Il programma della settimana a Le Mura (dal 18 al 24 maggio)


LE MURA MUSIC BAR (via di Porta Labicana 24 – Roma)
GLI EVENTI DELLA SETTIMANA
18 – 24 MAGGIO 2015
www.lemuramusicbar.com/

Lunedi 18 Maggio
Apertura Porte Ore 20:30 – Inizio Concerto Ore 22.30 – Ingresso 3eu
PAOLO PREITE in concerto
PRESENTAZIONE DELL’ALBUM DON’T STOP DREAMING

PAOLO PREITE
Giovane cantautore e musicista autodidatta, Paolo Preite è in grado di rendere reale ogni parola che canta e di darle particolarissime sfumature. Ha lavorato con il noto musicista e produttore Fernando Saunders (Lou Reed, Jeff Beck, Ian Hammer, Jimmy Page e tanti altri) e con Kenny Aronoff (uno tra i batteristi più richiesti al mondo) per la registrazione del suo primo album, ormai pronto per il release.

www.paolopreite.net

Mercoledi 20 Maggio
Apertura Porte Ore Inizio Concerto Ore 22.30 – Ingresso Up to you
DEMO’ PRESENTA
TAGADA 2.0

TAGADA’ 2.0
Un contenitore pieno di attrazioni, musica e passatempi firmati Demò! Una piccola e grande fiera del Giovedì all’insegna del no-sense tra Karaoke trash*, biliardino, popcorn, zucchero filato, junk food, special drinks e potoshoot per una serata “dopo ufficio” Non-solo-aperitivo a “Le Mura” (San Lorenzo)!

Giovedi 21 Maggio
Apertura Porte Ore 20:00 – Inizio Concerto Ore 22.30 – Ingresso 5eu
LUMINAL in Concerto
OPENING ACT: NADAR SOLO

LUMINAL
Miglior band italiana PIMI 2013, i Luminal nascono a Roma nel 2006. Il primo album, “Canzoni di tattica e disciplina” (2008) viene definito dalla stampa specializzata (Rockstar, Rocksound, Mucchio Selvaggio, Rockerilla, Rumore) come uno dei migliori dell’anno e finisce nella classifica annuale di Moby Dick, su Radio Rai 2 grazie ai voti del pubblico. Il video del singolo estratto, “Tattica e disciplina” arriva fino a Mtv, La7, Rete4.
Il secondo capitolo, “Io non credo” (2011) (con ospiti come Andrea Pesce, pianista di Carmen Consoli e Tiromancino e Nicola Manzan, violinista e chitarrista per Teatro degli Orrori e Baustelle) esce in anteprima sul sito di Rolling Stone e del Fatto Quotidiano e vede il gruppo in tour incessanti in Italia e per la prima volta anche in Europa.
Il terzo album, ‘Amatoriale Italia’ (Le Narcisse/Goodfellas, 2013) vede alla produzione Daniele ilmafio Tortora, che vanta collaborazioni con Roberto Angelini, Afterhours, Raiz, Planet Funk.
‘Amatoriale Italia’ si differenzia molto dai precedenti lavori della band: in seguito ad un cambio di formazione radicale il gruppo diventa un trio composto da basso, batteria e voce; i testi da visionari ed ermetici diventano crudi ed immediati, mentre i suoni si induriscono di conseguenza.
Il disco riceve una risposta talmente ampia che la band vince come miglior band l’annuale premio del Mei, il PIMI (Premio Italiano Musica Indipendente), ovvero il più importante riconoscimento italiano per un gruppo indipendente (tra i vincitori delle passate edizioni, Afterhours, Quintorigo, Marta sui tubi, Baustelle), moltiplica la sua attività live suonando nei club più piccoli della nazione come nei festival più importanti, arrivando fino alle 80.000 persone del Primo Maggio a Taranto. Particolarmente significativi i video, spesso curati direttamente dalla band: Il fulmineo “Lele Mora”, il coloratissimo e folle “Carlo vs. il giovane hipster”, il b-movie horror “Canzone per Antonio Masa” e “Donne du, du, du” una masturbazione collettiva girata da Lettieri. Nel 2014 sono presenti come ospiti nella riedizione di “Hai paura del buio?” degli Afterhours realizzando una cover di Elymania, con Manuel Agnelli ai cori e Rodrigo D’Erasmo al violino.

