‘Na Cosetta Live: i concerti dal 13 al 18 ottobre


‘NA COSETTA LIVE
Concerti 15 – 21 ottobre
Via Ettore Giovenale, 54
Roma – Pigneto
Inizio concerti ore 22:00
PRENOTAZIONE CONSIGLIATA AL NUMERO 06.45598326
www.nacosetta.com
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/nacosetta
– INGRESSO GRATUITO –

Martedì 13 ottobre
Dalla Germania MISSINCAT

Mercoledì 14 ottobre
‘NA COSETTA JAZZ
Special guest: Lucrezio De Seta e Ettore Carucci

Giovedì 15 ottobre
ADRIANO BONO EN SOLO

Venerdì 16 ottobre
ED

Sabato 17 ottobre
EGOKID

Domenica 18 ottobre
VINCENZO FASANO

‘Na cosetta è un bistrot all’italiana che sperimenta nuovi abbinamenti tra socialità, ricercatezza enogastronomica e live show ispirandosi ai club newyorchesi.
Chiara, Angelo, Luca e Stefano sono i padroni di casa: due pubblicitari, uno chef e un barman al lavoro per ricreare un’atmosfera familiare tra libri per il bookcrossing, divani accoglienti, wi-fi free per il coworking, un tavolo da ping pong per i più sportivi e un palco per ospitare musicisti nazionali e internazionali.
Il locale, aperto a dicembre 2014, si trova a Roma est, nel cuore del Pigneto off, quartiere popolare della capitale raccontato da Pasolini e oggi conosciuto e frequentato per le opere a cielo aperto di street art, i vintage shop, le piccole librerie e i numerosi club che animano la vita notturna.
‘Na cosetta è aperto sette giorni su sette, dalla mattina fino a tarda notte.
Tutte le sere, i piatti sono serviti con musica live. La programmazione è particolarmente orientata verso proposte legate a etichette indipendenti, i generi spaziano dal cantautorato al rock, dall’elettronica al jazz fino ad arrivare al manouche e a rassegne dedicate a racconti inediti di volti noti del panorama musicale.

martedì 13 ottobre
Dalla Germania MISSINCAT

Missincat è lo pseudonimo di Caterina Barbieri, cantautrice milanese che ha raggiunto il successo in Germania dopo essersi trasferita a Berlino. La cantante calca il palco di ‘na cosetta con il suo ultimo lavoro “Wirewalker” (2015 – Revolver) che la sta portando in tour in Europa. Cresciuta artisticamente nella sua città natale dove suona come bassista per un gruppo pop locale, Le Vertigini, nel dicembre 2006, usando il soprannome MissinCat, fonda il suo progetto solista. Ad aprile 2007 vince il prestigioso concorso dell’Heineken Jammin’ Festival. In estate si trasferisce a Berlino in cerca di ispirazione musicale, e trova il successo. In ottobre è supporter delle date tedesche del tour di Amy Winehouse e Missincat suona ad Amburgo, Monaco di Baviera e Colonia davanti a migliaia di persone. Facendo la spola tra Milano e Berlino, registra i brani del suo primo album. La sua musica è scarna, solo chitarra acustica e poco altro. Viene notata dall’etichetta discografica indipendente tedesca Revolver, che la mette sotto contratto. Il 20 febbraio 2009 pubblica il suo primo album “Back on my feet”, il singolo omonimo viene messo in rotazione sulle radio tedesche, mentre un suo brano viene usato dalla Nintendo per una campagna pubblicitaria. Accompagna nuovamente il tour di Amy Winehouse nel 2010 e suona, oltre che in Europa, anche in Australia e Stati Uniti, salendo sul palco del South by Southwest. Nell’ottobre 2010 si sposta a Stoccolma, dove lavora con il produttore svedese Sonny Boy Gustafsson al nuovo album che esce in Germania, sempre per la Revolver, nel marzo 2011 e che si intitola “Wow”. In questo disco la voce di Missincat è arricchita dal suono di altri strumenti, come il banjo, il mellotron, gli archi e la celesta. Fa parte dell’album anche un duetto con la cantante svedese Miss Li e con l’italiano Dente. Il singolo in italiano Capita è cantato proprio con Dente e di questo brano viene realizzato un video diffuso nel giugno 2011 diretto da Daniel Wangen.

