A SOUL IN PIGNETO w/ GIANLUCA DE RUBERTIS Live @ KLAMM (Mercoledì 25 Febbraio)


A SOUL IN PIGNETO
GIANLUCA DE RUBERTIS live.
Diretta radio The Roost Valerio Mirabella.
Elvis Delmar dj set.

Mercoledì 25 febbraio 2015
Klamm e The Roost
presentano

A SOUL IN PIGNETO

Sesto appuntamento di “A Soul in Pigneto” in compagnia di Gianluca De Rubertis.

Maggiori info: http://youtu.be/22CSt3rfg9Q

Gianluca De Rubertis nasce a Lecce da padre Cesare e madre Maria Rosaria, entrambi poliedricamente musicofili. Da bambino osserva come fossero miracoli le dita dei pianisti che non sono lui e si ripete che suonare il pianoforte è impossibile; fino a che ci prova e scopre che è abbastanza facile. Così nel 2001 fonda, assieme alla sorella Matilde, a Riccardo Schirinzi e Giancarlo Belgiorno, gi Studiodavoli, che ad appena un anno dalla nascita vincono l’Arezzo Wave festival del 2002 e nel 2003 firmano per Recordkicks con cui pubblicano “Megalopolis” (2004) e “Decibels for dummies” (2006), entrambi album molto bene accolti dalla critica; in generale gli Studiodavoli si impongo sin da subito come band unica in Italia per suono, stile e riferimenti. Questi sono anche anni di numerosissimi concerti in giro per la penisola. Nel 2006 Gianluca De Rubertis si trasferisce a Milano, città in cui tuttora risiede, e decide di collaborare con Alessandra Contini (anch’ella amica degli albori leccesi) con la quale fonda la band Il Genio. La scalata alla ribalta per questa nuova formazione è rapidissima; nel 2007 i due vengono contattati dalla storica etichetta Cramps che sottoforma di nuova indie- label Disastro Records permette ai due di incidere il primo omonimo album d’esordio “Il Genio”, edito a marzo del 2008. Il Genio accresce in maniera rapida ed esponenziale la sua notorietà, attirando immediatamente l’attenzione di Mtv. Contemporaneamente, grazie all’immagine ricercata del duo e all’enorme curiosità destata dal singolo “Pop porno”, Il Genio si affaccia prepotentemente anche nel mondo delle riviste di costume e di moda, tra cui Vogue Italia, D – La Repubblica delle Donne, Specchio e Rodeo Magazine. Il 13 Giugno viene realizzato il videoclip del singolo “Pop porno”. Il video diviene da subito un vero e proprio “fenomeno” su youtube. A Settembre Il Genio vince il premio Indie Music Like 2008. Nello stesso mese, il duo si esibisce in diretta a “Quelli che il calcio”, con Simona Ventura in veste di madrina d’eccezione; Il genio è ormai una realtà che dimostra come l’indie possa giungere a Radio Deejay. A Ottobre arriva la chiamata di una major, la Universal Music Italia, che acquisisce l’album in licenza, preparando una nuova ristampa del disco, che esce a Novembre, con l’aggiunta di due brani inediti. Anche il 2009 si presenta un anno ricchissimo di appuntamenti live, durante il quale si consolida l’interesse dei media, che confermano Il Genio come uno dei gruppi rivelazione degli ultimi anni. Terminato un lunghissimo live tour, cha vede il duo impegnato in più di 100 concerti in un anno, Il Genio, nel febbraio 2010 registra il nuovo album “Vivere negli anni ‘X” che esce nel Giugno 2010. Il brano scelto come singolo di lancio, “Cosa dubiti”, riscuote un ottimo successo, soprattutto nel circuito indipendente. In Ottobre esce “Romanzo Criminale – il CD”, concept album composto da brani originali inediti ispirati ai personaggi della serie di grande successo Romanzo Criminale, prodotta da Sky Cinema e Cattleya, che vede la partecipazione de Il Genio con il brano “Roberta”. Sempre a Ottobre, viene realizzato il videoclip del secondo singolo, “Tahiti Tahiti”, che ottiene subito un ottimo riscontro, entrando in rotazione su Radio Deejay e sulle principali televisioni musicali. Ancora tanti concerti e il 2011 vede l’uscita dell’ultimo video e singolo estratto da “Vivere negli anni ‘X”, “Amore chiama terra”. Nel frattempo Gianluca lavora al suo disco solista, immaginandolo anche nei lunghi e numerosi viaggi che il lavoro di musicista impone. Nel novembre 2011 la Niegazowana Records si interessa al suo lavoro e decide di stampare questo primo album solista “Autoritratti con Oggetti”, che esce il 28 marzo del 2012 e a cui segue un fitto tour di live in compagnia di Lino Gitto (batteria), Giovanni Pinizzotto (basso) e Silvio Pirovano (chitarra). Nel dicembre 2013, ancora a fianco di Alessandra Contini, dà alla luce il terzo album de Il Genio, “Una voce poco fa”, un disco pubblicato da EgoMusic che fa da spinta ancora una volta a moltissimi concerti in giro per la penisola. La nuova formazione de Il genio mostra dal vivo tutte le sue qualità, grazie anche all’apporto di musicisti come Alessandro Deidda (batteria / Le Vibrazioni) e Dario Ciffo (chitarra / Lombroso). Nel 2014 fonda, assieme a Leo Pari, Lino Gitto e Dario CIffo, i Lato B, una band dedicata a Lucio Battisti che viene sin da subito notata per la capacità di portare dal vivo un repertorio vasto e variegato come quello di Battisiti con uno stile personale e stilisticamente mai banale; i Lato B sono attualmente impegnati in un fitto tour. Il 2014 è anche l’anno che segna la sua collaborazione con Mauro Ermanno Giovanardi, in una serie di concerti acustici che lo vedono al pianoforte, insieme al trombettista Paolo Milanesi. E’ in questo stesso periodo che avviene il contatto con Musiche Metropolitane di Luca Zannotti, di cui De Rubertis entra a far parte nel febbraio del 2015 con l’obiettivo di dedicarsi alle nuove pagine che andranno a formare il nuovo album da solista, il secondo, che è in fase di lavorazione e la cui uscita è prevista per il 2015.




