Domenica 17 maggio “Tra libri e canzoni” a L’Asino che vola


L’ASINO CHE VOLA, DOMENICA 17 MAGGIO ORE 21
Via Antonio Coppi 12/d – Roma

TRA LIBRI E CANZONI
“IL MERCATO DEGLI SCHIAVI” DI ANDREA GIGLIO
e
“ATTANADARA” DI MARA REDEGHIERI (EX CANTANTE USTMAMÒ), LORENZO VALDESALICI E NICOLA BONACINI

IL MERCATO DEGLI SCHIAVI, il nuovo libro di poesie di Andrea Giglio (Rupe Mutevole Edizioni) e l’ultimo album, di Mara Redeghieri (ex cantante degli Ustmamò) Lorenzo Valdesalici e Nicola Bonacini, “ATTANADARA”, saranno i protagonisti della domenica de l’Asino che Vola.

Il 17 maggio, alle 21, infatti, il viaggio attraverso le parole parte dalla raccolta delle liriche di Giglio che, intervistato dal critico musicale Alessandro Sgritta, ci farà conoscere i personaggi di una grande prigione abitata da artisti ai quali ha dedicato i suoi versi: Claudio Rocchi, Lou Reed, Enrico Nascimbeni, Gianfranco Manfredi, Giancarlo Onorato, Lucio Quarantotto, Michael Jackson, Patti Smith, Claudio Lolli, Gabriella Ferri, Paolo Tofani, Carmelo Bene, e tanti altri. “Personaggi – spiega Giglio – che apparentemente non avrebbero nulla in comune tra loro, se si esclude la maledizione a cui tutti loro erano condannati e che qui ho voluto racchiudere all’interno di un unico manicomio, un’unica prigione. Un unico recinto che è appunto il Mercato degli schiavi”.




Dagli schiavi ai resistenti. Il viaggio continua attraverso le parole di lotta del progetto “Attanadara” che significa “te ne accorgerai!” in dialetto di Villa Minozzo e dintorni, una minaccia verso chi non vuol vedere o non vuol sapere che il presente di tutti è proprio quello di queste vecchie canzoni. Contiene rivisitazioni di musicali canti anarchici e resistenti che cantano la lotta, la speranza e la fede in un mondo finalmente liberato dalle contraddizioni economiche che lo determinano e lo sorreggono. Nato sotto l’egida del “dio valzer”, uscito cinque anni fa come prima raccolta di tali temi, ideato e prodotto da Benedetto Valdesalici per il Circolo Culturale Enrico Zambonini, ne prosegue il percorso aggiungendo al repertorio altri testi per noi sempre significativi e attuali.