“I siciliani”: Ninni Bruschetta e Cettina Donato @ Casa Del Jazz (3 Agosto)

3 Agosto 2021

“I SICILIANI”
Vero succo di poesia – Omaggio ad Antonio Caldarella
NINNI BRUSCHETTA
CETTINA DONATO

@ Casa del Jazz
Viale di Porta Ardeatina, 55 – 00153 Roma

Cettina Donato, piano
Ninni Bruschetta, voce
Dario Cecchini, sax
Dario Rosciglione, contrabasso
Mimmo Campanale, batteria

BIM Orchestra:
Marcello Sirignano violino, Mario Gentili violino, Andrea Domini viola, Giuseppe Tortora cello

Composizioni e arrangiamenti di Cettina Donato
Testi di Antonio Caldarella

Gran chiusura per I Concerti nel Parco martedì 3 agosto con “I SICILIANI” Vero succo di poesia – Omaggio ad Antonio Caldarella di e con NINNI BRUSCHETTA e CETTINA DONATO Band su testi del grande poeta siciliano Antonio Caldarella, interpretati da Ninni Bruschetta (Boris, I Cento Passi, Made in Italy), qui in veste di cantante oltre che di attore, sulle musiche composte e arrangiate per ensemble da Cettina Donato (Eliot Zigmund, Fabrizio Bosso, Stefano Di Battista) che le esegue insieme a un grande cast di musicisti, un quartetto jazz insieme agli archi della BIM Orchestra.

Dopo aver interpretato un testo di teatro civile (“Il mio nome è Caino” di Claudio Fava ) come una jam session per pianoforte e voce, commuovendo il pubblico e facendo il tutto esaurito nei teatri di tutta Italia, la vulcanica coppia Ninni Bruschetta-Cettina Donato propone adesso un’altra faccia della Sicilia, quella poetica e letteraria.

A fare da sfondo all’ispirazione artistica stavolta è lo stretto di Messina, patria comune, passaggio che ha condotto i due artisti sui palcoscenici di tutta Italia e non solo. Lo stesso varco è stato attraversato molte volte dallo scrittore Antonio Caldarella, originario di Avola e cresciuto tra Napoli, Messina e il resto del mondo. 

È la sua poesia che nell’album “I Siciliani” appena uscito su Compact Disc  lo scorso 28 maggio, torna a vivere nella travolgente interpretazione di Ninni Bruschetta, in equilibrio tra recitazione e canto, e le suggestive composizioni originali firmate da Cettina Donato.

Il disco, prodotto dall’etichetta AlfaMusic, è una suite di 8 brani e 3 preludi per pianoforte, tutti composti e arrangiati da Cettina Donato, impegnata in questo disco al piano e – nel brano che dà il titolo al disco “I siciliani” – alle percussioni.             

Lo spettacolo di questa sera si basa proprio sui brani dell’album omonimo e Ninni Bruschetta così lo descrive: “I Siciliani è un’idea moderna. Le Siciliane è un’idea antica. Alcol è un’ubriacatura di acquavite di Sardegna: Filu ‘e ferru malidittu! Amico Fragile l’aveva scritta per me, ma mi disse di no. Io ero a Belgrado il giorno del suo funerale e lui l’aveva già scritto. Amore Segreto è per chi sa amare tutte le donne insieme, ma una alla volta. Amuri miu è solo questo. Ninna Nanna è una profezia. Vorrei nuotare… nel tuo stesso mare. E dove sennò?“