’edificio che fu progettato, inizialmente, per essere una Sinagoga.

CASALE MONFERRATO –
Apertura del Complesso della Sinagoga e del Museo Ebraico (Vicolo Olper, 44), con visite guidate ed esposizione straordinaria dell’opera originale di Marc Chagall “Re David suona la cetra”.
Segue presentazione del libro testimonianza di Carla De Benedetti “Non fuorvierà. Una storia di famiglia”, storia di otto generazioni di ebrei italiani tra Risorgimento e nobiltà.

PALERMO –
Visite guidate alla scoperta dell’antica Palermo ebraica. Alle 20.45, al Teatro Biondo, spettacolo “Canterò per il re”, con Evelina Meghnagi, (recitazione e canto), Cristiano Califano (chitarra e corde), Arnaldo Vacca (percussioni), per la regia di Pamela Villoresi. Storia degli ebrei di Libia, raccontata attraverso i ricordi di chi ha vissuto quel mondo, con l’accompagnamento di musiche nostalgiche e struggenti.


La Giornata Europea della Cultura Ebraica gode del Patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani. E’ inoltre riconosciuta dal Consiglio d’Europa.

Queste le ottantotto località, divise per Regione, che partecipano in Italia:

CALABRIA
: Belvedere Marittimo, Bova Marina, Cosenza, Crotone, Motta San Giovanni, Reggio Calabria, Rende, San Giorgio Morgeto, Santa Maria del Cedro, Vibo Valentia (Zambrone) – CAMPANIA: Napoli – EMILIA ROMAGNA: Bologna, Carpi (Fossoli), Cento, Cesena, Correggio, Cortemaggiore, Ferrara, Finale Emilia, Fiorenzuola d’Arda, Lugo di Romagna, Modena, Parma, Reggio Emilia, Soragna – FRIULI VENEZIA GIULIA: Gorizia, Trieste, Udine – LAZIO: Fiuggi, Fondi, Roma – LIGURIA: Genova – LOMBARDIA: Bozzolo, Mantova, Milano, Ostiano, Pomponesco, Sabbioneta, Soncino, Viadana – MARCHE: Ancona, Fano, Jesi, Pesaro, Senigallia, Urbino – PIEMONTE: Acqui Terme, Alessandria, Asti, Biella, Carmagnola, Casale Monferrato, Cherasco, Chieri, Cuneo, Ivrea, Moncalvo, Mondovì, Rivalta Bormida, Saluzzo, Torino, Trino Vercellese, Vercelli – PUGLIA: Alberobello, Bari, Barletta, Lecce, Manduria, Oria, San Nicandro Garganico, Taranto – SARDEGNA: Cagliari – SICILIA: Palermo, Siracusa – TOSCANA: Firenze, Livorno, Pisa, Pitigliano, Siena, Viareggio – TRENTINO ALTO ADIGE: Merano – VENETO: Conegliano, Padova, Portobuffolé, Venezia, Verona, Vicenza, Vittorio Veneto

I trentaquattro Paesi europei che aderiscono sono:
Austria, Azerbaigian, Belgio, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Olanda, Macedonia del Nord, Norvegia, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Ungheria

A livello europeo, la manifestazione è coordinata dall’AEPJ – The European Association for the Preservation and Promotion of Jewish Culture and Heritage. I programmi dei singoli Paesi sono consultabili sul sito www.jewisheritage.org.

www.ucei.it/giornatadellacultura
https://www.facebook.com/Giornata-Della-Cultura-Ebraica-157028447700593/