www.missincat.com

Mercoledì 14 ottobre
‘NA COSETTA JAZZ

Il bistrot del Pigneto diventa, come ogni mercoledì sera, un vero e proprio jazz club con luci soffuse e cocktail ispirati alle atmosfere newyorchesi della “cinquantaduesima strada”. Alessandro D’Anna alla batteria e Leonardo De Rose al contrabbasso sono i padroni di casa e, sulle note degli standard della storia del jazz, coinvolgono numerosi musicisti della capitale e non solo in una jam session. Ogni appuntamento ha uno o più ospiti speciali con cui D’Anna e De Rose, durante il primo set, suonano repertori sempre diversi ispirati alle epoche e ai protagonisti della grande musica americana del XX secolo. Nel secondo set si apre la jam e inizia il momento dedicato all’incontro, alle aperture, alle sperimentazioni e alle contaminazioni. “Special guest”: Lucrezio De Seta alla batteria e Ettore Carucci al pianoforte.

Lucrezio De Seta ha iniziato a suonare la batteria a 12 anni. Fra gli artisti con cui ha collaborato spiccano i nomi di Donovan (Live & Studio 2004), PFM (Tour 2007, ’08, ’09, ’10, ’11), Tom Harrel, Alex Britti, Cesaria Evora, Michele Ascolese, Tony Scott, Stefano Di Battista e molti altri. Ha all’attivo come produttore artistico e discografico diversi dischi fra i quali: Virtual Dream Casuality e Three Sides of a Coin, The Fritz Gang featuring Lello Panìco, Lucrezio de Seta & his Scurvy Brothers, Michelangelo Piperno “Fuori”, Ecovanavoce, MELTrio, Majaria Trio, La Custodia del Fuoco. È il direttore artistico della manifestazione di diffusione della cultura percussionistica italiana ‘Batterika’.




Ettore Carucci, pianista jazz e compositore, ha iniziato a suonare il pianoforte all’età di quattro anni. Diplomatosi in pianoforte classico, ha avuto le sue prime esperienze artistiche nel 1989 con un’Orchestra Jazz “Taras Jazz Forum” e con un quintetto Jazz composto di veterani del jazz tarantino. Nel 1993/94 ha frequentato i seminari di “Siena Jazz” e “Umbria Jazz” vincendo due borse di studio. Ha approfondito lo studio del Jazz con i Pianisti Danilo Rea, Ray Santisi, Paul Schmelling. Ha collaborato e suonato con: Benny Golson, Dennis Chambers, Greg Hutchinson, Mik Moreno, Tony Scott, Bob Mintzer, Rachel Gould, Sarah Jane Morris, Anne Ducros, Maria Pia De Vito, Mario Raja, Cicci Santucci, Enzo Scoppa, Sonny Fortune, Paolo Fresu, Javier Girotto, Robertinho De Paula, Robben Ford, Roberto Gatto, Fabrizio Bosso, Tullio  De  Piscopo, Gegé Telesforo e molti altri. Attualmente è impegnato in vari progetti artistici propri e non, suonando in Italia e all’estero ed è docente presso il “Saint Louis College of Music” di Roma. Ha registrato otto dischi come bandleader e oltre quaranta come sideman.

Leonardo De Rose, contrabbasso
Alessandro D’Anna, batteria
Ettore Carucci, pianoforte
Lucrezio De Seta, batteria

Giovedì 15 ottobre
ADRIANO BONO EN SOLO

Adriano Bono calca il palco di ‘Na cosetta in versione one-man-band, con tono confidenziale e affabulatorio, in stile menestrello, con ukulele e sonagli alle caviglie, per una serata dal sapore decisamente balcanico e turbo-folk.
Nel salotto musicale del bistrot, il cantastorie intonerà in maniera poetica qualche sonetto messo in musica di Giuseppe Gioachino Belli, per poi virare, in base all’ispirazione del momento, verso l’altra specialità della casa: un viaggio nella musica Giamaicana. Adriano Bono en solo, spazia dai classici del Calypso, del Rocksteady e dello Ska, fino ai brani originali scritti per il Reggae Circus o risalenti al periodo Radici Nel Cemento.
Il rischio che la serata si trasformi in una festa danzante è alto, l’obiettivo del cantante è chiudere lo show con l’ormai celebre limbo-contest.

