Teoria del Cracker di Daniele Aureli al Teatro Biblioteca Quarticciolo


OCCHISULMONDO

TEORIA DEL CRACKER

regia di Daniele Aureli

28 settembre ore 21
Teatro Biblioteca Quarticciolo
via Ostuni, 8 | ROMA

spettacolo vincitore premio Giuria Popolare tuttoteatro.com Dante Cappelletti 2017
prima nazionale al Festival Primavera dei Teatri XIX edizione

GUARDA IL TRAILER
https://www.youtube.com/watch?time_continue=31&v=Qct2hjNw7U4

L’umbro Daniele Aureli costruisce in sottrazione la partitura di Teoria del Cracker, depositando nel buio polveroso della scena l’evocazione della rabbia e del dolore per le morti di amianto, con la sua figura emaciata e mobilissima, si moltiplica fino alla coralità di un piccolo mondo decimato e tradito dall’avidità capitalista.”
Mariateresa Surianello – Il  Manifesto  

Aureli racconta con diversi registri, dal nostalgico, al rancoroso, al sofferente le diverse storie, dando voce a questi fantasmi dimenticati, in un testo che coglie il segno, non per commuovere lo spettatore, ma per ricordargli il senso della vita. Lo spettacolo restituisce sul piano visivo, drammaturgico e attoriale l’ambiento tossico e la solitudine di un paese ormai fantasma, ben reso grazie ad una scenografia completamente nera e coperta di polvere bianca, proprio come il protagonista.”
Giordana Marsilio – Pac | paneacquaculture

Quando mastichiamo un Cracker, il rumore che percepiamo dentro di noi
è maggiore rispetto al rumore che sentono le persone che ci sono
accanto. E così quando proviamo dolore.”
Teoria del Cracker

Vincitore del premio della Giuria Popolare tuttoteatro.com Dante Cappelletti, dopo aver debuttato in prima nazionale alla XIX edizione del Festival Primavera dei Teatri, arriva a Roma per una data unica il 28 settembre al Teatro Biblioteca Quarticciolo Teoria del Cracker, spettacolo della compagna Occhisulmondo. Firmato e diretto da Daniele Aureli, Teoria del cracker è uno spettacolo che va alla ricerca dell’invisibile.

In un piccolo paese di 900 abitanti una donna si ammala. A pochi passi da lì, una città situata nel cuore dell’Italia ha come arterie fabbriche e inceneritori. Si producono nuvole grigie. In questo cuore, che batte irregolare, in nove anni si sono ammalati 3736 uomini e 3089 donne. “È lu bruttu male”, qualcuno dice in giro.

Una storia di nuvole tossiche e di amianto che coinvolge e sconvolge una nazione, un paese, una famiglia. Bisognerebbe, forse, imparare a restare in apnea. Perché respirare non è più così semplice.

Ambientato in una provincia italiana, una delle quarantaquattro aree inquinate oltre ogni limite di legge, lo spettacolo scava all’interno di una società apparentemente silente, per far risuonare le urla nascoste di un’umanità ferita. Al vaglio di una lente d’ingrandimento, da un punto di vista inusuale e scomodo, la storia è narrata dalla stessa malattia, ospite inaspettato e indesiderato dentro ad un corpo inconsapevole. Immagini ironiche e spietate che, insieme alle parole dell’insolito narratore, raccontano la storia di un paese, dei suoi abitanti e di una donna che, come altri, camminava e respirava sotto un cielo ricoperto da nuvole grigie.

La Teoria del cracker indaga l’invisibile e il suo paradosso. Un pugno stretto pieno di rabbia e poesia che, con violenta intensità, sbriciola tutto, lasciando tracce di un inno di-sperato alla vita.

Dopo la tappa romana, Teoria del cracker sarà in scena dall’11 al 13 ottobre al Teatro della Cooperativa di Milano e il 6 dicembre allo Spazio Zut di Foligno.

credits

di e con: Daniele Aureli
primo spettatore: Massimiliano Burini
dramaturg: Giusi De Santis
assistenza al lavoro: Amedeo Carlo Capitanelli e Matteo Svolacchia
cura del suono: Nicola “Fumo” Frattegiani
luci: Christian Sorci
drammaturgia e regia: Daniele Aureli
organizzazione: Elena Marinelli




produzione: Occhisulmondo

con il sostegno di: Fontemaggiore – Centro di produzione, Corsia Of – Centro di Creazione Contemporanea, Spazio Zut Foligno, Teatro Thesorieri di Cannara, Centro Danza Perugia
Ringraziamenti: premio Tuttoteatro.com Dante Cappelletti, Spin Off Roma, Pro Loco Cesi

info

Teatro Biblioteca Quarticciolo

http://www.teatriincomune.roma.it/teatro-biblioteca-quarticciolo/
promozione@teatrobbliotecaquaeticciolo.it tel. 06 69426222