“Dire le cose come stanno? Bene. Provo a dirmi, ma nulla è detto ciò che si deve ancora dire. Così ogni parola, ogni moto espresso è da per sempre uno spiraglio del nuovo; qualcosa che prima d’essere non era qualcosa. Ogni canzone è frutto di una necessità, perché non si rinuncia a quasi tutto solo per mettersi in una teca e farsi ammirare; la rinuncia è orgoglio e la musica il riverbero di qualcosa che nemmeno chi scrive bene intende. Ma quelli che intuiscono il brillare di una lontananza tremula e vivifica, perché l’hanno percepita al rumore delle notti battaglie, quelli, anche laidi, rovinati, ubriachi, feriti, felici a tutto rinunciano, tranne che a quel brillare. E la missione di uno scrittore di canzoni si compie se anche uno solo, tra i miliardi, anche per un solo atomo di tempo, tramite una canzone intravede quella luccicanza.” (G. De Rubertis)

◇ LiveSet: Gianluca De Rubertis ◇ inizio ore 21.30
Maggiori info:

◇ RadioSet: The Roost [a cura di Valerio Mirabella] ◇
Live Streaming on http://www.theroost.it/

◇ DjSet: Elvis Delmar ◇
[Black, Soulful Tunes, Dusty Grooves and Wonderful World Beats]
http://www.mixcloud.com/TheRoost

Ingresso libero con tessera ARCI

Klamm Circolo.
Ore 21.30.
via Antonio Raimondi 59/61, Roma.
ROMA.