“Fuggi la terra e l’onde”: Lino Guanciale in scena alla Casa del Jazz (20 Luglio)

I CONCERTI NEL PARCO 

ESTATE2021
 #RICOMINCIAMOdaqui

Parco di Casa Del Jazz

20 luglio 2021 – ore 21.00

 Da Joseph Conrad ad anonimi cronisti arabi, dai Canti all’Eneide fino alla storia vera della fuga da Kabul di Alì Eshani, ragazzino afghano,

LINO GUANCIALE

ci offre una intima e coinvolgente drammaturgia sullamillenaria ricerca della salvezza e della felicitàattraverso la sfida al mare

“FUGGI LA TERRA E L’ONDE ”

“Sul mare si fugge o si rincorre qualcosa”…

LINO GUANCIALE

Lino Guanciale, attore
Drammaturgia  originale di Lino Guanciale
Musiche di S. Sciarrino, C. Trenet, L. Dalla, F. Buscaglione,
Musiche tradizionali afgane

Martedì 20 luglio, Prima a Roma, “FUGGI LA TERRA E L’ONDE ” Sul mare si fugge o si rincorre qualcosaun altra nuova produzione tra teatro e musica  di e con LINO GUANCIALE in cui l’attore abruzzese che ne ha scritto la drammaturgia, spazia da Joseph Conrad ad anonimi cronisti arabi, da detti e credenze di popoli diversi  (storie popolari ritrovate in testi praticamente sconosciuti e poi rielaborati) passando per voci di migranti dei nostri giorni sino ai versi di alcuni celeberrimi canti dell’Eneide, riproposti alla sua maniera, per giungere infine ad un una storia contemporanea e vera, che sempre racconta di mare, di fuga, di ricerca di una vita migliore.

Lino Guanciale in parte racconta anche la storia di Alì Ehsani, ragazzino afgano fuggito da Kabul, ispirandosi al libro dello stesso Alì, “Stanotte guardiamo le stelle”.

Lo spettacolo, a cui fanno da sottofondo musicale brani di Sciarrino, Trenet, Dalla, Buscaglione, e musiche tradizionali afgane, illustra una frastagliata ma profonda linea di congiunzione, quella della ricerca della salvezza e della felicità attraverso la sfida al mare.

Guanciale si è ispirato alle parole del grande scrittore Joseph Conrad: Il mare non è mai stato amico dell’uomo. Tutt’al più, da Odisseo a noi, è stato complice della sua irrequietezza. Le storie poi, si somigliano… Le storie dei marinai sono di una semplicità assoluta, e il loro significato può stare tutto intero nel guscio di una noce. Sul mare si fugge o si rincorre qualcosa.

Proprio per questo, racconta Lino Guanciale – il mare e l’avventura abitano nel nostro immaginario la stessa dimensione metaforica, confusi in un abbraccio complesso che lega insieme tanto l’ebbrezza della scoperta quanto la paura della natura e dell’ignoto. La sfida dell’esploratore, del poeta e del profugo… modi diversi di scrutare l’orizzonte e studiare il vento, generati da desideri e paure difformi. Tutti scritti, però, a lettere di fuoco nell’animo umano, secondo le regole della vita, della morte e della poesia.”

Fuggi la terra e le onde è accompagnato da alcuni brani musicali che hanno a tema, ovviamente, il mare, in particolare “Come è profondo il mare” di Lucio Dalla, che Lino Guanciale in un momento della sua recita canta anche, in tono quasi sommesso, senza alcun accompagnamento, quasi fosse una storia che racconta a se stesso.

Biglietti: da 20 a  16 euro +  dp

RIDUZIONI: Veli elenco dettagliato sul sito www.iconcertinelparco.it

PREVENDITE INTERNET                                                
www.ticketone.it
www.groupon.it

PREVENDITE TELEFONICHE                                                
Telefono TicketOne: 892.101
(dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 21:00 e il sabato dalle 9:00 alle 17:00)

Prenotazione posti spettatori diversamente abili
Se interessati, gli spettatori diversamente abili e loro accompagnatori possono effettuare la prenotazione dei posti disponibili scrivendo a info@iconcertinelparco.it entro 3 giorni dalla data dell’evento.

VENDITA IN LOCO
La biglietteria a Casa del Jazz è aperta al pubblico dalle ore 18:30 fino a 40 minuti dopo l’inizio dello spettacolo Si consiglia arrivare con congruo anticipo per adempiere alle prescrizioni sanitarie post Covid_19

REGOLAMENTO PRESCRIZIONI ANTI COVID  
E’ necessario , previo  accesso autorizzato  all’area spettacolo, prendere visione sul sito prendere visione del Regolamento, pubblicato sul sito www.iconcertinelparco.it