Eugenia Munari Quartet in concerto all’Alexanderplatz


EUGENIA MUNARI QUARTET

in concerto

Un viaggio nella storia del jazz

alla scoperta dei più grandi interpreti del genere

  >>  20 OTTOBRE | ROMA @ALEXANDERPLATZ JAZZ CLUB (Via Ostia, 9)

Il 20 ottobre la cantante EUGENIA MUNARI interpreterà i brani dei più grandi del jazz alla scoperta degli standard del genere in uno dei locali più esclusivi e ambiti nella Capitale per gli artisti del genere, l’Alexanderplatz.

Tra classici e omaggi agli indimenticabili del jazz, l’evento sarà l’occasione per proporre al pubblico le forti suggestioni di Cole Porter, George Gershwin, James Taylor, Guy Wood – tradotti in chiave moderna – della musica carioca di Ivan Lins, Jobim, João Bosco, per poi spaziare in quella francese (Michel Legrand, Gilbert Bécaud, tra gli altri).

La calda voce e lo stile raffinato di Eugenia Munari rendono l’appuntamento live un imperdibile evento di punta del weekend romano; l’artista sarà accompagnata da Ettore Gentile al piano, Francesco Puglisi al basso e Francesco de Rubeis alla batteria.




Figlia e nipote dei batteristi di fama internazionale Pierino e Gegè Munari, Eugenia ha la straordinaria capacità di interpretare con eleganza stilistica diversi linguaggi musicali – dal jazz, appunto, e blues alla musica leggera, grazie alla sua versatilità interpretativa.

Negli anni, proprio per queste eccezionali doti artistiche, ha partecipato a importanti trasmissioni: in tv a “Ieri Oggi Domani”, “Maurizio Costanzo Show”, “Parola Mia”; in radio a “Via Asiago Tenda”, “Brasil Rai 1”, solo per citarne alcune.

A questo si affianca la sua attività live nei jazz club più rinomati in Italia e all’estero (negli Usa e in Giappone, su tutti), in compagnia di personaggi di punta dello scenario jazzistico: Max Ionata, Irio de Paula, Oscar Valdambrini, Baldo Maestri, Dino Piana, Roberto Pregadio, Stefano Sabatini, Antonello Vannucchi, Riccardo Biseo,  Eddy Palermo, tra i tanti.

All’attivo la Munari ha quattro dischi: “Challenge” (pubblicato dalla Philology Jazz Records); “Talking Eyes” (originale rivisitazione di intramontabili canzone napoletane), “Live in Rome vol.1” e “Summer Dream”.