Premio Fabrizio De André: annunciati i finalisti


PREMIO FABRIZIO DE ANDRÉ “PARLARE MUSICA” XVIII EDIZIONE www.premiofabriziodeandre.it #premiodeandre #traccedifaber

I NOMI DEI FINALISTI DELLA XVIII EDIZIONE
16 GENNAIO @ ROMA – AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

A NICCOLÒ FABI LA TARGA “FABER”
AGLI EX-OTAGO LA TARGA “QUELLI CHE CANTANO FABRIZIO”

È il momento più atteso di un’edizione da ricordare (e da record d’iscrizioni!): il Premio De André annuncia la data della finale, i nomi dei finalisti per le categorie Musica, Poesia e Pittura e gli artisti vincitori delle targhe “Faber” e “Quelli che cantano Fabrizio”.

Questa la rosa dei 13 artisti della sezione Musica, selezionati dalla giuria durante le semifinali del 14 e 15 dicembre, svolte al Bloom Recording Studios:

ALICE CLARINI (Roma) · ALTEREGO (Roma) · CAPO DI BUONA SPERANZA (S. Antonio Abate – NA) · FRANZ (Carnate – MB) · GIULIA VENTISETTE (Firenze) · LAMINE (Roma) · MICAELA TEMPESTA (Napoli) · MOLLA (Bari) · SALE (Roma) · SEBASTIANO PAGLIUCA (Macerata) · STONA (Alessandria) · STUDIO ILLEGALE (Vallerano – VT) · ZUIN (Desio – MB)

Per la sezione Poesia:

ALESSANDRA SCIFONI (Quartu Sant’Elena – CA) · CARMELANIA BRACCO (Barletta) · CONCETTA GENTILE (Rosta – TO) · DIEGO GHENZI (Brescia) · DOMENICO MAZZAGLIA (Catania) · ELISABETTA TERNULLO (Augusta – SR) · EMANUELA BOTTI (Milano) · GERARDO BALESTRIERI (Venezia) · MARGHERITA TOMEI (Roma) · MARIA GRAZIA VACCARO (Marina di Ragusa – RG) · RITA MARIA LA BORIA (Latisana – UD) · VALERIO SGARRA (Napoli)

I finalisti della sezione Pittura sono:

ANDREA CISLAGHI (Arconate – MI) · ANNA MONTANARO (Desio – MB) · CIRO FABBOZZI (Castelbellino – AN) · CLARISSA MORETTO (Torino) · CLAUDIA SCALERA (Cernusco sul Naviglio – MI) · DIEGO BIANCHI (Terni) · GIULIA COMPIERCHIO (Roma) · GIUSEPPE MOLEA (Pisa) · NORI COSTA (Milano) · RICCARDO BRIZZI (Grosseto) · SANDRA MIGLIORINI (Capranica – VT) · SERGIO MANCONI (Sassari) · SOFIA BATTISTI (Rubano – PD) · WALTER MARIN (Treviso)




L’appuntamento conclusivo del Premio De André è per il 16 gennaio all’Auditorium Parco della Musica di Roma, occasione in cui saranno premiati i vincitori di questa edizione (biglietti in prevendita su: http://bit.ly/PremioDeAndreXVIII).

Nel corso della serata, NICCOLÒ FABI riceverà la “Targa Faber”, già “Premio alla Carriera”: un nuovo riconoscimento, per il cantautore romano, reduce dal successo del disco “Tradizione e Tradimento”, nono album in studio che vede la produzione artistica di Niccolò Fabi con Pier Cortese e Roberto Angelini. L’artista, inoltre, dal 1° dicembre sta riempiendo i più importanti teatri d’Italia e vanta grandi risultati di pubblico e di critica.

Agli EX-OTAGO andrà la “Targa Quelli che cantano Fabrizio”, già “Premio per la reinterpretazione dell’opera di Fabrizio”. Il gruppo genovese ha registrato, per l’album tributo Faber Nostrum, la canzone “Amore che vieni, amore che vai” di De André. La band, tra le più popolari della musica attuale, il 15 febbraio festeggerà con i fan quest’ultimo anno ricco di successi, con un evento unico all’RDS STADIUM di Genova, con tanti ospiti speciali, tra cui Jack Savoretti e i Coma Cose. Sarà anche l’occasione per cantare tutti insieme il nuovo singolo “Scusa”, il cui videoclip è stato scritto e diretto dal frontman del gruppo, Maurizio Carucci, per la prima volta dietro la macchina da presa.

I PREMI Per la categoria Musica, verrà attribuito il Premio SIAE Fabrizio De André, che consentirà la produzione del brano che si aggiudicherà la vittoria e il relativo videoclip della canzone. Si aggiungono poi la grande opportunità di siglare un contratto discografico con Sony Music Italia e un contributo da parte di Nuovo IMAIE (pari ad € 15.000,00) per la realizzazione di un live tour di almeno 8 concerti sul territorio nazionale.

Il Premio Fabrizio De André, patrocinato dalla Fondazione Fabrizio De André Onlus, supportato da SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, organizzato da iCompany, con la direzione artistica di Luisa Melis, ha come scopo quello di stimolare (presso autori, compositori, interpreti ed esecutori esordienti) una creatività sperimentale, libera da tendenze legate alle mode del momento, al fine di favorire l’originalità e di ricercare e promuovere nuove forme di cantautorato, scrittura e pittura contemporanea.