Venerdì 16 ottobre
ED

Il modenese Marco Rossi – aka ED  – torna, dopo il successo dello scorso anno, a trovare gli amici di ‘na cosetta. Il cantautore calca il palco del club per il #megliosolitour. Il progetto coniuga perfettamente il cantautorato italiano a quello di tradizione anglosassone. ED ha una spiccata attitudine folk-pop di stampo internazionale, nel suo nuovo disco “Meglio Soli” svolta però all’italiano dopo due precedenti album in inglese. Supportato da pubblico e critica, il disco si dimostra immediato e convincente.

Marco Rossi, chitarre e voce

BIO:
Il progetto ED nasce e si sviluppa a partire dal 2008, con la registrazione di alcuni demo che lo portano a suonare per lo più in Emilia Romagna e centro/nord Italia. Nel 2009 tiene un primo mini tour a New York City. E’ del 2011 l’uscita di “Lights On, lights Out”, primo EP con la produzione artistica di Beatrice Antolini e la collaborazione editoriale di Eclectic Circus. L’EP viene portato in tour nella East Coast (estate 2011), in Italia (con un centinaio di date da aprile 2011 a febbraio 2012) ed in Francia (marzo 2012). Nel 2012 esce il secondo EP “Desert Beyond”, anticipazione del primo album “One Hand Clapping”. Registrato presso l’Igloo Audio Factory da Andrea Sologni (Gazebo Penguins) e mixato da Davide Cristiani (Bombanella Studio), il disco viene ricevuto in modo ottimo da critica e pubblico e supportato da un lungo tour con più di cento date in Italia.

www.facebook.com/edandthedaringdeers

Sabato 17 ottobre
EGOKID

Gli Egokid sono una delle realtà più solide e amate del panorama indie milanese. Il loro è un pop rock d’autore che accosta canzoni d’amore e brani ispirati da tematiche sociali, ironia dissacrante, divertimento e atmosfere più pensose. I Baustelle, Paola Turci e Samuele Bersani li hanno scelti come co-autori di alcuni brani. Il concerto rilegge in chiave elettro-acustica le pagine più belle tratte dagli album in Italiano della band: “Minima storia curativa”, “Ecce Homo” e “Troppa gente su questo pianeta”.

Diego Palazzo, voce e chiatarra acustica
Piergiorgio Pardo, voce

Domenica 18 ottobre
VINCENZO FASANO

Calca il palco di ‘na cosetta il mantovano Vincenzo Fasano. Avvocato mancato, si è infatti laureato “controvoglia” in giurisprudenza a Bologna, ha scelto di cantare invece che dedicarsi a codici penali o civili. La sua musica è fortemente influenzata dalla mescolanza di culture, di Nord e Sud e dalle esperienze che hanno accompagnato le sue origini. Il tango caratterizza l’origine delle sue calde sonorità, accompagnato da atmosfere che scivolano in modo latente su panorami diversi, come il folk più sofisticato e il pop-punk dei tardi anni ’70, conditi da rarefatti momenti di personalissimo romantic-noise. Una musica dai richiami complessi, eppure immediata e graffiante nella sua semplicità. Una scrittura non diretta alla politica ma all’etica.
L’album d’esordio è di ottobre 2011. “Il Sangue” (Eclectic Circus), si è avvalso della collaborazione di Manuele Fusaroli per la produzione artistica (Le Luci Della Centrale Elettrica, Zen Circus, Tre Allegri Ragazzi Morti). Alla realizzazione dell’album hanno partecipato anche Riccardo Sinigallia (moog in “Non ritiro quel che ho detto”), Gionata Mirai (Teatro Degli Orrori – chitarra e voce nella title track “Il Sangue” ) e Dino Fumaretto (piano in “Se fossi in me”). Il tour ha raggiunto in poco più di un anno e mezzo 100 concerti. Il 5 maggio di quest’anno è uscito “Fantastico”, il nuovo disco, prodotto da Stefano Clessi e Davide Simonetta. L’album è stato selezionato al premio Tenco e, a detta di molti, è “Fantastico” di nome e di fatto!

http://www.rockit.it/vincenzofasano2010/biografia

‘Na Cosetta
Via Ettore Giovenale, 54 Roma (Pigneto)
Ingresso gratuito
Aperti tutti i giorni dalle 10:00 fino a tarda notte
Colazione, co-working, pranzo, cena
Inizio concerti dalle ore 22:00
PRENOTAZIONE CONSIGLIATA AL NUMERO 06.45598326
www.nacosetta.com
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/nacosetta