http://www.luminalband.com/




Venerdi 22 Maggio
Apertura Porte Ore 20:00 – Inizio Concerto Ore 22.30 – Ingresso 3eu
DISCOVER NIGHT presenta
STANLEY RUBIK in Concerto
OPENING ACT: BEZ YORKE
A seguire: FOUTURISTA – DJ SET

STANLEY RUBIK
Il progetto Stanley Rubik richiama, a partire dal nome, le contraddizioni insite nella contemporaneità, sia a livello artistico che esistenziale. Ascoltandoli si percepisce la contrapposizione tra “vecchio” e “nuovo”, riassunta dalle componenti acustiche ed elettroniche e dalla matrice rock e sperimentale del gruppo.
La loro musica è cinematica, carica di tensioni, risolte o meno, tuttavia descritte con un’ironia latente e un sarcasmo tragicomico di fondo che richiamano lo stile registico di Kubrik; nei testi echeggiano spesso le ossessioni, le ansie e le speranze del tempo presente, tinteggiate con colori diversi e (quasi) sempre irrisolvibili come nel Cubo omonimo.

https://www.facebook.com/stanleyrubikband

Sabato 23 Maggio
Apertura Porte Ore 20:00 – Inizio Concerto Ore 22.30 – Ingresso 5eu
SUPERBOX in Concerto
A seguire: ROCK’N’ROLL ROBOT – DJ SET

Superbox è un progetto dei musicisti Lorenzo Lemme, Giuseppe Maulucci e Giorgio Sbornod. Il trio, già insieme dal 2004 prima come Box84 e poi come Eildentroeilfuorieilbox84, definisce il suo genere musicale Hard-Quore. Il progetto Superbox arricchisce l’Hard-Quore con nuovi strumenti e una maggiore consapevolezza e maturità compositiva. Dal 2006 i tre suonano nei locali e nei festival del circuito della musica indipendente: a oggi sono quasi 200 date in tutta Italia. Dal 2010 il trio è nel roster della “Famosa Etichetta Trovarobato” di Bologna, che ha scelto di accompagnarli anche in questa nuova fase Superbox. Superbox beve solo acqua del rubinetto.

ROCK’N’ROLL ROBOT – DJ SET
Torna l’ appuntamento con Rock N’ Roll Robot – The Ultimate Pop Party. LUZY L & CORRY X ci guideranno attraverso 30 e più anni di ottimo sound partendo dalle ultime graffianti note del Punk 77 fino a infrangere gli Hearts of Glass della 80’s Wave’n’ElectroPop.

http://www.superbox.info/

Domenica 24 Maggio
Apertura Porte Ore 20:00 – Inizio Concerto Ore 22.30 – Ingresso 4eu
ANTONY LASZLO in Concerto

ANTONY LASZLO
Cantautorato Rock, psichedelia, punk, follia e senso dello spettacolo raccolto a piene mani: le incessanti rullate di Laszlo ti decentrano lo stomaco mentre dalla voce di Anthony arrivano ovattati dei testi tanto densi quanto inaspettati . Ti sbattono in faccia angoscia e paure ma sanno insieme accarezzarne le ferite con un linguaggio un pò melodrammatico e un pò retrò, ma sempre dannatamente attuale.
L’indefinibile irrequietezza del rock, pronipoti psichedelici di Tenco, mix genetici tra Celentano e Blonde Redhead: dichiariamo aperta la gare alla migliore e più ricercata definizione di questo sfuggente power duo.
Oppure possiamo disegnarvelo. Gli Anthony Laszlo sono come due rette parallele che stanche di camminarsi accanto all’infinito tra progetti solisti e mille collaborazioni collaterali ad un certo punto hanno deciso di scontrarsi giusto per vedere l’effetto che fa : caso vuole che tra i primi spettatori di questa collisione ci fosse proprio DADE dei Linea 77 che non potendo rimanere indifferente decide di portarli di peso in casa INRI.
Il prossimo 20 gennaio questi beniamini della scena indie rock torinese escono allo scoperto regalandoci nove tracce nell’album omonimo ANTHONY LASZLO poco più di mezz’ora di musica e il pretesto di mettere insieme in studio Alberto Bianco, Gionata Mirai del Teatro degli Orrori e Gabriele Ottino dei Niagara. il risultato finale è un disco che taglia la pelle e ti costringe a ballare, preparatevi ad essere le prossime vittime del loro rock.

https://www.facebook.com/anthonylaszlopage