Nùma: “Narghilè e Babà” è il nuovo singolo


NÙMA

Esce oggi il nuovo singolo

NARGHILÈ E BABÀ”
(MZK Lab)

Esce oggi “NARGHILÈ E BABÀ”, il nuovo singolo di NÙMA. Un brano dedicato alle migrazioni, all’accoglienza, all’assimilazione di nuovi elementi, che si completano.

Il nord e il sud non sono prospettive storiche o spazi geografici: sono colori, sapori e sensazioni dentro di noi e tra le strade delle nostre città. Le distanze vengono abitate dal sogno, dalla gioia, dall’ispirazione e dalla danza.

Nùma, all’anagrafe Lorenzo Pompili, nasce a Roma il 21 aprile 1996. Dal 2014 calca i palchi italiani, muovendosi tra rock e folk. È stato semifinalista a Musicultura con il brano “Radio Numa” e “Domenica”. Dal 2020 fa parte della label MZK Lab.

NÙMA PARLA DI “NARGHILÈ E BABÀ”
Un brano e un video che parlano di integrazione, di possibilità e paure; raccontato dal viaggio errante e ironico di un migrante che sbarca in Italia, in un porto; tutto è deserto, non esiste coscienza di chi può giudicare; egli si ritrova in un mondo vecchio e vuoto, inizia a girovagare come se fosse l’ultimo uomo sulla terra. Si può ricominciare, sognare e ballare in questa terra di mezzo fra il nord e il sud, fra l’amore e l’odio, senza confini e senza paure.

Crediti Del Singolo:

Prodotto da MZK Lab

Studio Muziki Factory




Titolo brano “Narghilè e Babà”

Artista:Nùma (Lorenzo Pompili)

Autore e compositore: Lorenzo Pompili

Arrangiamento e Mix: Marco Gargani

Mastering: Eniss Lab

Batteria: Michael Tonanzi

Basso: Nicholas Rutigliano

Chitarra acustica ed elettrica: Tommaso Salustri

Violino: Riccardo Alvetreti

Chitarra elettrica: Francesco Saverio Serretti

NARGHILÈ E BABÀ|TESTO

Profumo di vino nei vicoli

Tra gatti e cestini di vimini

Il mercato dell’usato

Vende dischi di Concato

Una bimba ha una palla di vetro

Sulle mani ti legge il passato

Fa caldo sul porto di Napoli

C’è puzza di pesce e di uomini

Ogni giorno una nave che parte

Ogni notte un ricordo che torna

Mare piatto è una calma apparente

Perché niente è poi quello che sembra

SU NEL SUD

APRE UN VECCHIO AMERICA

GIÙ NEL NORD

TIRA UN VENTO D’AFRICA

SU NEL SUD

AD AGOSTO NEVICA

GIÙ NEL NORD

NARGHILÈ E BABÀ

Ritardi alla stazione Termini

Qualcuno da colpa agli zingari

Scommettono i vecchi ai tabacchi

Le borse che portano agli occhi

Il tempo fa i capelli bianchi

E la vita è soltanto tra i fianchi

SU NEL SUD

LA NOTIZIA NAVIGA

GIÙ NEL NORD

IL DESERTO NAUFRAGA

GIÙ NEL NORD

C’È UNA SETE INDIGENA

SU NEL SUD

VIN BRULÉ E KEBAB

NÙMA|BIOGRAFIA

Nùma, all’anagrafe Lorenzo Pompili, nasce a Roma il 21 aprile 1996. Intraprende giovanissimo il suo percorso artistico scrivendo poesie in forma dialettale, attività alla quale unisce l’ascolto dei grandi cantautori italiani.

Per soddisfare il suo bisogno di musicare le parole inizia lo studio della chitarra, al quale aggiunge lezioni di canto e tastiera. Sviluppa quindi sonorità che si muovono tra il rock e il folk.

Nel 2014 raduna gli amici di sempre, con cui condivide il sogno della musica, e forma la band “The Hand”. Continua poi come solista con il nome Nùma, ma sempre supportato dalla band originaria, in un progetto discografico che punta a ritmi allegri, etnici, ipnotici, con temi adatti ad ogni età.