Biglietti

Intero 12€ – Ridotto 10€ (over 65, under 24, possessori di Bibliocard)

http://www.biglietto.it/newacquisto/titoli3.asp?ide=1802

Bio

Daniele Aureli

Attore e autore. Diplomato alla Scuola di Recitazione Mumos diretta da Emanuela Moschin, Gastone Moschin, e Marzia Ubaldi, e all’Istituto Superiore di Studi Musicali G. Briccialdi in Clarinetto. Laureato in Scienze e tecnologie della produzione artistica. Durante il percorso teatrale studia con Jurij Alshitz, Mico Cundari, Massimiliano Civica, Jared Mcneill, Francis Pardeilhan, Salvatore Romania, Loris Petrillo, German Jauregui, Graham Vick. Tra i vari spettacoli, in scena, ha interpretato Scipione, Romeo, Arlecchino, Puck, Amleto, Iago. Tra le drammaturgie scritte: Quando c’era Pippo (finalista premio Scenario Infanzia 2012, edita da MTTM edizioni), La Sindrome delle Formiche (finalista premio Hystrio Scritture di Scena 2016) e Teoria del Cracker (vincitore premio della Giuria Popolare Tuttoteatro.com Dante Cappelletti 2017) Autore del libro Troppo tardi per gli onesti, Augh! edizioni (Gruppo Editoriale Alter Ego)

Occhisulmondo

La Compagnia Occhisulmondo, fondata nel 2005 da Massimiliano Burini e Arianna Cianchi, insieme a Daniele Aureli, Amedeo Carlo Capitanelli, Matteo Svolacchia e Daniel Anton Taylor, debutta sulla scena nel 2008 dopo un intenso lavoro di ensamble, riscuotendo interesse e curiosità. Il gruppo oggi arricchito dalla presenza permanente di Greta Oldoni e della dramaturg Giusi De Santis, è caratterizzato dal lavoro costante dei suoi membri provenienti da esperienze formative e professionali diverse, maturate in realtà Nazionali ed Internazionali. Quello messo in scena da Occhisulmondo è un Teatro che indaga il linguaggio del corpo e il significato del movimento nello spazio, attraverso lo studio delle azioni e dei processi emotivi. Il personale percorso di ricerca della Compagnia si orienta in modo trasversale su piani differenti: lo spazio, il corpo, la voce, la drammaturgia.

spettacoli

2feel romeoegiulietta | 2009 Festival Nutrimenti Terni – Co-produzione Teatro Stabile Innovazione Fontemaggiore Perugia.

Le babbucce del buon re (da Caligola di Albert Camus) | 2010 – Con il sostegno di Teatro Stabile di Innovazione Fontemaggiore – Centro di Palmetta Residenza Artistica.

IoMioDio | 2011 – Semifinalista premio scenario 2011 – Finalista E45 fringe festival 2012

Quando c’era Pippo | 2012 – Finalista premio scenario infanzia 2012

Un Principe (da Amleto di William Shakespeare) | 2013

Greta La Matta | 2014 – Spettacolo Menzione Speciale Premio Scenario Infanzia 2014

Alice | 2015 – Co-Produzione 2015 con Festival Kilowatt Sansepolcro – Armunia Festival Costa degli Etruschi – Teatro Argot Studio – European Theatre House di Lingen

Radio Golgota | 2017 – Una produzione Fontemaggiore Centro di Produzione – Occhisulmondo – VersiliaDanza

Il mio amico Frankie | 2018 – Una produzione Fontemaggiore Centro di Produzione e Teatro del Buratto – Con il sostegno di Corte Ospitale e Maaf, Teatro di Figura.

Teoria del Cracker | 2018 – spettacolo vincitore premio Giuria Popolare Tuttoteatro.com Dante Cappelletti 2017 / selezionato al Festival Primavera dei Teatri XIX edizione.

Il Nero | prossima produzione 2019/ 2020 – selezionato a Cantieri d’Europa 2018 a Parigi con il sostegno dell’Istituto Italiano di Cultura. Una produzione Fontemaggiore e Occhisulmondo. Con il sostegno di Corte Ospitale, Corsia OF

Occhisulmondo

www.occhisulmondo.org
https://www.facebook.com/occhisulmondo/